NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

IN QUESTO SITO NON C'E' PUBBLICITA'

IL DOTT. GOVONI E' IN FERIE FINO AL 22 AGOSTO 2022

Testi

Riporto un articolo pubblicato sul settimanale "La VOCE di REGGIO EMILIA" del 6 dicembre 2019 nella rubrica LA NOSTRA SALUTE.

L'importanza di avere una buona respirazione attraverso il naso.

Il 20 marzo del 1800 Alessandro Volta annunciò l’invenzione della pila alla Royal Society di Londra. Per rendere visibile il fenomeno dell’elettricità aveva fatto degli esperimenti grazie ai quali riusciva a far muovere le zampe ad una rana. Tra i fisici ci fu entusiasmo per questa scoperta, ma non per la gente comune. Molte persone videro lo scienziato comasco come il classico “inventore pazzo” e hanno pensato “quale futuro potrà mai avere uno strumento che allarga le gambe di una rana morta?” Per fortuna al mondo ci sono state altre persone che hanno intuito le enormi potenzialità dell’energia elettrica.  Dovettero passare anni ma presto ci fu l’invenzione del telegrafo con i fili (Weber, Gauss e Morse 1833), il telefono (Meucci e Bell 1870), la lampadina (Edison 1879) e poi un elenco interminabile di altre applicazioni dell’elettricità. Da circa due secoli possiamo dire che la nostra società grazie alla corrente elettrica sta vivendo una evoluzione continua, tutt’ora in pieno sviluppo.

Ogni trasformazione comporta delle insidie: la spinta verso il nuovo e la forza dell’originalità a tutti i costi devono mettere in guardia ognuno di noi.   Questo pericolo era già stato intuito da Alessandro Manzoni (1785 – 1873) che scrisse:  “Non sempre tutto ciò che è nuovo è progresso”.  

Chi opera nel settore sanitario ha il dovere di stare al passo coi tempi. Le innovazioni sono continue, ma non tutte le novità costituiscono un passo avanti. Migliorare la salute e in particolare fare progressi nella chirurgia è molto difficile. Nella mia vita mi sono stati presentati strumenti che sembravano meravigliosi e poi nell’arco di un lustro sono scomparsi. Il medico deve essere aperto alle innovazioni, ma soprattutto deve analizzarle con senso critico. Ricordo che circa dieci anni fa in una clinica della Versilia vidi utilizzare per la prima volta le radiofrequenze per il trattamento dell’ipertrofia dei turbinati. Quel collega utilizzava un lungo ago e migliorava sensibilmente la respirazione dei suoi pazienti. In quel periodo io, come tutti gli otorinolaringoiatri, eseguivo quell’atto chirurgico con forbici apposite e pinza bipolare. C’erano sanguinamenti ed era indispensabile l’utilizzo dei tamponi. Era un intervento che facevo mal volentieri. I pazienti miglioravano, ma lo stamponamento costituiva un vero problema. Quando vidi operare con le radiofrequenze capii subito che questa tecnica meritava una conoscenza approfondita. Iniziai a cercare cliniche che mi potessero mettere a disposizione questo strumento e feci i primi interventi. Presto capii che la corrente elettrica in forma di radiofrequenze era un’autentica innovazione. Pensai che nel nuovo ci può essere il vero progresso.

 

la voce di reggio emilia carlo govoni

La sindrome di Minor è una rara forma di vertigine e di alterata percezione uditiva provocata da un’assenza totale o parziale del guscio osseo che riveste il canale semicircolare superiore. Questa sindrome è stata descritta da Lloyd B. Minor nel 1997. Egli descrisse sei casi di pazienti che presentavano il fenomeno di Tullio e, da una analisi TC dimostrò che in tutti era presente una erosione ossea della eminenza arcuata.
Il fenomeno di Tullio è stato descritto da questo autore nel 1929. Egli fece a scopo sperimentale, dei piccoli fori sui canali semicircolari dei piccioni; questi presentavano problemi di equilibrio quando venivano esposti a rumori intensi.  

Per la diagnosi di questa sindrome è particolarmente significativa la TC in proiezione coronale. Nelle immagini si osserva il canale semicircolare superiore (CSS) che appare come una linea scura verticale e nella sua estremità superiore (eminenza arcuata) non è ricoperto da osso. L'assenza di osso è indicata dalla freccia bianca nella immagine sottostante.

tc minor carlogovoni

 

Nel 1998 Minor descrisse 8 casi dove i soggetti presentavano vertigini e instabilità indotte dal suono eccessivo, dalla manovra di Valsalva. Tutti presentavano il classico segno della deiscenza del  CSS.

