NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

L’esame del sangue viene spesso richiesto in otorinolaringoiatria per definire una malattia o per controllare le condizioni di salute rispetto ad un ideale stato di normalità. Occorre tener presente il concetto di normalità: questo deve essere rapportato al sesso e all'età del soggetto.

Normalmente l'esame è chiesto da un medico, pertanto è bene parlare col medico, soprattutto se si tratta di uno specialista che non vi conosce. Dovete tenere presente che alcune medicine possono modificare i risultati di un esame ematico, quindi è bene che il medico conosca i farmaci che state assumendo. Un'analisi che spesso viene richiesta dagli otorinolaringoiatri è la ricerca delle IgE totali (PRIST) e delle IgE specifiche (RAST). Questi esami si prescrivono in soggetti dove si sopetta o è stata accertata una malattia allergica (es. riniti allergiche, riniti polipoidi, rininosinusite allergica ) e spesso queste persone assumono antistamici. Le informazioni sono che gli antistaminici non modificano la ricerca di questi parametri nel sangue. Consiglio comunque di riferire questo al medico prescrittore e, se l'antistaminico non è proprio necessario, preferisco che il paziente lo sospenda uno o due giorni prima del prelievo.

La condizione richiesta per il prelievo di sangue è il digiuno dalla mezzanotte. E' bene avere almeno 8 ore di digiuno. Durante questo periodo è consentita solo una minima ingestione di acqua. Solitamente il prelievo si esegue nella prima metà della mattina. L'acqua è solo apparentemente innocua, se si beve molto si avrebbero risposte errate, alcuni valori, per effetto della diluizione, non sarebbero corretti. Ovviamente durante il digiuno non si devono bere, nemmeno in piccole quantità, tè, caffè o alcoolici. Il fumo non è proprio vietato, ma è bene non fumare. Normalmente il digiuno si fa dalla mezzanotte alle otto del mattino, quindi astenersi dal fumo dovrebbe essere facile, anche per i fumatori più incalliti.

Nei giorni che precedono il prelievo (almeno nei tre giorni antecedenti) si dovrebbe limitare l'apporto di grassi perchè tendono ad aumentare il valore dei trigliceridi. Si dovrebbe non esagerare con la carne perchè ci potrebbe essere un rialzo dell'azotemia e della creatinina. Altra precauzione è evitare gli eccessi di sostanze dolci: questo potrebbe falsare il valore della glicemia.

E' anche vero che l'esame del sangue serve per svelare parametri che non vanno bene. Quindi è bene alimentarsi come si è soliti fare, senza eccessi e senza nemmeno particolari restrizioni.

 

Monitoraggio dei farmaci. E’ questa una analisi particolare. Il paziente si dovrà sottoporre a due prelievi, uno prima dell’assunzione del farmaco e un altro dopo 4 ore. Normalmente i laboratori chiedono la prenotazione per fare questo tipo di analisi.

Tampone oro-faringeo. Si consiglia di farlo a digiuno. Non si devono assumere antibiotici nei giorni precedenti. L’ideale è non aver assunto antibiotici da almeno sette giorni.

Tampone nasale. Stessi consigli del tampone oro-faringeo.

nevicata inverno rinosinusite cefalea freddo ruggeri govoni esperto otorino

La stagione fredda predispone alle infezioni batteriche e quindi i tamponi nasali e orofaringei aiutano nelle diagnosi.

 

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 4250 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 27799 visitatori
visita-specialistica-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica è rivolta a pazienti di ogni età: dal neonato di un giorno al anziano ultracentenario; le manovre che lo specialista utilizza non provocano dolore.Con la visita si valutano le orecchie (otoscopia o se eseguita al microscopio: otomicroscopia), le fosse nasali (rinoscopia anteriore e posteriore) e la laringe (laringoscopia indiretta). La visita si completa con la palpazione del collo, la valutazione...
Letto da 75577 visitatori
crenoterapiaLe cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite.  Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:Inalazioni a getto di vapore - L'acqua termale...
Letto da 13001 visitatori
esame-audiometrico-audiologiaLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 56431 visitatori
chirurgia-oncologicaSi espongono le caratteristiche generali della chirurgia dei tumori maligni o chirurgia oncologica, ovviamente limitata ai tumori di competenza otorinolaringoiatrica.I pazienti affetti da tumore maligno sono sempre pazienti molto complessi e richiedono attenzioni particolari, sia per gli aspetti psicologici e sia per le difficoltà tecniche. Il vero problema è che la patologia neoplastica spesso non si risolve con il solo intervento...
Letto da 16801 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono molto diversi tra loro.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se alcuni interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale),...
Letto da 23780 visitatori
biopsia-prelievoLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 52294 visitatori
libera-professione-otorinoL’attività libero professionale dei medici è una parte fondamentale e insostituibile nell’assistenza sanitaria di tutti gli italiani. L’assistenza, come è noto, è fornita dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che risponde al dettato dell’articolo 32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce...
Letto da 3329 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com