NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

La disfonia, cioè un cambiamento della voce, è il sintomo che caratterizza le malattie delle corde vocali come l’edema di Reinke, i noduli ed i polipi. Il soggetto si accorge di avere un calo della voce o la persistente percezione di un qualcosa localizzato nel profondo della gola che lo infastidisce (nodo alla gola). E’ istintivo cercare di schiarirsi la voce, perchè sembra di migliorare. Il giovamento che si ottiene si verifica solo per un attimo, subito dopo il fastidio resta invariato. Il fatto di non avere una voce normale preoccupa molte persone e soprattutto coloro che fumano o che per lavoro sono costretti a respirare sostanze irritanti.

Che cosa fare?
Il medico che può risolvere questi problemi è lo specialista otorinolaringoiatra. Egli riesce con i suoi strumenti a visualizzare le corde vocali ed è in grado di capire che cosa sta accadendo. Spesso si tratta di fenomeni di affaticamento. Si tende a parlare molto, a parlare in fretta, a volte con tono elevato e pertanto le corde vocali vanno in sofferenza. Definisco questo fenomeno col termine “ptosi delle corde vocali”. Si tratta di una semplice debolezza muscolare. Il quadro clinico è ben visibile alla laringoscopia ed è possibile trattarlo efficacemente.

fibrolaringoscopia

Nella foto è riportata la visione delle laringe alla fibroscopia. Anche nella semplice visione in laringoscopia indiretta, quell'esame che si esegue con uno specchietto riscaldato, il medico vede la stessa immagine.


Questo per sottolineare che con una visita lo specialista può vedere molte parti della laringe e soprattutto riesce a valutare i movimenti delle corde vocali e della laringe durante la fonazione. Il medico spesso riscontra segni di infiammazione, questa può essere acuta o cronica. Molto frequenti sono le laringiti croniche. Qui fattori ambientali come il freddo, la polvere ed anche l’inquinamento atmosferico hanno un ruolo importante nel determinare questa patologia. Altra causa frequente di infiammazione cronica delle corde vocali è il fumo di sigaretta. 

Colgo l’occasione per parlare di inquinamento atmosferico. Spesso attribuiamo molti dei nostri mali all’inquinamento e forse non sempre con ragione. Ritengo però che le laringiti siano effettivamente influenzate dall’inquinamento. Ricordo che il punto più stretto di tutto il nostro albero respiratorio è lo spazio compreso tra le corde vocali. Ecco che polveri che respiriamo, come PM 2.5 possano aggredire questa sede. In effetti quando respiriamo aria chiaramente inquinata abbiamo la sensazione di malattia imminente, ci sentiamo in difficoltà nella respirazione e subito dopo possiamo avere attacchi d’ansia.

A carico delle corde vocali si osservano ispessimenti dell’epitelio superficiale, aree iperemiche ed anche minimi aumenti di volume. 

La laringite cronica comporta una alterazione patologica che evolve in una iperemia ed un ispessimento delle corde vocali. La voce si fa roca ed è quasi impossibile emettere tonalità acute.

In molti casi il problema che si pone il medico è riconoscere la laringite cronica da un tumore maligno in fase iniziale. Questo è possibile: si procede con una accurata visione della laringe. Le tecniche di esplorazione sono due: la fibrolaringoscopia e la microlaringoscopia.

La prima si esegue in ambulatorio a paziente sveglio, la seconda tecnica necessita del paziente completamente addormentato e pertanto si esegue solo in sala operatoria.

Una variante della classica laringite cronica è la laringite nodulare (noduli delle corde vocali). Il nodulo è un semplice ispessimento del margine libero delle corde vocali. Occorre subito dire che non si tratta di malattia tumorale ma è una patologia benigna determinata dallo sforzo vocale o da un cattivo uso della voce. Sono solito paragonare il nodulo ad un callo. Se facciamo un lavoro manuale intenso ci vengono i calli sulle mani, se smettiamo i calli si riducono e poi spariscono senza assumere farmaci o fare asportazioni chirurgiche. Lo stesso fenomeno è applicabile ai noduli delle corde vocali. Chi presenta questa patologia deve soprattutto modificare le sue abitudini. Parlare con calma, respirare adeguatamente, non gridare, non alzare il tono della voce e fare anche periodi di riposo vocale. I farmaci aiutano, ma non sono determinanti se non c’è una volontà del paziente a cercare di migliorare.

laringe noduli corde vocali otorinico

 

E' possibile anche osservare alterazioni della laringe che hanno aspetti intermedi tra forme maligne e benigne. Spenno nei fumatori si osservano leucoplachie. Si tratta di alterazioni che non possono essere definite tumori, ma è giusto inquadrarle nelle precancerosi. Si tratta di lesioni estremamente sospette che è bene sottoporre a biopsia. Anche se il risultato sarà per una forma benigna è importante che il soggetto modifichi le sue abitudini e si sottoponga a frequenti controlli.

