NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Testi

A Reggio nell'Emilia si è svolto un Corso di formazione specifica in medicina generale rivolto ai medici di famiglia.

La biblioteca medica Corradini delle Aziende Sanitarie della Provincia di Reggio Emilia ha organizzato un importante corso sulla formazione specifica riservato ai medici iscritti ad un Ordine Provinciale dei Medici. Scopo del corso è stato contribuire a creare un professionista che abbia le capacità di operare nell'ambito delle cure primarie.
Il rapporto tra medici di famiglia e otorinolaringoiatri ha un notevole valore nell'ambito di una moderna assistenza sanitaria. Molte richieste dei pazienti avvengono per vertigini, ipoacusie improvvise, disfonie e cefalee. Con una visita ambulatoriale o anche al domicilio del paziente si possono risolvere diversi problemi ed evitare al paziente lunghe attese presso il pronto soccorso.

La responsabilità d'equipe è un argomento molto importante in ambito sanitario, soprattutto per chi pratica la chirurgia. Il giorno 31 marzo 2013 si è tenuto a Reggio nell'Emilia un convegno sulla responsabilità d'equipe. Il corso è stato dedicato soprattutto ai medici e al personale infermieristico.

Gli obiettivi didattici indicati dal responsabile scientifico sono molti. Al termine del corso i professionisti hanno imparato a descrivere e ad argomentare le principali responsabilità deontologiche e giuridico-legali derivanti dal lavoro d’equipe, con esplicito riferimento all’organizzazione per processi dei servizi sanitari.

Il corso mira a perseguire l' integrazione interprofessionale tra medici e personale infermieristico.

 

Dal 5 al 7 settembre 2019 nello splendido auditorium dell'Università di Chieti il prof. Giampiero Neri ha organizzato un convegno dedicato ai dubbi e alle incertezze in tema di vestibologia. Gli argomenti oggetto di relazione sono stati parecchi e tutti esposti in modo molto brillante dai numerosi relatori. Come è noto la vestibologia è un argomento in evoluzione e pertanto i dubbi nei medici che si occupano di questo argomento sono una realtà. La manifestazione di Chieti si inserisce come quarto Congresso Nazionale nel gruppo Cenacolo Italiano di Audiovestibologia.

Il vestibolo, chiamato anche labitinto, è un organo scavato all'interno dell'osso temporale. Il suo studio anatomico è difficile. E' noto che l'osso temporale è l'osso più complicato del corpo umano. La funzione del labirinto è in parte nota, ma molte funzioni di quello che viene anche chiamato apparato vestibolare, sono ancora sconosciute. 

labyrinth semicircular canal inner ear utricle duct cochlea govoni ent

Nel disegno è raffigurato il labirinto membranoso. Con i numeri 1, 2 e 3 sono indicati i canali semicircolari, rispettivamente superiore, posteriore e laterale. Col numero 4 è indicato il nervo ampollare superiore che parte dall'ampolla omonima. Col numero 5 è indicato il nervo ampollare laterale; questi due nervi si uniscono col nervo utricolare (8), formano il ganglio di Scarpa (7) e si continuano con il nervo vestibolare superiore. Al di sotto delle ampolle dei canali semicircolari superiore e laterale c'è l'utricolo; questo copre un altro organo importante che è il sacculo, dal quale parte il nervo sacculare (9). In basso si vede l'ampolla del canale semicircolare posteriore dalla quale nasce il nervo ampollare posteriore (detto anche nervo singulare - 6). I due nervi sacculare e singulare si uniscono nel ganglio di Scarpa e proseguono col nome di nervo vestibolare inferiore. I nervi vestibolare superiore e vestibolare inferiore all'interno del condotto uditivo interno si fondono in un unico nervo cranico: nervo vestibolare (11). All'estrema sinistra col numero 13 il sacco endolinfatico. All'estrema destra con il numero 10 la coclea (ovvero l'organo deputato alla trasduzione meccano-elettrica degli stimoli sonori). L'ottavo nervo cranico, noto anche con il nome di nervo acustico, è formato dell'unione del nervo vestibolare (11) con il nervo cocleare (12).

L'Ordine dei medici chirurghi di Reggio nell'Emilia ha organizzato un interessante incontro formativo su "Responsabilità e sicurezza, la regolamentazione delle informazioni e dei consensi, la documentazione clinica". L'incontro si è svolto il giorno 19 ottobre 2019 presso la sede dell'Ordine in via Dalmazia, 101 a Reggio Emilia. Il corso è stato magistralmente gestito dal Dott. Danilo Orlandini. Alla riunione hanno partecipato diversi professionisti dell'area sanitaria.

