NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Riceve solo per appuntamento in poliambulatori e cliniche private

Spesso sentiamo dire che il rumore fa male alla salute, ma in quale modo il rumore presente nell'ambiente dove viviamo ci danneggia?

Il rumore è un fenomeno che ci accompagna quasi costamente nella vita. Ho la fortuna di avere due studi medici in posti molto silenziosi e alcuni pazienti appena entrano mostrano il loro disagio. Tra questi sono soprattutto le persone che soffrono di acufeni che nel silenzio percepiscono meglio il loro sintomo.
Il rumore, se molto intenso e prolungato nel tempo, ha come primo effetto la diminuzione dell'udito. E' noto che ad un danno cocleare può associarsi un danno al labirinto e quindi l'esposizione a rumore, indirettamente, favorisce l'insorgenza delle vertigini. Eistono anche dei danni extraotologici del rumore, ricordo in particolare la tachicardia (aumento della frequenza del battito cardiaco), l'ipertensione arteriosa e le turbe del ritmo sonno-veglia. Tra i danni indiretti del rumore c'è anche l'alterazione nella comunicazione verbo-acustica e di conseguenza anche i processi di apprendimento avvengono con maggiore difficoltà.

Quali sono le persone danneggiate dal rumore? Sono soprattutto i lavoratori dei settori meccanico e tessile. Poi l'inquinamento acustico colpisce molte attività come i minatori o coloro che usano strumenti pneumatici o da taglio (martello pneumatico, flessibile). Il rumore eccessivo danneggia coloro che usano armi da fuoco o pistole sparachiodi, i meccanici addetti al controllo e alla riparazione di motori a scoppio o a reazione. Il rumore danneggia anche coloro che utilizzano di frequente il martello (carroziere, battilastra, fabbro, ecc.). 

fabbro rumore lavoro rumore otolesivo govoni otoneurolaringologo

Ci sono anche persone che si espongono al rumore per motivi voluttuari come i giovani che frequentano in modo abituale discoteche o altri locali dove il rumore è particolarmente intenso. C'è anche chi ha fatto della musica una professione, alcuni strumenti come quelli a percussione sono molto rumorosi e si espongono a rumore anche i musicisti che utilizzano strumenti musicali dotati di amplificazioni elettroacustiche. 

batteria suono batterista musicista orl govoni otoneurolaringologo

 

Anche chi guida o ripara o prova auto o moto da competizione è particolarmente esposto al danno uditivo.

ferrari maranello sebastian vettel govoni pixabay

 

Non esiste una medicina per proteggersi dal rumore. Le possibilità che ha un uomo per difendersi sono evitare il rumore oppure usare otoprotettori

otoprotettori govoni pixabay

 

Già da queste poche righe si capisce che il problema rumore interessa moltissime persone. Per questo motivo è stata formulata una legge quadro sull'inquinamento acustico (Legge 447 del 26 ottobre 1995). Con questa legge sono riconosciute le principali fonti di inquinamento e vengono anche indicati ai vari livelli, le figure professionali che devono garantire il rispetto delle norme stabilite.

Il danno acustico da rumore è molto importante negli ambienti lavorativi e viene indicato come la seconda causa di malattia professionale riconosciuta dall'INAIL. 

 

Sugli effetti che ha sull'uomo la perdita dell'udito in questo sito ci sono parecchi articoli. In particolare si deve prendere in esame il danno da rumore cronico, cioè una esposizione a rumori superiori agli 85 dB per parecchie ore giornaliere. Poi esiste una forma di danno poco conosciuta, cioè il trauma acustico acuto. Si tratta di un rumore molto intenso, superiore a 100 dB, percepito per poco tempo, senza alcuna protezione. Nella pratica non esiste una linea di confine tra trauma acustico cronico e trauma acustico acuto. Il motivo del danno è sempre il medesimo: il rumore danneggia le cellule ciliate della coclea.