L’incidenza di questo segno alla TC è molto elevata: il 9% ( R.A. Williamson 2003). In realtà non tutti i quadri radiologici di deiscenza del CSS corrispondono ad una sindrome di Minor. Questo perché in molti casi un sottile guscio osseo è presente, ma è talmente sottile che non è visibile alla TC.

La sindrome di Minor viene anche considerata una sindrome “da terza finestra”. L’orecchio interno è costituito da una complicata serie di cavità scavate nell’osso temporale. L’osso è indeformabile alle normali pressioni del corpo umano. Esistono però nel soggetto normale due finestre, finestra rotonda e finestra ovale, entrambe chiuse da membrane ed entrambe hanno una minima elasticità. La deiscenza descritta costituisce una terza finestra.

I sintomi che i pazienti affetti da sindrome di Minor descrivono non sono specifici. Può esserci l’ipoacusia, ma non è costante. Il test di Weber è facile che sia lateralizzato dal lato colpito. Questo segno è anche indicativo di una ipoacusia di trasmissione. I soggetti con questa sindrome spesso raccontano che percepiscono acufeni pulsanti. Le emissioni otoacustiche evocate transitorie non servono per la diagnosi.  Sono importanti alcuni sintomi molto rari come il sentire il movimento degli occhi quando li ruotano; percepire il rumore dei tacchi o dei talloni quando si cammina o si corre. Sempre tra i sintomi particolarmente rari c’è l’autofonia e l’iperacusia.

Anche i sintomi vestibolari non sono costanti. Il segno più importante è l’attivazione del Riflesso Vestibolo Oculomotore (VOR) per stimolazione del recettore ampollare del CSS. L’attivazione può avvenire per percezione di rumori intensi, per variazione della pressione nell’orecchio medio ottenuta sia con pneumootoscopio o con manovra di Valsalva.

Per la diagnosi è sempre necessaria una accurata anamnesi, un bilancio audiometrico (audiometria tonale + impedenzometria) ed un esame vestibolare.  Un esame importante per confermare il sospetto sono i VEMPS. Sulla base di questi valutazioni si arriva alla richiesta di un esame radiologico: TC rocche petrose senza contrasto. Quando si chiede tale esame è bene specificare il sospetto di deiscenza del CSS. 
Una normale TC può essere in grado di definire la diagnosi, però come già precisato ci possono essere molti falsi positivi. L’esame più appropriato è una TC 0,5 mm con ricostruzione complanare. 

 

Bibliografia
- Minor Llyod B.: Clinical manifestation of superior semicircular canal dehisence. The Laryngoscope, 2005.

- Minor Llyod B, Solomon D, Zinreich JS, Zee DS. Sound and/or pressure-induced vertigo due to bone dehiscence of the superior semicircular canal Arch Otolaryngol HNS, 1998, vol 124, 249-258

- Minor Llyod B. Superior canal dehiscence syndrome. Am J Otol 21:9-19, 2000

 
Dott. Carlo Govoni - medico chirurgo
specialista in Otorinolaringoiatria
master di secondo livello in Vestibologia
per appuntamenti  3358040811


 
 
 
Ti potrebbe anche interessare:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Con questo lavoro si vuole fornire delle indicazioni sulla scelta del tipo di acqua termale da utilizzare e sulle tecniche terapeutiche più adatte per la malattia da trattare.

Innanzitutto occorre precisare che le acque utilizzabili in otorinolaringoiatria sono quattro.
1 - Acque salso-bromo-iodiche
2 - Acque sulfuree 
3 - Acque arsenicali-ferruginose
4 - Acque bicarbonate, clorurate e carbonico-gassose.

Le acque salso-bromo-iodiche hanno una elevata densità, sono ricche di sali di cloro, iodio, magnesio, calcio, bromo, acido borico e altri elementi. E' dimostrato che i cristalli salini penetrano in grande quantità nelle prime vie aeree e anche in tutto l'albero respiratorio. Hanno quindi una azione completa.
Le acque salso-bromo-iodiche hanno azione disinfettante, antisettica, antifermentativa e anticatarrale. E' stato dimostrato che l'acqua di Monticelli Terme (PR) è molto simile a quella di Salsomaggiore (PR) ma si distingue per il più alto contenuto in bromo [L. Faruggia, F. Saccani: Il complesso termale di Monticelli (Parma) in "Termalismo sociale", 2, 177, 1966].
 
