NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

IN QUESTO SITO NON C'E' PUBBLICITA'

Viviamo costantemente accanto al cellulare e ogni suono che emette suscita in noi pensieri ed emozioni e, a volte, anche uno stato d'ansia. Ringxiety è un neologismo che indica una situazione patologica indotta dai segnali sonori della messaggistica dei cellulari.

E' evidente che i cellulari comunicano con suoni l'arrivo di una telefonata, ma anche di un messaggio, o di una mail o di un contatto su un social. Se pensiamo che abbiamo numerosi contatti, possediamo almeno tre o quattro indirizzi mail e molte volte due numeri telefonici è logico che questi strumenti ci "parlano" in continuazione. Abbiamo anche possibilità di personalizzare i segnali che riceviamo, così, dal suono, capiamo se chi ci ha contattato è il partner o il figlio o il direttore. 

Il nostro apparato uditivo è un apparato che non riposa mai, anche nel silenzio assoluto è in condizioni di allerta. Così ogni volta che il cellulare emette un suono, non necessariamente lo squillo di una telefonata in arrivo, qualcosa si muove nella nostra mente. Tutto dipende dalla situazione che stiamo vivendo. Se aspettiamo un messaggio di conferma dalla persona che amiamo, oppure se abbiamo paura di perderla, ecco che tutte le volte che ascoltiamo quello specifico suono non riusciamo a non pensare a quella persona. Il più delle volte non appena arriva il msg abbiamo bisogno di leggerlo.

In realtà questo bisogno non esiste, l'abbiamo inventato noi. 

Il problema è ancora più complesso. Mentre siamo immersi nel nostro lavoro il cellulare è sempre a pochi centimetri da noi. Durante la giornata viviamo in un mondo di suoni, molti provengono dall'ambiente di lavoro, altri dall'esterno. La nostra mente pensa spesso a chi ci potrebbe mandare un messaggio o chiedere un contatto. Così andiamo più volte a vedere il cellulare per capire se qualcuno ci ha scritto o ci ha contattato e con un certo disappunto ci accorgiamo che non abbiamo ricevuto nulla. E' un evento che può accadere, un suono qualsiasi, un suono lontano lo abbiamo scambiato per uno squillo del nostro telefonino. Capita. Per esempio ci sarà successo che siamo andati ad aprire la porta di casa o abbiamo sollevato il citofono pensando che qualcuno abbia suonato alla porta.

Sono semplici errori di percezione sonora del nostro apparato uditivo. Noi siamo sempre sollecitati da rumori e occasionalmente qualche suono ci confonde. Se pensiamo al campanello di casa questa è una situazione possibile, ma mai si è trasformata in una situazione patologica.

Non è così per i suoni emessi da un telefonino. Se il nostro numero è stato diffuso a più persone tantissime possono contattarci, alcuni che non hanno urgenza di ricevere la risposta, lo fanno con un messaggio. Nell'arco della giornata questi squilli sono numerosi. Il cervello memorizza quel tipo di suono e a volte lo sente anche quando non c'è. Cosa accade veramente non lo sappiamo, ma quando i suoni sono di scarsa intensità per il cervello è più difficile discriminarli. E' così che se pensiamo che qualcuno ci possa contattare, diventa facile interpretare erroneamente un suono. Un piccolo suono nella nostra mente si trasforma nel segnale di un messaggio. Si prende il telefonino pensando che sia arrivato un nuovo messaggio. Il messaggio non c'è. I primi casi vennero descritti in un articolo pubblicato sul New York Times nel 2006 dove diversi psicologi ponevano l'attenzione sul fatto che molte persone pensavano di aver sentito lo squillo di un messaggio, aprivano in fretta il telefonino e non trovavano nulla.

Se il fenomeno si verifica occasionalmente, una volta in un anno, come può avvenire per la porta di casa, non esistono problemi. Purtroppo con i cellulari i contatti e gli impegni sono aumentati a dismisura; dalle otto del mattino fino a tarda sera le telefonate e i messaggi si susseguono in continuazione. Quindi alterare la percezione di un suono e soprattutto sentire un suono che non c'è  diventa più frequente. Qui entriamo nel patologico. Spesso con la nostra fantasia assegniamo a quel suono un significato: sarà la persona che amiamo? sarà un messaggio importante? sarà il messaggio per la vaccinazione anti-Covid-19? 
Purtroppo stiamo andando verso una comunicazione senza dialogo. Mandiamo messaggi senza sapere se il destinatario lo ha ricevuto, senza sapere se lo ha letto, senza sapere se lo ha compreso, senza conoscere la sua reazione e tanto meno senza conoscere la risposta. 