Un'altra patologia che spesso colpisce le corde vocali è il polipo. I noduli sono nella maggioranza dei casi bilaterali, mentre il polipo è monolaterale. Il polipo è una piccola neoformazione che colpisce le corde vocali, quasi sempre sul margine libero e la fonazione è presto alterata. E’ importante che una persona quando percepisce una voce non normale, roca, e soprattutto con una alterazione che non migliora nel tempo, sia consapevole che deve rivolgersi ad un otorinolaringoiatra. Come ho scritto all’inizio le corde vocali si vedono nel corso di una semplice visita medica. Alcuni pazienti non sono correttamente indirizzati e molte volte fanno una TAC o una Risonanza Magnetica del collo. Trovo questo un errore. In alcuni centri è più rapido ottenere un esame radiologico piuttosto che una visita otorinolaringoiatrica e i medici di base richiedono questi esami per non far vedere di essere inerti di fronte ai problemi del loro assistito. Non si devono avere timori, le neoformazioni delle corde vocali sono rare, il primo passo importante è la visita. Con la visita si possono vedere eventuali patologie, ma soprattutto il medico ha anche una visione dinamica della fonazione che permette di capire se ci sono problemi in altre sedi. Per esempio una paresi di una corda vocale deve indurre il medico ad indagare lungo il decorso di un nervo.  

Una patologia tipica delle corde vocali è l’edema di Reinke. Le corde affette da questa malattia sono aumentate di volume e durante la fase di chiusura non c'è una perfetta unione tra le due corde. I sintomi sono l’abbassamento di voce e spesso compare la tosse. La voce di chi ha l'edema delle corde vocali è caratteristica e un otorinolaringoiatra può capire il problema già mentre raccoglie l'anamnesi. L'ispessimento è circoscritto alle corde vocali e ben difficilmente può risolversi con trapia medica. L'alternativa è la terapia chirurgica.

laringe edema reinke corde vocali microlaringoscopia diretta

 

Tutte le forme di laringite qui descritte quando sono refrattarie ai farmaci possono migliorare con un intervento di fonochirurigia. Chi soffre di noduli sulle corde vocali quasi mai ha la necessità di essere operato. Diverso è il caso del polipo e dell’edema di Reinke. In questi casi le terapie mediche non riescono a risolvere il problema e l’atto operatorio è quasi sempre consigliato.

L’intervento si chiama microlaringoscopia diretta.

E’ questa una tecnica chirurgica molto raffinata, proposta per la prima volta dall'otorinolaringoiatra tedesco Oskar Kleinsasser (1929-2001).La metodica si avvale dell’applicazione del microscopio operatorio. Si tratta di un microscopio che non ingrandisce moltissimo, spesso lo si usa a 6 o 10 ingrandimenti. L’intervento viene eseguito con uno strumentario specifico composto da micropinze, microforbici ed altri strumenti.

Gli interventi in microlaringoscopia rientrano nella routine di ogni otorinolaringoiatra. Sono di breve durata e sono spesso risolutivi.

 

Ti potrebbe anche interessare:
- Il recupero della voce dopo un intervento in microlaringoscopia diretta.

 

- Lesioni acquisite delle corde vocali 

 

- Il neurinoma dell'acustico

 

Potete prenotare una visita otorinolaringoiatrica col dott. Carlo Govoni   tel. 3358040811 

oppure potete fare la prenotazione  ON-LINE  a questo link

Carlo Govoni - MioDottore.it

 

 

 

San Biagio

è il Santo protettore degli otorinolaringoiatri.
Il suo anniversario è il
3 febbraio

rubiera reggio emilia modena san biagio donnino concordia altare maggiore chiesa parrochiale geminiano vincenzi carlo govoni

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

ECCELLENZE ITALIANE

su ODEON TV
e sul canale 177 del digitale terrestre
il 5 marzo 2020 - ore 18:15
la giornalista Elena Tubertini ha intervistato il dott. Carlo Govoni
che ha parlato di vertigine
e di orientamento spaziale

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 2748 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 26293 visitatori
olfattometria-govoniL’olfattometria è una metodica che valuta la capacità di percepire gli odori utilizzando sostanze odorose di svariata natura che vengono presentate al paziente. Esiste una standardizzazione degli odori e nella registrazione ed elaborazione statistica delle risposte. Lo scopo è ottenere una valutazione della capacità olfattiva. I test olfattometrici sono sostanzialmente soggettivi, cioè si basano sulle risposte...
Letto da 32166 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 53540 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 25699 visitatori
libera-professione-otorinoL’attività libero professionale dei medici è una parte fondamentale e insostituibile nell’assistenza sanitaria di tutti gli italiani. L’assistenza, come è noto, è fornita dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che risponde al dettato dell’articolo 32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce...
Letto da 2075 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-per-bambiniLa maggior parte dei bambini possono soffrire di parecchie malattie, quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita medica serve per affrontare i problemi clinici. La visita otorinolaringoiatrica eseguita per un bambino è molto simile a quella dell'adulto. Per certi aspetti è più semplice perchè si tratta di una visita ridotta alle manovre essenziali. L'importante è...
Letto da 13538 visitatori
chirurgia-oncologicaSi espongono le caratteristiche generali della chirurgia dei tumori maligni o chirurgia oncologica, ovviamente limitata ai tumori di competenza otorinolaringoiatrica.I pazienti affetti da tumore maligno sono sempre pazienti molto complessi e richiedono attenzioni particolari, sia per gli aspetti psicologici e sia per le difficoltà tecniche. Il vero problema è che la patologia neoplastica spesso non si risolve con il solo intervento...
Letto da 16340 visitatori
chirurgia-ambulatoriale Interventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in meno di mezz'ora e in anestesia locale. Le malattie che si curano con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di...
Letto da 22935 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com