Le acque sulfuree sono note fin dall'antichità per la loro azione sulle malattie croniche dell'apparato respiratorio. Sono caratterizzate dalla presenza di idrogeno solforato (H2S).  L'idrogeno solforato viene facilmente assorbito dalle mucose, è irritante e induce iperemia [arrossamento], provoca un aumento della permeabilità capillare e delle secrezioni, favorisce soprattutto la fluidificazione del muco. L'azione fluidificante in otorinolaringoiatria è importantissima.
 
Le aque arsenicali-ferruginose e altre acque sono poco utilizzate per il trattamento delle malattie del naso e della gola; pertanto la scelta dell'acqua è tra sulfuree e salso-bromo-iodiche. Nella tabella che segue si osserva come si dia la preferenza ad una o all'altro tipo di acqua.
 

1986 Crenoterapia in ORL Govoni 15 acque

+ acque leggermente indicate 
++   acque indicate
+++ acque molto indicate  
++++  fortemente indicate.

Dopo un incidente automobilistico bisogna fare alcune azioni importanti per tutelare la salute nostra e di chi ci sta vicino.

1 – State calmi, rendetevi conto delle vostre condizioni fisiche e delle altre persone coinvolte.
     Se ci sono situazioni di estrema emergenza chiamare soccorsi e prendere le decisioni del caso.
     Se non c’è estrema emergenza pensare ai danni subiti, chiamare un ambulanza o, nei casi più lievi, un amico o un parente.

ambulanza pronto soccorso stradale intervento otorino ospedale govoni

Pronto Soccorso
–  Presentarsi nel tempo più breve ad un Pronto Soccorso di un ospedale pubblico. Andare al Pronto Soccorso per i trasportati e per chi è alla guida è importante ai fini di una futura richiesta di risarcimento. Andare in prima istanza dal medico di famiglia o da uno specialista di propria fiducia è sconsigliabile. Subito la visita al Pronto Soccorso, poi la integrate con altre visite.

3 – Terminati gli accertamenti verificate che sul verbale del Pronto Soccorso sia scritto ciò che voi avete dichiarato al medico.

4 – Nel caso che il verbale sia carente o nelle ore o nei giorni successivi compaiono altri sintomi che prima non avevate, ritornate al Pronto Soccorso. Se i sintomi sono lievi riferiteli al medico di famiglia e passate al successivo punto 5 -.

 

incidente stradale trauma cranico soccorso govoni medico

Il 1° febbraio 2020 a Sesto Fiorentino in provincia di Firenze si è svolto un convegno dove si è discusso della fuga all'estero dei medici laureati in Italia. L'argomento è insolito per un convegno ed è anche di particolare interesse. E' rilevante il fatto che a questa riunione interverranno quattro medici che lavorano stabilmente all'estero.

Da diversi anni la sanità italiana è in difficoltà, c'è carenza di medici e carenza di specialisti. Per formare un medico e soprattutto per formare uno specialista sono necessari più di dieci anni. Il problema andrebbe affrontato con una programmazione per lo meno decennale e credo che questa non ci sia mai stata. Una parola che spesso riempie la bocca di molti politici e operatori sanitari è "meritocrazia". Questa parola vorrebbe dire che i migliori devono emergere. E' questa una condizione inesistente.

Per poter affrontare con un minimo di serietà il problema occorrerebbero selezioni e concorsi in doppio cieco, situazione che in Italia, in Europa e nel mondo non si è mai vista. Spiego cos'è un concorso in doppio cieco. Si tratta di un concorso dove i partecipanti non sono in nessun modo riconoscibili dagli esaminatori e gli esaminatori non sono conosciuti dai partecipanti. Le domande vengono formulate al momento e viene bloccato qualsiasi meccanismo che porta alcuni candidati a conoscere le domande prima del concorso. Ricordo che in quasi tutte le legislazioni concorsuali esiste il diritto del candidato a conoscere il nome dei membri della commissione in anticipo rispetto alla data del concorso. Una situazione che sembra scritta apposta per consolidare l'istituto della raccomandazione.

