NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia Testa e Collo
Master in vestibologia

Tel. 3358040811  preferibilmente dalle 10,30 alle 12,00   

NO SMS      NEL SITO NON C'E' PUBBLICITA'

Testi

I calcoli salivari sono masse solide cristalizzate che si formano all'interno dei dotti delle ghiandole parotide o sottomandibolare e spesso arrivano ad ostruirli. In questo articolo parleremo dei calcoli che si formano nel condotto salivare di Wharton, il dotto della ghiandola sottomandibolare.

La calcolosi delle ghiandole salivari (detta anche scialolitiasi) è una malattia relativamente rara, colpisce gli adulti e gli anziani, con una predilezione per il sesso maschile. Nell'80-85% dei casi è interessata la ghiandola sottomandibolare. La malattia ha un inizio molto subdolo, i pazienti lamentano una vaga sensazione di fastidio alla guancia o sotto alla mandibola. Col passare dei mesi può comparire un lieve dolore. In altri casi si instaura il quadro clinico della colica salivare: cioè la ghiandola si gonfia in pochissimo tempo, anche meno di un giorno, e c'è un dolore intenso. Nel caso della colica un piccolo calcolo è andato ad ostruire totalmente il dotto e quindi si è verificato un rapido gonfiore e dolore intenso (è questo il quadro clinico di una scialoadenite acuta). In altri casi molto frequenti il calcolo non occlude completamente il dotto e la saliva riesce ad uscire; in questi casi c'è un fastidio che dura molto tempo e la ghiandola si gonfia a volte in modo intermittente. Quando i calcoli sono piccoli e sono spinti in avanti dalla saliva è possibile che arrivino a percorrere tutti i dotti fino al dotto principale. Nei casi fortunati il piccolo calcolo esce da solo dalla ghiandola e il paziente migliora rapidamente. Non sempre tutto procede così bene, ci sono situazioni meno fortunate. Sono casi dove il calcolo incontra nel dotto piccole tortuosità oppure stenosi per fenomeni infiammatori. In questi casi il calcolo si ferma, blocca il flusso salivare, la ghiandola si gonfia molto e il dolore è intenso. L'ostruzione completa provoca il quadro clinico già descritto: è una colica salivare.

Quando il calcolo ostruisce il dotto è necessario l'intervento del medico.

Voglio mostrare il caso di un uomo di 57 anni che già una decina di anni fa ebbe un fenomeno simile. Da alcuni mesi avvertiva un fastidio sotto alla mandibola, a destra. In un primo tempo il fastidio era intermittente, poi divenne continuo. Memore di quanto gli era capitato pensò che poteva essere nuovamente un calcolo. Con questa corretta autodiagnosi si è presentato nel mio ambulatorio.  Come si può vedere dalla prima fotografia si apprezza che in corrispondenza del foro di uscita del dotto di Wharton di destra c'è un rigonfiamento di alcuni millimetri. Alla palpazione questa piccola pallina era molto dura. 

 

calcolosi sottomandibolare dotto wharton calcolo govoni 2023

 

La malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE) si presenta quando il contenuto dello stomaco risale nell'esofago anziché scendere nell'intestino. Il sintomo tipico è il bruciore epigastrico ed anche retrosternale. Altri segni sono le frequenti eruttazioni, il sapore amaro in bocca e l'alito cattivo. Il reflusso acido proveniente dallo stomaco irrita i nervi del tratto inferiore dell'esofago e provoca la tosse. In alcuni casi la tosse è presente senza il dolore gastrico.

In un terzo dei pazienti con reflusso gastroesofageo c'è una sintomatologia di carattere otorinolaringoiatrico come segni di laringite ricorrente, a volte con disfonia, mal di gola e tosse.

 

laringoscopia indiretta corde vocali abdotte fase respiratoria carlo govoni otorino

La laringoscopia è un esame semplice e importante.

Ci permette di vedere le corde vocali e la giunzione faringo-esofagea (detta anche bocca dell'esofago).

 

 

Per approfondire la diagnosi della malattia da reflusso gastroesofageo sono relativamente utili la radiografia con pasto baritato e l'esofagoscopia. L'esame però più importante è la pH-metria esofagea. Quest'ultimo esame dura 24 ore ed è piuttosto costoso.

Un criterio più semplice per verificare se un paziente è affetto da reflusso gastroesofageo (MRGE) si consiglia di fornire consigli comportamentali: dieta priva di alcolici ed evitare cibi irritanti. I cibi che maggiormente scatenano l'esofagite sono la menta piperita, la cafferina, la cioccolata, l'aglio, le cipolle, gli agrumi, le salse con pomodoro e i cibi molto grassi. E' utile fare pasti quantitativamente limitati, passeggiare dopo aver mangiato, soprattutto prima di coricarsi. E' utile anche alzare la testata del letto e dormire con uno o due cuscini per evitare la risalita dei cibi nell'esofago.

