NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Testi

Ci sono molte persone che sostengono sulle pagine WEB che l'acqua ossigenata è il rimedio giusto per la pulizia delle orecchie: tutto questo è falso.
Purtroppo Internet è una piazza "democratica" dove tutti hanno il diritto di parlare. E' chiaro che quando si deve scegliere qual'è la più bella canzone italiana o quale sia l'arbitro di calcio più bravo è interessante vedere che tante persone esprimono la loro opinione. Quando si parla di salute il problema è diverso.

Dovrebbe esistere una graduazione di valore: una cosa sono i pareri dei medici, mentre ben diverse sono le opinioni dei non medici. Una cosa è chi parla o scrive dopo aver letto testi scientifici, tutt'altra cosa è chi scrive perchè ricorda quello che gli ha detto la mamma o la vicina di casa. La medicina è per molti aspetti una scienza. E' anche una scienza complicata, perché alla scienza si unisce l'arte. L'otologia è una parte della medicina che racchiude i concetti di arte e scienza, è pertanto un argomento complesso e nemmeno completamente conosciuto.

Oggi purtroppo chiunque può aprire un sito Internet e scrivere su qualsiasi argomento. Uno degli argomenti più richiesti dai navigatori sono proprio i consigli sulla salute. Così ci sono molti siti e ogni sito per soddisfazione di chi lo amministra e, non raramente, anche per motivi economici, mira ad essere visitato da molte persone. Se un sito è frequentato da parecchie persone per chi gestisce una attività commerciale diventa interessante e alcune ditte chiedono di inserire la loro pubblicità in quel sito. Quindi chi fa pubblicità è disposto a pagare. La logica del profitto diventa superiore alla logica della morale. Al gestore di un sito Internet non importa nulla se i testi espongono concetti rigorosi sul piano scientifico o sono i banali racconti della vicina di casa. L'importante è che siano interessanti per i navigatori e siano letti. Molte volte si trovano articoli dove l'unica cosa interessante è il titolo ma non il contenuto. Purtroppo per la logica di chi ha creato Internet e gestisce motori di ricerca è importante che quell'articolo richiami l'attenzione di molte persone, anche se il contenuto è scadente.  

Una delle sciocchezze più frequenti che vedo nelle pagine WEB sono i consigli per pulire le orecchie. Tutti sognano dal punto di vista chimico di trovare il solvente per il cerume e sperano di creare un prodotto in spray o in goccie per poterlo commercializzare. Tantissime persone si ingegnano con siringhe senz'ago, perette, bastoncini cotonati o altre diavolerie simili e sperano di non aver mai bisogno del medico. Oggi queste persone appaiono come persone generose e competenti che diffondono i loro consigli. In realtà vogliono solo attirare l'attenzione al loro sito.

Il fai da te nella pulizia delle orecchie non esiste e non potrà mai esistere. Il primo passo sarà sempre guardare dentro i condotti uditivi e vedere se sono pulite o sporche. Qualora sia presente del cerume la sua rimozione dovrà essere fatta dallo specialista con gli strumenti più idonei per quel particolare tipo di situazione.

In alcuni siti vengono dettate delle procedure per la pulizia delle orecchie dal cerume. Tutte queste procedure sono perentorie e non ci sono dubbi. Per tutti coloro che dettano norme per la pulizia auricolare il guardare dentro l'orecchio, cioè fare una otoscopia, è una manovra inesistente. Dicono che si deve prendere acqua ossigenata al 3% (10 volumi) e diluirla in parti uguali con acqua tiepida. Alcuni dicono di mettere la miscela così ottenuta con un contagoccie nel condotto uditivo, lasciare agire per 5 minuti e poi lavare il condotto con il contagoccie. Faccio l'otorinolaringoiatra da oltre trent'anni ed ho sempre sostenuto che gli strumenti per fare il lavaggio (siringe o siringoni) devono essere scelti con cura, perchè solo con alcuni si riesce a fare la pulizia auricolare. Ritengo impossibile riuscire a togliere un tappo di cerume con un contagoccie. Non l'ho mai fatto ma la pressione che si esercita con un contagoccie è talmente minima che mai potrà essere sufficiente per togliere un tappo.

L'otoscopia, cioè vedere dentro al condotto e capire quale tipo di cerume dovrà essere rimosso, è un passo fondamentale. Il cerume non è sempre uguale. Ci sono tappi di cerume secchi e duri, altri di consistenza molle, altri ancora sono formati da pelle desquamata.

