NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Un problema sociale e clinico interessante è la perdita dell'olfatto nei lavoratori che hanno contratto il Covid-19 a causa della loro attività lavorativa. Ecco il contenuto di una intervista fatta dalla giornalista Nina Sicilia al dott. Carlo Govoni che è andata in onda su Odeon TV (Odeon 24) e sul canale 177 del digitale terrestre il giorno 12 maggio 2021 alle ore 19:00.

2021 05 diapo milano clinica columbus liberty govoni carlo otorinolaringoiatra

 

Che rapporto c'è tra  Covid-19 e perdita dell'olfatto?

Il virus Covid-19 si trasmette principalmente con l'aria. Tramite le goccioline di Flügge.

Raggiunge il naso e si localizza nella sua porzione superiore.

2021 02 covid 19 aree olfattive orl govoniFigura 2 - Localizzazione dei recettori (in rosso) e del bulbo olfattorio (in giallo).

L'infezione dal naso raggiunge facilmente le vie respiratorie inferiori: trachea, bronchi e polmoni. Il virus Covid-19 può aggredire anche il naso e restare localizzato nella parte più alta, dove ci sono i recettori olfattivi, e manifestare in quella sede i suoi effetti.

Il virus Covid-19 ha carattere neurotropo, cioè va a localizzarsi nelle cellule nervose e può percorrere il nostro organismo seguendo i nervi.

Nella parte più alta delle fosse nasali c'è un osso molto importante, si chiama etmoide e si trova in mezzo agli occhi. I recettori sono localizzati nelle aree indicate in rosso nella figura 2. Dai recettori si staccano fibre molto sottili che attraversano due lamine finemente perforate dette lamine cribre. Raggiungono così il bulbo olfattorio. Da lì percorrono tutta la via olfattiva, raggiungono la corteccia cerebrale frontale dove ci sono le aree specifiche per il riconoscimento delle sostanze odorose e la memoria olfattiva.

 2021 05 govoni carlo sierologia covid RBD spike

Il test fondamentale è quello sierologico quantitativo che ricerca IgG e IgM anti SARS-CoV-2 RBD-Spike. Questo test sierogico quantitativo è molto semplice, per il paziente è un prelievo di sangue.

Come si caratterizza la perdita dell'olfatto da Covid-19 nei lavoratori?

Innanzitutto si manifesta in persone affette da Covid-19 con tampone positivo oppure con ricerca della proteina spike con IgG e IgM positive (se il prelievo di sangue viene eseguito con infezione in corso).  Quando l'infezione da Covid-19 è pregressa l'unico test utile è la ricerca della proteina RBD-spike. Questi soggetti hanno le IgG positive e IgM negative.

Nelle persone che hanno avuto il Covid-19 la perdita dell'olfatto è bilaterale e spesso precoce. Si tratta di uno dei primi sintomi dell'infezione. Solo in rari casi l'incapacità di percepire odori è tardiva.  

All'anosmia si associa la disgeusia, cioè una incapacità a riconoscere correttamente i sapori. Questo si spiega perché l'area olfattiva è molto vicino all'area gustativa. Il danno è quindi di tipo centrale.

2021 04 covid 19 lavoratori orl govoni

Nell'immagine qui sopra riportata vengono indicati i lavoratori che, se hanno contratto l’infezione da Covid-19, questa potrebbe avere le caratteristiche di malattia professionale.

Personale sanitario che lavora in reparti Covid-19.

Personale ospedaliero non sanitario che lavora in reparti Covid-19

Personale addetto al trasporto di ammalati Covid-19

Personale carcerario, insegnanti e altri lavoratori che hanno avuto contatti con soggetti affetti da Covid-19 per motivi professionali.

La perdita dell'olfatto da Covid-19 può essere collegabile all'attività lavorativa? 

Sono del parere che le persone che hanno lavorato nel settore sanitario, quindi sia il personale medico che paramedico, ma anche chi ha lavorato in quei luoghi come ausiliario (per esempio il personale delle pulizie) possa aver contratto il Covid-19 a causa del lavoro. Ma anche i lavoratori delle carceri o delle scuole, se in quegli istituti ci sono stati casi di Covid-19, potranno essere considerati lavoratori che hanno contratto la malattia per causa di servizio.

Quindi per alcune categorie di persone la perdita dell'olfatto può essere riconosciuta come una malattia professionale?

Certamente sì. Se un lavoratore è in grado di dimostrare che ha contratto il Covid-19 a causa del lavoro e lamenta deficit olfattivi questi vanno indagati. 