Se le norme comportamentali non sono sufficienti allora è utile utilizzare farmaci sopressori della secrezione acida gastrica. Alcuni di questi prodotti si possono acquistare direttamente in farmacia come la ranitidina e la cimetidina. Il medico può utilizzare farmaci più importanti come gli inibitori di pompa protonica.

Un esame importante per la diagnosi di MRGE è la pH-metria esofagea delle 24 ore. Si tratta di un esame molto accurato che registra l'acidità (cioè il pH) dell'esofago e dello stomaco. Viene inserita una sonda dal naso che raggiunge l'esofago e viene collegato ad un registratore dedicato.

 

Ti potrebbe interessare:

 

- Fibrolaringoscopia e larngoscopia. E' questo un esame semplice esecuzione che viene eseguito dagli otorinolaringoiatri in ambulatorio, che dà informazioni indirette sul reflusso gastro-esofageo. 

 

- Il reflusso gastro-esofageo in un convegno a Monza

- La malattia da reflusso - relazione ufficiale della società di Foniatria e Logopedia

 

 

La sordità infantile è un deficit sensoriale con implicazioni sullo sviluppo mentale e cognitivo del bambino, ma sono possibili soluzioni.
La diagnosi precoce è un passo importante, infatti è auspicabile poterla effettuare almeno nei primi 12-18 mesi di vita.
Un altro problema che suscita interesse è la vicarietà sensoriale nei bambini affetti da una grave perdita uditiva.
Si riporta l’introduzione tratta dal libro “La sordità infantile”, Edizioni Scientifiche Oppici, Parma, 1994, pagg. 240.

 libro sordita infantile copertina

Oggi molte faringiti e laringiti vengono interpretate come fenomeni secondari al reflusso gastroesofageo; è questo un tema attuale discusso in corso di aggiornamento organizzato dall'Ordine dei Medici di Monza.

Il corso dal titolo "Il reflusso gastro-esofageo. Diagnosi e management della patologia da reflusso gastroesofageo resistente, non acido e con sintomi extraintestinali" si è svolto il 22 maggio 2014 a Monza (Monza Brianza).

Non è difficile uscire dallo studio di un otorinolaringoiatra con una diagnosi di malattia da reflusso. Si tratta di una patologia molto frequente, ma non sempre chiara. Il reflusso può danneggiare la fonazione e spesso è causa di disturbi della laringe. 

Il reflusso resta ancora un problema molto sentito, su questo argomento c'è stata la relazione ufficiale del congresso di Modena del 16 giugno 2023 della Società Italiana di Foniatria e Logopedia.

La comunità montana delle valli del Taro e del Ceno è costituita da quindici comuni per un totale di circa 16.000 abitanti su un territorio che sfiora i seicento chilometri quadrati. Questa area geografica in provincia di Parma è in continuità con due comuni importanti: Sala Baganza e Collecchio. Questi ultimi appartengono all'Unione Pedemontana Parmense. In tutta quest'area ci sono tre città importanti: Collecchio, Fornovo Taro e Borgo val di Taro.
Il centro sanitario più importante è l'ospedale "Santa Maria" di Borgotaro. Per gli abitanti della comunità montana delle valli del Taro e del Ceno questo ospedale è un punto di riferimento insostituibile. L'appennino è un territorio dell'appennino Tosco-Emiliano dove si vive in modo diverso rispetto alla vita frenetica dei grossi centri ulbani. Molti paesi sono al di sotto dei duemila abitanti. Il territorio è ampio e muoversi non è semplice. L'autovettura è sicuramente il mezzo che offre una magiore indipendenza. Per la tutela della salute è importante avere un centro sanitario di riferimento e questo si identifica nell'ospedale "Santa Maria". 

 borgotaro val Taro ospedale Santa Maria otorino govoniOspedale Santa Maria di Borgo val di Taro

 

I comuni che formano la comunità montana sono parecchi: Albareto, Bedonia, Berceto, Borgo val di Taro, Compiano, Fornovo di Taro, Solignano, Terenzo, Tornolo, Valmozzola, Bardi, Bore, Pellegrino Parmense, Varano dé Melegari e Varsi. In questo centro provinciale d'eccellenza esistono specialisti per tutte le patologie e in particolare per l'otorinolaringoiatria. Questa è una branca specialistica che ha necessità di risorse tecniche particolari. In queste due valli, in molti piccoli comuni non esiste un otorinolaringoiatra di riferimento. Un centro importante per questa specialità, proprio tra Borgotaro e Parma è Collecchio.

