NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia Testa e Collo
Master in vestibologia

Tel. 3358040811  -  NO SMS  -  NO WhatsApp     

La conservazione dell'udito, soprattutto in età avanzata, è molto importante; qui cercheremo di capire quali rapporti esistono tra senilità, alimentazione e calo uditivo. E' questo un argomento di cui si parla poco, ma ritengo sia di particolare interesse, soprattutto perché l'età media della popolazione è in continuo aumento.

percentuale ipoacusiciDa questo grafico si capisce come la percentuale di coloro che sentono poco (ipoacusia maggiore di 25 dB sulla media delle frequenze centrali) sia in continuo aumento col progredire dell'età.

E' questo un fenomeno inevitabile, tutte le persone col passare degli anni perdono capacità uditiva. C'è chi perde l'udito più rapidamente di altri, ma tutti, inesorabilmente, andiamo incontro a deficit uditivi. Un'altro problema che coinvolge molte persone è l'aumento di peso o peggio, l'obesità. Diversi studi medici riferiscono una correlazione tra deficit uditivo ed incremento di peso. Vedo questo come un problema reale.

Essere sovrappeso non si può definire una malattia, ma sicuramente predispone ad alcune disfunzioni che influenzano a loro volta la qualità della vita e in particolare l'udito. I tre problemi fondamentali di coloro che hanno un peso superiore alla media sono il diabete, le malattie cardiovascolari e l'ipercolesterolemia. 

Un criterio semplice per stabilire se il nostro peso è corretto è utilizzare l'indice di massa corporea (BMI = Body Mass Index). Questo indice è dato dal peso corporeo espresso in Kg diviso per il quadrato dell'altezza espressa in metri. I risultati sono indicati nella tabella seguente.

Body Mass Index

         minore 18,5                   sottopeso   
         tra 18,5 e 24,9               normopeso   
         tra 25,0 e 29,9               sovrappeso 
         maggiore 30,0               obesità  

Faccio un esempio per calcolare il Body Mass Index. Supponiamo che una persona sia alta metri 1,72 e il suo peso sia di Kg 79.  Il calcolo è 79 / (1,72 x 1,72) da cui 79 / 2,9584 = 26,7036. Il valore ottenuto 26,7036 è superiore a 25,0 quindi la persona è sovrappeso. 

Un altro parametro molto semplice da calcolare è la misura del girovita o circonferenza addominale. Questa si misura con un comune metro da sarto cercando, a muscoli rilassati, la misura più piccola in prossimità dell'ombelico. Qui i valori normali sono più semplici da indicare. Si considerano ottimali per una donna un girovita compreso tra 60 e 80 cm e si inizia a parlare di obesità da cm 88 in su. Per i maschi il valore medio normale è tra 70 e 95 cm e si parla di obesità oltre i 102 cm. Ovviamenti questi valori andrebbero interpretati anche in rapporto all'altezza. 
Avere valori che vi classificano come soggetto obeso non significa che voi abbiate problemi uditivi. L'obesità predispone a due malattie importanti: diabete e malattie cardio-vascolari. Il vero problema è il diabete. Si è visto che circa il 50% dei diabetici ha problemi uditivi. Il diabete comporta un danno della piccola circolazione: microangiopatia diabetica. Si tratta di un danno a carico dei capillari. Gli organi più colpiti sono i reni, il sistema nervoso e quello cardiovascolare. Non si parla di uno specifico danno diabetico dell'apparato uditivo, ma la coclea, la parte più importante del sistema uditivo, ha una circolazione di tipo terminale, cioè un vaso va ad irrorare una determinata area colceare. La microangiopatia può causare un danno cocleare irreversibile. Purtroppo il giro basale della coclea è il punto più debole dell'apparato uditivo, su questo punto incidono il diabete, il rumore e l'invecchiamento. Si può dire che indirettamente l'obesità va a peggiorare la nostra capacità uditiva sulle frequenze acute, cioè in una zona dove incidono anche altri due fattori sui quali possiamo fare ben poco per difenderci: rumore percepito durante la vita ed età.

Allo scopo di rafforzare il concetto che all'obesità si associ un deficit uditivo superiore alla media ricordo una malattia ereditaria rara. E' la sindrome sordità-encefaloneuropatia-obesità-valvulopatia. E' una malattia rara di tipo autosomico recessivo che colpisce i mitocondri. Di solito si presenta con una encefalopatia, malattia con insufficenza renale (sindrome nefrosica), atrofia ottica e sordità con ipoacusia che insorge già nelle prime decadi di vita. A questi disturbi si associano l'obesità ed una valvulopatia cardiaca.

 orecchio quattro parti govoni ottimo bravo otorino

 La microangiopatia diabetica e le malattie cardiovascolari
danneggiano soprattutto la coclea e il nervo cocleare.

 

Abbiamo citato le malattie cardiovascolari per diversi motivi. Innanzitutto alla base di molte di loro ci sono difetti nella circolazione capillare e la trombofilia. Per prevenire alcune di queste malattie molti soggetti sono in terapia con acido acetilsalicilico a basso dosaggio (es. 100 mg) e tra gli effetti collaterali di questo farmaco c'è prorpio la diminuzione della capacità uditiva e gli acufeni

 

Un altro problema che caratterizza la diminuzione dell'udito è il consumo di alcolici. Uno studio eseguito in Cina sostiene che nei consumatori di alcoolici c'è una percentuale del 20% di ipoacusici in più rispetto ad una popolazione di pari età e pari caratteristiche, ma che non consumano alcol.  Io e altri meidici italiani non abbiamo fatto studi così precisi, però nella partica emerge questo dato: i bevitori, mediamente, hanno un udito peggiore, a pari età e sesso, rispetto alle persone non bevitrici.

alcohol.danno tumore govoni pixabay

 

E' noto come gli alcolici possano danneggiare l'udito. Questi provocano danni alle cellule ciliate della coclea (sono le cellule denominate anche recettori cocleari, responsabili della trasduzione meccano-elettrica). Gli alcolici, come è noto provocano anche danni al sistema nervoso e pertanto danneggiano le vie nervose e corteccia uditiva. La corteccia è particolarmente importante per memorizzare i suoni e per la loro comprensione. Il consumo di alcolici, soprattutto dopo i 65 anni, andrebbe drasticamente ridotto.