Per socioacusia s'intende la perdita uditiva per effetto dell'inquinamento acustico.

Gli effetti del danno labirintico sono poco conosciuti, però sappiamo che nei sordi profondi ci sono difficoltà nell'orientamento spaziale.

Meno chiaro è il riscontro di malattie cardiovascolari (tachicardia e ipertensione) in coloro che si espongono a rumore.  

Il rumore è anche prodotto da strumenti musicali. Soprattutto con la musica attuale i giovani si espongono a sollecitazioni sonore che possono essere dannose per l'orecchio. Non si vuole demonizzare la musica, ma occorre cautela. E' importante distinguere coloro che lavorano con la musica e questi dovrebbero seguire le direttive fornite dall'INAIL per la prevenzione della sordità professionale. I punti cardine sono una corretta informazione, l'utilizzo di adeguati otoprotettori e controlli audiometrici annuali.

suonatore chitarra musica suono govoni otoneurolaringologo 

I giovani che frequentano discoteche o partecipano a concerti rock per il piacere di ballare e incontrare amici sono molto meno esposti se frequentano questi ambienti in modo saltuario. Il problema si pone quando diventano frequentatori assidui (almeno una volta alla settimana per 4-5 ore). I consigli sono l'informazione e controlli audiometrici ogni uno o due anni. 

discoteca rock concert rumore musica govoni

Per tutti coloro che si espongono alla musica ad elevata intensità occorre tener presente il rischio del trauma acustico acuto. E' un rischio raro, ma possibile. Nella mia vita professionale ho conosciuto giovani che per un errore tecnico (effetto Larsen) o per essere stati molto vicino ad una cassa acustica sono stati esposti a rumori acutissimi, penso anche 140 /150 dB. Si tratta di traumi acustici acuti, in poco tempo una esposizione a rumore di quell'intensità determina ipoacusia ed acufeni. In questi casi si rende necessaria una visita urgente con esame audiometrico immediato.   

 tosaerba rumore govoni pixabay

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

carlo govoni otorino esperto migliore prenotazioni telefono online

Cerco medico per collaborazione

Cerco laureata/o in medicina - specialista in otorinolaringoiatria o interessata/o alla disciplina per avviare una collaborazione.

Se interessata/o inviare mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare al 3358040811

ambulatorio di via Ruggeri, 9   REGGIO EMILIA  

Per prenotazioni  3358040811   NO SMS
Per orari di apertura e per prenotazioni on-line   https://www.miodottore.it/elenco-dei-dottori/carlo-govoni

 

reggio emilia studio via ruggeri 9 otorinolaringoiatria govoni

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

La VOCE di REGGIO EMILIA

la voce di reggio emilia govoni carlo

sul numero del 6 Dicembre 2019 - pag.32
articolo di Carlo Govoni
sull'importanza di una buona
respirazione nasale

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di giugno 2019
ci sarà un articolo di rinologia

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 1799 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 25236 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 51540 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti, in ambulatorio, e consente di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Nel senso più ampio del termine l'otoneurologia comprende anche la funzione uditiva, che non affronteremo in questa pagina. Per la valutazione dell'udito si rimanda ad altri articoli come l'esame audiometrico e l'impedenzometria. A - Anamnesi. Un esame otoneurologico...
Letto da 11002 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 24653 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 12606 visitatori
chirurgia-ambulatoriale Interventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in meno di mezz'ora e in anestesia locale. Le malattie che si curano con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di...
Letto da 22079 visitatori
fibrorinoscopia-laringofibroscopiaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. In questi soggetti e nei pazienti in cui si vuole...
Letto da 94823 visitatori
valutazione-vestibolareValutazione vestibolare o esame vestibolare, detto anche esame cocleovestibolare o otovestibolare, è un insieme di manovre semeiologiche rivolte a valutare il senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto complesso, dotato di recettori e di vie nervose proprie,...
Letto da 65588 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com