 

collecchio parma vivere casa salute pacc otorino govoniCollecchio, all'inizio di via Aldo Moro:
indicazioni per il PACC (PoliAmbulatorio Città di Collecchio)
e per la CASA DELLA SALUTE.

 

A Collecchio sono attivi, a poca distanza l'uno dall'altro, la CASA DELLA SALUTE e il PACC : PoliAmbulatorio Città di Collecchio. Come si può vedere da questo totem di "vivere Collecchio" posto all'inizio di via Aldo Moro.

Il PACC è la più nota realtà privata polispecialistica della zona. E' un centro molto conosciuto, infatti qui in ambito otorinolaringoiatrico è possibile eseguire visite specialistiche anche con finalità paricolari come visite vestibologiche, audiometriche, olfattometrie, esami endoscopici nasali e laringei.

collecchio poliambulatorio citta parma esterno otorinolaringoiatria

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

COLUMBUS CLINIC CENTER è una prestigiosa casa di cura privata di Milano. Si trova in via Michelangelo Buonarroti, 48. Qui il dott. Carlo Govoni esegue visite specialistiche e interventi chirurgici. Il Centro è convenzionato con le più importanti assicurazioni private.

milano columbus clinic center aree cliniche

Nei giorni o negli orari in cui l'ufficio prenotazioni è chiuso potete chiamare 3358040811   NO SMS

 

 

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
Potete trovare articoli scritti da Carlo Govoni

diagnosi e terapia rivista

 

www det.it  category/articoli/otorinolaringoiatria/

 

INTERVISTA  al
dott. Carlo Govoni

tempo logo carpi modena govoni otorino

Sul settimanale on-line e su carta
c'è un articolo 
Orecchio, previeni 'tappi' e otiti

https://temponews.it/2024/02/07/orecchio-previeni-tappi-e-otiti/

Carlo Govoni viene intervistato da Sara Gelli.

Visite ORL a MILANO

Visite di otorinolaringoiatria
a Milano - dott. Carlo Govoni

milano corso magenta madonna grazie cdl otorino


CENTRO MEDICO COL DI LANA
MILANO  corso Magenta, 64

per un appuntamento
by appointment
tel. 3358040811

milano corso magenta centro medico ottimo otorino

 

Per fissare un appuntamento
col  dott. Carlo Govoni
otorinolaringoiatra
telefonare dal lunedì al venerdì
preferibilmente dalle 10:00 alle 12:00
3358040811  NO SMS

centralinista ascolto voce cuffia musica lavoro esame audiologia govoni otoneurolaringologia

To reserve an appointment
call  (+39) 3358040811 
from Monday to Friday
from 10:00 to 12:00

call calling cell cellphone 41541 modi

Pour prendre un rendez-vous
avec Docteur Carlo Govoni

(+39) 3358040811
du lundi au vendredi
de 10:00 à 12:00

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro ad abbassamenti della voce e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 11338 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le malattie di cui si occupa un otorinolaringoiatra sono numerose. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare...
Letto da 33431 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 30723 visitatori
esame-audiometrico-audiologiaLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 68434 visitatori
esame-olfattoL’olfattometria è una metodica che valuta la capacità di percepire gli odori utilizzando sostanze odorose di svariata natura che vengono presentate al paziente. Questo esame prevede una standardizzazione degli odori e la registrazione ed elaborazione statistica delle risposte. Lo scopo è ottenere una valutazione realistica della capacità olfattiva. I test olfattometrici sono sostanzialmente soggettivi, cioè si...
Letto da 47297 visitatori
fibroendoscopia-nasale-laringeaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia indiretta già descritte per descrivere cosa si esegue nel corso della visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il...
Letto da 114609 visitatori
impedenzometriaL'impedenzometria o esame impedenzometrico serve per studiare la motilità della membrana timpanica e altre funzioni uditive in modo oggettivo. Per valutazione oggettiva si intende un esame eseguito completamente da una macchina, senza la necessità della collaborazione del paziente. L'esame impedenzometrico è una metodica strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Proprio perché...
Letto da 69402 visitatori
libera-professione-otorinoL’attività libero professionale dei medici è una parte fondamentale e insostituibile nell’assistenza sanitaria di tutti gli italiani. L’assistenza, come è noto, è in gran parte erogata dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che risponde al dettato dell’articolo 32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività,...
Letto da 6327 visitatori
chirurgia-ambulatorialeInterventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si eseguono in anestesia locale sulle persone collaboranti e in buone condizioni di salute. Le malattie che si possono curare con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè...
Letto da 29471 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com