 

Il mio consiglio è stare molto attenti a tutto ciò che si mangia e si beve. Non si deve mai eccedere. Nella vita ormai siamo sottoposti a numerose tentazioni, come potete vedere dalle foto della pasticceria che qui riporto.

milano columbus clinic center bar pasticceria bastianello govoni otorino

milano columbus clinic center bar pasticceria bastianello govoni

 Milano, Pasticceria Bastianello
All'interno del Columbus Clinic Center

 

 Se ti ha interessato questo articolo potresti leggere:

La dieta a digiuno intermittente - Intermittent fasting diet

  - Acufeni e idrope endolinfatica - la dieta può essere una cura?

 - In Emilia la salute inizia dalla tavola

 

per prenotare una visita col
dott. Carlo Govoni
per qualsiasi sede
Tel. 3358040811

NO SMS    NO WhatsApp

 

 

milano columbus clinic center aree clinicheCOLUMBUS CLINIC  CENTER 

MILANO

via Michelangelo Buonarroti, 48
Zona City-Life  -  Tre Torri
parcheggio interno

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

per un appuntamento
tel. 3358040811  NO SMS

 milano columbus clinic center palazzina liberty e parte nuova

Arte&Medicina


2022 arte medicina carlo govoni copertina

Arte & Medicina
E' un libro che tratta 20 argomenti di carattere sanitario.
Tre capitoli sono stati scritti da Carlo Govoni.
Gli altri 17 capitoli hanno una presentazione storico-artistica di Carlo Govoni.

Il libro può essere acquistato richiedendolo a Diagnosi&Terapia
via del Colle 106 r - 16128 Genova
Tel. 3358040811
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 Il volume è di 496 pagine,
formato cm 16,5 x 24
€ 25,00 (iva compresa) 
+ spese spedizione

 

Eccellenze Italiane

 

INTERVISTA  a
Carlo Govoni

tempo logo carpi modena govoni otorino

Sul settimanale on-line e su carta
del 07/02/2024 c'è un articolo 
Orecchio, previeni 'tappi' e otiti

Carlo Govoni è stato intervistato da Sara Gelli.

tempo logo carpi modena govoni ottorinolaringoiatra

a MILANO

Visite di otorinolaringoiatria
dott. Carlo Govoni

milano corso magenta madonna grazie cdl otorino


CENTRO MEDICO COL DI LANA
MILANO  corso Magenta, 64

per un appuntamento
by appointment
tel. 3358040811

milano corso magenta centro medico ottimo otorino

 

Per fissare un appuntamento
col  dott. Carlo Govoni
otorinolaringoiatra
telefonare al
3358040811 
NO SMS   NO WhatsApp

centralinista ascolto voce cuffia musica lavoro esame audiologia govoni otoneurolaringologia

To reserve an appointment
call  (+39)3358040811 
NO WhatsApp

call calling cell cellphone 41541 modi

Pour prendre un rendez-vous
avec Docteur Carlo Govoni

(+39)3358040811
NO WhatsApp

  CORSI di RIABILITAZIONE
VESTIBOLARE
una possibilità di guarire
dalle vertigini senza
usare farmaci

equilibriste vertigine equilibrio carlo govoni esame vestibolare

a Reggio Emilia in via
Beniamino Gigli, 7 presso

Bianalisi
Medical  Center

0522282828
3892497660 

percorsi quadrato triangolo cerchio medical center riabilitazione vestibolare govoni otorinolaringoiatra

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro ad abbassamenti della voce e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 12690 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le malattie di cui si occupa un otorinolaringoiatra sono numerose. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare...
Letto da 34169 visitatori
libera-professione-otorinoL’attività libero professionale dei medici è una parte fondamentale e insostituibile nell’assistenza sanitaria di tutti gli italiani. L’assistenza, come è noto, è in gran parte erogata dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che risponde al dettato dell’articolo 32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività,...
Letto da 6771 visitatori
esame-olfattoL’olfattometria è una metodica che valuta la capacità di percepire gli odori utilizzando sostanze odorose di vario tipo che vengono presentate singolarmente al paziente. Questo esame prevede una standardizzazione degli odori e la registrazione ed elaborazione statistica delle risposte. Lo scopo è ottenere una valutazione realistica della capacità olfattiva. I test olfattometrici sono sostanzialmente soggettivi,...
Letto da 48510 visitatori
esame-vestibolare-visita-vestibologicaLa visita vestibologica è quella visita che comprende l'esame vestibolare o esame otovestibolare ed è finalizzata a curare i soggetti affetti da vertigine. La vertigine è l'alterazione del senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma è anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto...
Letto da 88275 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 31364 visitatori
impedenzometriaL'impedenzometria o esame impedenzometrico serve per studiare la motilità della membrana timpanica e altre funzioni uditive in modo oggettivo. Per valutazione oggettiva si intende un esame eseguito completamente da una macchina, senza la necessità della collaborazione del paziente. L'esame impedenzometrico è una metodica strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Proprio perché...
Letto da 71218 visitatori
biopsia-prelievoLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 76090 visitatori
fibroendoscopia-nasale-laringeaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia indiretta già descritte per descrivere cosa si esegue nel corso della visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il...
Letto da 116384 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com