Un gruppo di dirigenti sanitari italiani (1) ha pubblicato su THE LANCET Public Health, december 01,2019 un articolo dal titolo "Health-care inequalities in Italy: challenges for the government" dove affermano che, secondo loro, la qualità e l'attrattiva per i medici del sistema sanitario italiano possono essere migliorate solo coniugando l'assistenza medica e la ricerca, con un approccio etico e meritocratico.

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

IL DOTT. GOVONI E' IN FERIE FINO AL 22 AGOSTO 2022

 

COLUMBUS CLINIC CENTER è una prestigiosa casa di cura privata di Milano. Si trova in via Michelangelo Buonarroti, 48. Qui il dott. Carlo Govoni esegue visite specialistiche e interventi chirurgici. Il Centro è convenzionato con le più importanti assicurazioni private.

milano columbus clinic center aree cliniche

Nei giorni o negli orari in cui l'ufficio prenotazioni è chiuso potete chiamare 3358040811   NO SMS  

IL DOTT. GOVONI E' IN FERIE FINO AL 22 AGOSTO 2022

 

 

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie

diagnosi e terapia rivista


nel numero di dicembre 2020
è stato pubblicato un articolo

scritto da Carlo Govoni 

www det.it  category/articoli/otorinolaringoiatria/

IL DOTT. GOVONI E' IN FERIE FINO AL 22 AGOSTO 2022

Visite di otorinolaringoiatria
a Milano

milano corso magenta madonna grazie cdl otorino


CENTRO MEDICO COL DI LANA
MILANO  corso Magenta, 64

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

per un appuntamento
by appointment
tel. 0258103023
3358040811  

milano corso magenta centro medico ottimo otorino

 

 

Questo sito contiene informazioni di carattere sanitario, non c'è pubblicità

Per fissare un appuntamento
col  dott. Carlo Govoni
otorinolaringoiatra
telefono 
3358040811  NO SMS

centralinista ascolto voce cuffia musica lavoro esame audiologia govoni otoneurolaringologia

To reserve an appointment
call  (+39) 3358040811 
NO SMS

call calling cell cellphone 41541 modi

Pour prendre un rendez-vous
(+39) 3358040811
NO SMS

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 7204 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le malattie di cui si occupa un otorinolaringoiatra sono numerose. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare...
Letto da 30547 visitatori
esame-vestibolare-visita-vestibologicaLa visita vestibologica è quella visita che comprende l'esame vestibolare o esame otovestibolare ed è finalizzata a curare i soggetti affetti da vertigine. La vertigine è l'alterazione del senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma è anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto...
Letto da 78203 visitatori
chirurgia-oncologicaSi espongono le caratteristiche generali della chirurgia dei tumori maligni o chirurgia oncologica, ovviamente limitata ai tumori di competenza otorinolaringoiatrica.I pazienti affetti da tumore maligno sono sempre pazienti molto complessi e richiedono attenzioni particolari, sia per gli aspetti psicologici e sia per le difficoltà tecniche. Il vero problema è che la patologia neoplastica spesso non si risolve con il solo intervento...
Letto da 17828 visitatori
fibroendoscopia-nasale-laringeaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. E' interessante conoscere gli sviluppi della...
Letto da 108580 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti e permette di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Il medico che si occupa di questi problemi si definisce vestibologo o otoneurologo. Nel senso più completo del termine l'otoneurologia comprende le funzioni vestibolare e uditiva. Quest'ultima non sarà affrontata in questo articolo, ma si rimanderà ad altri articoli...
Letto da 16811 visitatori
crenoterapiaLe cure inalatorie sono trattamenti benefici dove l'acqua termale per effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace medicamento naturale specifico per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e anche per alcune forme di otite.  Le più importanti terapie termali nel distretto orecchio naso e gola...
Letto da 14788 visitatori
biopsia-prelievoLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 62300 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-pediatricaLa maggior parte dei bambini possono soffrire di parecchie malattie, quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita medica serve per affrontare i problemi clinici. La visita otorinolaringoiatrica eseguita per un bambino è molto simile a quella dell'adulto. Per certi aspetti è più semplice perchè si tratta di una visita ridotta alle manovre essenziali. L'importante è...
Letto da 16603 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com