Qualcuno potrà ribattere che invece di acqua tiepida come usano usualmente gli otorinolaringoiatri bisogna usare acqua ossigenata 3% diluita. L'acqua ossigenata diluita in parti uguali con acqua (ma lo stesso sarebbe se fosse utilizzata pura) non fa nulla sul cerume. Il cerume è una sostanza grassa e l'acqua ossigenata NON è un solvente dei grassi. L'acqua ossigenata, detta più propriamente perossido di idrogeno (H2O2) ha un debole potere battericida, quindi è un disinfettante, ma il cerume è un prodotto naturale delle ghiandole sebacee, nel comune tappo di cerume non c'è alcuna infezione. Pertanto mettere un liquido disinfettante nell'orecchio è inutile e non favorisce la rimozione di un tappo. Tutti sanno che l'acqua ossigenata ha un effetto sbiancante, ma sul tappo di cerume anche questo è un effetto inutile. E' irrilevante che il tappo da bruno scuro diventi bruno chiaro.
In molti siti che consigliano di instillarsi nelle orecchie acqua ossigenata si dice che oltre a liberare l'orecchio dal cerume fa guarire da eventuali infezioni. Questo è in parte vero. Ho appena scritto che l'acqua ossigenata è un disinfettante e quindi può uccidere qualche germe. Germi deboli possono morire sotto l'effetto di queste soluzioni con acqua ossigenata, ma quelle persone che pensano di curare le otiti con l'acqua ossigenata non sanno che nelle secrezioni auricolari da otite esterna si trovano parecchi germi. Cito i più frequenti: Pseudomonas Aeruginosa, Proteus Mirabilis, Enterobacter Cloacae, Acinetobacter, Klebsiella pneumoniae, Enterobacter aerogenes, Streptococchi, ecc. Tutti germi molto resistenti, nei confronti dei quali l'acqua ossigenata non fa nemmeno solletico. Tutte otiti esterne che sono curabili molto bene con adeguata terapia antibiotica.
Qualcuno potrebbe dire: «sarà pur vero che l'acqua ossigenata non fa nulla, però non fa male.» 
Anche questa è una parziale verità. E' vero che non peggiora la situazione ma se uno mette acqua ossigenata nelle orecchie e vede che i suoi problemi restano invariati, non pensa immediatamente che il rimedio non funziona. Pensa che ci vorrà tempo, poi è facile che il dolore e i fastidi provocati da un'otite abbiano un andamento oscillante e qundi ci sia un miglioramento. E' facile che il miglioramento venga attribuito all'acqua ossigenata. Cosa succede: il tempo passa, chi ha una otite esterna non guarisce, i germi dentro all'orecchio proliferano. Lo specialista si trova costretto a combattere con germi che hanno avuto il tempo di proliferare anche per settimane, le loro secrezioni sono più chiare (effetto sbiancante dell'acqua ossigenata) e quindi la diagnosi diventa più difficile. Con l'otoscopia non si riesce ad individuare esattamente il germe che ha provocato l'otite, ma il colore della secrezione aiuta molto per fare una diagnosi precisa. Il vedere tutto chiaro fa perdere un parametro utile per la diagnosi.
Quando vedo secrezioni auricolari molto chiare chiedo ai pazienti se hanno instillato acqua ossigenata nel condotto. Alcuni dicono di sì, altri temono di essere sgridati e dicono di no. E' interessante cercare di capire la psicologia di queste persone. Sono coscienti di aver fatto una sciocchezza, ma non lo vogliono ammettere per non passare per creduloni.
Preciso che l'acqua ossigenata può sbiancare anche i peli presenti all'interno del condotto uditivo. Se lo specialista vede qualche pelo bianco (normalmente i peli sono neri) è evidente che la persona ha fatto uso di perossido di idrogeno.

orecchio padiglione suono govoni otoneurolaringologo

Questo "fai da te" inappropriato può causare altri problemi. Le infezioni più importanti dell'orecchio esterno sono quelle sostenute da miceti. Molti miceti appartengono al genere "Candida Albicans" e pertanto la loro secrezione è chiara. L'aver usato una sostanza sbiancante rende difficile la diagnosi differenziale tra candidosi e otite esterna batterica. Se si usa acqua ossigenata c'è rischio che lo specialista non riesca a distinguere una otomicosi da una otite comune. Da una diagnosi errata conseguirà ovviamente una terapia sbagliata.

Un'ultima considerazione. Gli animali si mettono l'acqua ossigenata nelle orecchie? Non credo proprio. Cosa fanno per la cura delle loro orecchie? Nulla.
Fate altrettanto. Quando sentite un prurito irresistibile o lamentate dei fastidi andate da un medico che con l'otoscopio vi guarderà le orecchie e deciderà se avete nulla o un tappo di cerume o una otite o una otomicosi o un corpo estraneo o un tumore maligno del condotto o una stenosi del condotto o una ipertricosi o un osteoma o qualsiasi altra malattia che si può trovare in un condotto uditivo.