In alcuni studi si fa riferimento alla frequenza dei suoni emessi per ricevere un messaggio. E' evidente che questi suoni devono essere nella gamma delle frequenze udibili dall'uomo e nemmeno troppo gravi (non inferiori a 500 Hz) perché in questo caso potrebbero confondersi con vibrazioni. Le ditte che costruiscono cellulari lo sanno benissimo. Per spiegare questa patologia il tipo di suono ha un valore relativo, quello che è importante è che per tutti i messaggi ricevuti è sempre lo stesso. Il problema non è nella tipologia del suono ma nella nostra mente. Noi memorizziamo il suono, soprattutto se nell'arco della giornata lo ascoltiamo più volte. Un suono memorizzato resta nel nostro cervello e per motivi più diversi, ma soprattutto quando "attendiamo un messaggio" oppure quando "non vogliamo ricevere un certo messaggio" questo suono ritorna in aree del cervello come se fosse realmente percepito. Parliamo di squillo fantasma. Questo è il vero segnale patologico: avvertire squilli fantasma, cioè squilli che non ci sono.

Il fenomeno della ringxiety è lo stato d'ansia che deriva da questo continuo contatto con i suoni generati dai telefonini, soprattutto quando sono suoni che non sono stati emessi, ma che pensiamo di aver sentito. La ringxiety è una allucinazione uditiva indotta da suoni a bassa intensità che si sviluppa nella mente di persone vivono situazioni d'incertezza. 

   

 

Se ti ha interessato questo articolo ti potrebbero anche interessare:

Risonanza Magnetica Nucleare a Collecchio (Parma)

 

Columbus Clinic Center Milano

 

Covid-19 e perdita del gusto e dell'olfatto

 

Come prevenire i rischi da radiazioni elettromagnetiche quando si usa il cellulare

 

 

 

carlo govoni the best otorhinolaryngologist tinnitus silence

 

 

 

 

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

Arte&Medicina


2022 arte medicina carlo govoni copertina

Arte & Medicina
E' un libro che tratta 20 argomenti di carattere sanitario.
Tre capitoli sono stati scritti da Carlo Govoni.
Gli altri 17 capitoli hanno una presentazione storico-artistica di Carlo Govoni.

Il libro può essere acquistato richiedendolo a Diagnosi&Terapia
via del Colle 106 r - 16128 Genova
Tel. 3358040811
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 Il volume è di 496 pagine,
formato cm 16,5 x 24
€ 25,00 (iva compresa) 
+ spese spedizione

 

COLUMBUS CLINIC CENTER è una prestigiosa casa di cura privata di Milano. Si trova in via Michelangelo Buonarroti, 48. Qui il dott. Carlo Govoni esegue visite specialistiche e interventi chirurgici. Il Centro è convenzionato con le più importanti assicurazioni private.

milano columbus clinic center aree cliniche

Nei giorni o negli orari in cui l'ufficio prenotazioni è chiuso potete chiamare 3358040811   NO SMS  

 

 

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie

diagnosi e terapia rivista


nel numero di dicembre 2020
è stato pubblicato un articolo

scritto da Carlo Govoni 

www det.it  category/articoli/otorinolaringoiatria/

Visite di otorinolaringoiatria
a Milano

milano corso magenta madonna grazie cdl otorino


CENTRO MEDICO COL DI LANA
MILANO  corso Magenta, 64

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

per un appuntamento
by appointment
tel. 0258103023
3358040811  

milano corso magenta centro medico ottimo otorino

 

 

Questo sito contiene informazioni di carattere sanitario, non c'è pubblicità

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 6775 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le malattie di cui si occupa un otorinolaringoiatra sono numerose. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare...
Letto da 30149 visitatori
biopsia-prelievoLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 60754 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 28030 visitatori
impedenzometriaLa valutazione impedenzometrica serve per studiare la funzione uditiva in modo oggettivo. E' questa una materia strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Essendo una metodica oggettiva consente una valutazione dell'apparato uditivo senza la necessità di avere le risposte del paziente. Nell'ambito della valutazione impedenzometrica si riconoscono alcune tecniche specifiche: le più...
Letto da 63277 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 14037 visitatori
crenoterapiaLe cure inalatorie sono trattamenti benefici dove l'acqua termale per effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace medicamento naturale specifico per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e anche per alcune forme di otite.  Le più importanti terapie termali nel distretto orecchio naso e gola...
Letto da 14449 visitatori
fibroendoscopia-nasale-laringeaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. In questi soggetti e nei pazienti in cui si vuole...
Letto da 107545 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono molto diversi tra loro.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se alcuni interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale),...
Letto da 26675 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com