Si è parlato della Legge Gelli-Bianco, la n. 24 del 2017. Si è fatto riferimento ai doveri e alla norme di conportamento dei sanitari nella richiesta del consenso informato. E' questo un argomento spesso oggetto di convegni, ma necessita sempre di incontri come quello del 19 ottobre, perché si tratta di problematiche in continua evoluzione.

 

Con l'acronimo inglese di BAHA si intendono protesi acustiche impiantabili e semi-impiantabili. Sono particolari protesi acustiche che vengono fissate con un intervento chirurgico all'osso.

BAHA è l'acronimo di Bone Anchored Hearing Aid
E' pertanto una protesi acustica fissa, che si inserisce sulla mastoide, cioè su quell'osso che sta dietro al padiglione auricolare. Questo dispositivo è costituito di tre parti: a) un impianto in titanio,  b) un appoggio per la connessione (abutment) e  c) un processore del suono.

L'impianto in titanio è una vite della lunghezza di 3-4 mm che si colloca sull'osso del paziente. La lunghezza è calcolata sulla base dello spessore del punto dove si eseguirà il posizionamento. Questo impianto dovrà restare nel tempo e si parla di osteointegrazione. Sono stati fatti diversi studi in proposito e l'osteointegrazione è stata dimostrata. (Pfiffer F. Kompis M. - Comparison of sound processors based on osseointegrated implants in patients with conductive or mixed hearing loss.). E' importante che si arrivi all'osteointegrazione e per renderla più facile sono stati predisposti dei rivestimenti porosi che facilitano questa azione. Il meccanismo è identico a quello in uso per le protesi in titanio che si usano in odontoiatria, in ortopedia e in chirurgia maxillo-facciale. Il tempo per raggiungere l'integrazione del titanio all'osso varia dalle 3 alle sei settimane.

La seconda parte del dispositivo BAHA è il pilastro di connessione che si avvita all'impianto in titanio.

La terza parte è il processore sonoro. Questo ha le dimensioni di cm 3 x 2 e s'incastra sul pilastro di connessione. Il processore contiene due microfoni, un processore per analizzare e amplificare i suoni, un trasduttore per trasformarli in vibrazioni meccaniche ed una batteria per l'alimentazione.

Questo tipo di protesi non si può utilizzare per tutte le forme di sordità, ma si adatta a molte.
L'indicazione principale è data dalle sordità di trasmissione gravi. Queste forme di ipoacusia non sono frequenti. Oggi si utilizza anche il BAHA nelle sordità miste, cioè ipoacusie con componente percettiva e componente trasmissiva.

Gli esami fondamentali per capire se un paziente può essere candidato ad una protesi acustica impiantabile tipo BAHA sono l'otoscopia, l'esame audiometrico e l'impedenzometria.

audiogram severe presbycusis

Esempio di tracciato audiometrico di severa ipoacusia bilaterale. 

 

Ti potrebbe anche interessare:

tipi di protesi acustiche

- Corso avanzato sugli impianti cocleari presso il G.B. Mangioni Hospital di Lecco

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

ECCELLENZE ITALIANE

su ODEON TV
e sul canale 177 del digitale terrestre
il 5 marzo 2020 - ore 18:15
la giornalista Elena Tubertini ha intervistato il dott. Carlo Govoni
che ha parlato di vertigine
e di orientamento spaziale

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di giugno 2019
c'è stato un articolo di rinologia

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 3016 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 26537 visitatori
consulenze-otorinoLa consulenza tecnica giudiziaria è una fase fondamentale dei processi sia penali che civili. In queste righe farò riferimento soprattutto alla Consulenza Tecnica in ambito Civile. E' questa che vede più spesso le persone interessate. Le situazioni più frequenti sono gli incidenti stradali e non, gli infortuni sul lavoro, le malattie professionali, le violenze fisiche.  Normalmente nei processi quando ci sono...
Letto da 19621 visitatori
biopsia-otorino-govoniLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 47819 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono numerosi.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se gli interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale), cioè il...
Letto da 22519 visitatori
valutazione-vestibolareValutazione vestibolare o esame vestibolare, detto anche esame cocleovestibolare o otovestibolare, è un insieme di manovre semeiologiche rivolte a valutare il senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto complesso, dotato di recettori e di vie nervose proprie,...
Letto da 69105 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 54069 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-per-bambiniLa maggior parte dei bambini possono soffrire di parecchie malattie, quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita medica serve per affrontare i problemi clinici. La visita otorinolaringoiatrica eseguita per un bambino è molto simile a quella dell'adulto. Per certi aspetti è più semplice perchè si tratta di una visita ridotta alle manovre essenziali. L'importante è...
Letto da 13712 visitatori
chirurgia-ambulatoriale Interventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in meno di mezz'ora e in anestesia locale. Le malattie che si curano con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di...
Letto da 23152 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com