Provate ad immaginare una persona che si convinca che per pulirsi le orecchie deve instillare acqua ossigenata. Immaginiamo che dalla sensazione di sottile gorgoglio ricavi un beneficio e aspetti qualche giorno. Continuamo a pensare che la sensazione di orecchio chiuso persita da un lato. La persona continua a insitillare acqua ossigenata tutti i giorni, anche due volte al giorno. Dopo un anno sente ancora l'orecchio chiuso, non ha dolore e vede una goccia di sangue sul cuscino. Si preoccupa e va dal medico. La diagnosi è carcinoma del condotto uditivo. Non mi piace fare allarmismo, questo è solo un esempio: avere comportamenti irrazionali può avere conseguenze disastrose. Nello specifico il comportamento irrazionale è curare da soli un problema che non si è in grado di vedere,

Altro aspetto che trovo profondamente errato è che oggi molte persone scrivono su Internet facendo affermazioni categoriche. Si trovano frasi del tipo: "Le orecchie si devono pulire con acqua ossigenata a 10 volumi, acqua tiepida e una siringa senz'ago." Seguono le spiegazioni passo passo del tutto simili a quelle che si trovano nei ricettari di cucina. Una serie di disposizioni presentate come verità incontestabile. Questo è il dramma del nostro tempo: LE SCIOCCHEZZE VENGONO PRESENTATE COME VERITA' ASSOLUTE.

Purtroppo, come ho detto all'inizio, per gli amministratori di un sito Internet è irrilevante che i contenuti siano veri o falsi, l'importante è che la gente legga quegli articoli. Più gente li legge e più il sito guadagna con la pubblicità. Per i lettori di questo sito preciso che qui non ci sono inserzioni pubblicitarie. 
Ai navigatori di Internet dico: «diffidate di tutti quei siti che ospitano link o banner pubblicitari.» Se su un sito c'è pubblicità occorre scrivere cose sensazionali perchè così le persone andranno a leggerle. Per esempio su questi siti non troverete mai articoli su come interpretare un acufene, ma leggere "Nuovo metodo per guarire dall'acufene in tre giorni."  Quindi ecco perchè persone col diploma si estetista o di ragioniere scrivono e danno consigli su come pulirsi le orecchie. Queste persone, e c'è ne sono parecchie, fanno affermazioni assolute, i loro scritti sembrano le sentenze di un giudice. Ricordo a chi scrive articoli sulla salute senza averne la minima competenza questa frase di Albert Einstein "Nel campo di coloro che cercano la verità non esiste alcuna autorità umana. Chiunque tenti di fare il Magistrato viene travolto dalle risate degli dei."

Mai curare da soli un problema otologico.
Nella visita otologica è importante guardare, nessuno è in grado di vedere nel proprio orecchio.

 

Per prenotare una visita ORL col dott. Carlo Govoni   tel. 3358040811 

oppure potete prenotare  ON-LINE  a questo link

Carlo Govoni - MioDottore.it

 

Ti ha interessato questo argomento? 

Allora potrebbe anche interessarti anche "che cos'è il cerume?" e "cosa fare per la pulizia auricolare".

Vedi anche: Presenze nel WEB

La libera professione in otorinolaringoiatria

Carlo Govoni visita ed opera presso il Columbus Clinc Center di Milano e l'Hesperia Hospital di Modena.

Per acufene s'intende la percezione di un rumore fastidioso nell'orecchio, senza che questo sia presente nell'ambiente. Può accadere che una persona percepisca un rumore in un orecchio. Di solito si tratta di un sibilo, o di un fruscio simile al vento che muove le foglie, oppure sembra un suono di campanelli lontani o il rumore di un motorino elettrico. Tutte queste sensazioni si verificano in assenza di stimolo sonoro esterno. Il fastidioso rumore viene riconosciuto solo dalla persona che soffre di questa malattia e chi sta accanto a lei non sente nulla. Può essere percepito con una o con tutte e due le orecchie, oppure come se provenisse dall'interno della testa. Si ritiene che sia provocato da alterazioni dell'apparato sensoriale uditivo o da alterazioni dei meccanismi che elaborano il suono.
Udire un ronzio in un orecchio è un sintomo abbastanza comune e, purtroppo, è anche facile sentirsi dire che non c’è nulla da fare. ... La realtà è diversa.