2021 05 covid 19 visita orl esami govoni

 

Quali indagini si possono fare?

Per stabilire se c’è una perdita dell’olfatto, come indica l'immagine sopra rapresentata, è necessaria una visita otorinolaringoiatrica con una accurata anamnesi, poi si dovranno valutare eventuali accertamenti cranici (TC o RMN). Infine altri due esami irrinunciabili sono l'endoscopia delle fosse nasali  e  l'olfattometria.

Le indagini olfattometriche sono di due tipi: riconoscimento di sostanze odorose (sono test soggettivi utili per inquadrare il problema). A questi si devono aggiungere prove psicometriche, per esempio Sniffin Test, che sono utili per capire se il paziente ha veramente un deficit olfattivo. 

 

Le considerazioni qui esposte hanno un particolare valore per i lavoratori dipendenti che hanno avuto una infezione da Covid-19 per motivi di lavoro e anche per coloro che hanno una assicurazione privata di malattia. Per queste persone il riconoscimento di una perdita olfattiva con le modalità sopra descritte è di notevole interesse.

 2021 05 eccellenze italiane covid 19 PA1117 Carlo Govoni

 Nina Sicilia, la giornalista che ha condotto l'intervista
del 12 maggio 2021 per Eccellenze Italiane su Odeon TV

 Covid 19 Govoni Carlo otorinolaringoiatra Milano Modena Reggio Emilia

 Ti potrebbe anche interessare:

San Biagio è il patrono degli otorinolaringoiatri.

 

- tumori della laringe

 

libro sordita infantile copertina

 - Libro: LA SORDITA' INFANTILE


carlo govoni the best otorhinolaryngologist italy tinnitus silence audiology

 

 (192 02062021)

 

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

Se tu hai una mela ed io ho una mela, e ce le scambiamo, tutti e due abbiamo una mela. ... Ma se tu hai un'idea ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.

George Bernard Shaw (26 luglio 1856 - 2 novembre 1950)

 

COLUMBUS CLINIC CENTER è una prestigiosa casa di cura privata di Milano. Si trova in via Michelangelo Buonarroti, 48. Qui il dott. Carlo Govoni esegue visite specialistiche e interventi chirurgici. Il Centro è convenzionato con le più importanti assicurazioni private.
Tel. 02480801

milano columbus clinic center aree cliniche

Nei giorni o negli orari in cui l'ufficio prenotazioni è chiuso potete chiamare 3358040811   NO SMS  

 

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di dicembre 2020
è stato pubblicato un articolo

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

Visite di otorinolaringoiatria
a Milano

milano corso magenta madonna grazie cdl otorino


CENTRO MEDICO COL DI LANA
MILANO  corso Magenta, 64

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

per un appuntamento
by appointment
tel. 0258103023
3358040811  

milano corso magenta centro medico ottimo otorino

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 4958 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 28442 visitatori
chirurgia-oncologicaSi espongono le caratteristiche generali della chirurgia dei tumori maligni o chirurgia oncologica, ovviamente limitata ai tumori di competenza otorinolaringoiatrica.I pazienti affetti da tumore maligno sono sempre pazienti molto complessi e richiedono attenzioni particolari, sia per gli aspetti psicologici e sia per le difficoltà tecniche. Il vero problema è che la patologia neoplastica spesso non si risolve con il solo intervento...
Letto da 17059 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 27247 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-pediatricaLa maggior parte dei bambini possono soffrire di parecchie malattie, quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita medica serve per affrontare i problemi clinici. La visita otorinolaringoiatrica eseguita per un bambino è molto simile a quella dell'adulto. Per certi aspetti è più semplice perchè si tratta di una visita ridotta alle manovre essenziali. L'importante è...
Letto da 15023 visitatori
chirurgia-ambulatorialeInterventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in anestesia locale in pazienti collaboranti. Le malattie che si possono curare con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di un...
Letto da 24825 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono molto diversi tra loro.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se alcuni interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale),...
Letto da 24613 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 13593 visitatori
visita-specialistica-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica è rivolta a pazienti di ogni età: dal neonato di un giorno al anziano ultracentenario; le manovre che lo specialista utilizza non provocano dolore.Con la visita si valutano le orecchie (otoscopia o se eseguita al microscopio: otomicroscopia), le fosse nasali (rinoscopia anteriore e posteriore) e la laringe (laringoscopia indiretta). La visita si completa con la palpazione del collo, la valutazione...
Letto da 76796 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com