L'otite più frequente nei bambini è l'otite media effusiva. Questa viene anche chiamata "colla nell'orecchio" facendo riferimento alla definizione inglese "glue ear." Il termine più corretto è otite media sieromucosa (OMS).  Questa malattia si caratterizza per secrezioni particolarmente dense che si formano nelle cellule mastoidee e nella cassa del timpano e poi defluiscono molto lentamente causa la loro densità. Il normale deflusso delle secrezioni dipende dalla loro fluidità e deve avvenire attraverso la tuba di Eustachio. Spesso nei bambini è presente l'ipertrofia delle adenoidi (cioè un aumento di volume di tessuto linfatico rinofaringeo).

A Salerno c'è stato un importante convegno nazionale di aggiornamento sul tema: "L'otite media effusiva del bambino". Il corso si è tenuto dal 12 al 13 ottobre 2012 ed è stato patrocinato dall'Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI).

L'otite media effusiva ha nelle sue cause principali una disfunzione delle tube di Eustachio, spesso anche a causa dell'ipertrofia adnoidea. Si tratta di una patologia molto diffusa in età pediatrica. Quando ci sono dubbi per questa malattia dell'orecchio una visita otorinolaringoiatrica si rivela di fondamentale importanza.

Nell'otite media nel bambino l'otoscopia e l'impedenzometria hanno un ruolo fondamentale.

tympanometry B flat govoni

Esempio di timpanogramma piatto. Questo è il tracciato tipico di una otite media effusiva (o sieromucosa). Il timpanogramma piatto non è sinonimo di sordità. Nella maggioranza dei casi è espressione di una ipoacusia trasmissiva lieve.

L'otite media acuta è una malattia frequente che si caratterizza per il dolore all'orecchio, sensazione di fullness, rimbombo della propria voce (autofonia), acufeni e a volte febbre.
L'otite media acuta colpisce quasi sempre un solo orecchio. In alcuni casi il dolore può non esserci. All'otoscopia si osserva edema ed iperemia (arrossamento) della membrana timpanica. L'otoscopia è l'esame semeiologico più importante. Nella foto seguente l'otoscopia in un neonato. Come si può vedere è una manovra semplice, indolore, che si può eseguire a qualsiasi età.

orecchio otorinolaringoiatra pediatrico otoscopia neonato otorino govoni

 

L'audiometria evdenzia una ipoacusia di trasmissione. L'impedenzometria può accentuare il dolore e non è necessaria ai fini diagnostici. 

L'otite media acuta può insorgere nei bambini, Sappiamo che nei piccoli pazienti è frequente l'otite media sieromucosa e l'otite media catarrale. La forma acuta può inorgere come complicanza di una di queste due forme di otite.

L'otite media acuta colpisce pazienti di tutte le età.

 

otoscopi orecchio visione suono govoni otoneurolaringologo

Argomenti correlati

- Otoscopia 

- Dolore all'orecchio, vertigine, diminuzione dell'udito (ipoacusia)

- Le otiti medie acute e croniche

 

 

Per richiedere una visita medica tel. 3358040811  -  Studio in Milano, via Privata Pietro Ogliari, 3

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

ECCELLENZE ITALIANE

su ODEON TV
e sul canale 177 del digitale terrestre
il 5 marzo 2020 - ore 18:15
la giornalista Elena Tubertini ha intervistato il dott. Carlo Govoni
che ha parlato di vertigine
e di orientamento spaziale

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di giugno 2019
c'è stato un articolo di rinologia

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 3000 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 26526 visitatori
crenoterapia-dolomia-govoniLe cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite.  Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:Inalazioni a getto di vapore - L'acqua termale...
Letto da 12352 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono numerosi.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se gli interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale), cioè il...
Letto da 22498 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti, in ambulatorio, e consente di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Nel senso più ampio del termine l'otoneurologia comprende anche la funzione uditiva, che non affronteremo in questa pagina. Per la valutazione dell'udito si rimanda ad altri articoli come l'esame audiometrico e l'impedenzometria. A - Anamnesi. Un esame otoneurologico...
Letto da 12401 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 54028 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 12999 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 25954 visitatori
chirurgia-oncologicaSi espongono le caratteristiche generali della chirurgia dei tumori maligni o chirurgia oncologica, ovviamente limitata ai tumori di competenza otorinolaringoiatrica.I pazienti affetti da tumore maligno sono sempre pazienti molto complessi e richiedono attenzioni particolari, sia per gli aspetti psicologici e sia per le difficoltà tecniche. Il vero problema è che la patologia neoplastica spesso non si risolve con il solo intervento...
Letto da 16424 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com