NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Molte persone riferiscono di avere un restringimento a livello della laringe, fanno spesso movimenti come se dovessero staccare qualcosa, ma non migliorano la loro situazione, se non per pochi minuti. Le espressioni usate dai pazienti sono le più disparate. La più ricorrente è senz'altro quella di "nodo in gola", oppure "catarro fermo". Queste persone pensano di avere qualcosa, come un corpo estraneo, che non si stacca e non scende in esofago. In molti casi il sintomo è intermittente. Alcuni lo associano a dolore durante la deglutizione, altri lo associano a turbe della fonazione, altri ancora riferiscono difficoltà respiratorie.
Alcuni, forse dopo aver letto qualche articolo sul web, pensano di avere un tumore che stringe il lume laringeo. Da qui a pensare di avere una malattia importante il passo è breve. Lo stato d'ansia che ne deriva è notevole.

Che cosa fare in caso di sensazione di restringimento laringeo?


Ritengo che l'approccio corretto sia uno solo: sottoporsi a visita otorinolaringoiatrica. L'otorino è il solo specialista in grado di vedere la laringe, le corde vocali e la bocca dell'esofago con una manovra semplicissima: la laringoscopia. Ha poca rilevanza che lo specialista esegua una laringoscopia con lo specchietto laringeo o con le fibre ottiche ( 
fibrolaringoscopia ). L'importante è che valuti laringe e corde vocali. Se il disturbo si associa a disfonia quasi sempre c'è un problema che interessa le corde vocali. Quindi a maggior ragione s'impone la visita otorinolaringoiatrica. Gli strumenti maggiormenti utilizzati sono i fibroscopi flessibili e rigidi.

endoscopio rigido videoendoscopia fibra ottica rinofibroscopia laringofibroscopia govoni specialista naso

Esempio di laringoscopio rigido

 

endoscopio fibroscopia ottica video videofibroscopia flessibile flexible endoscope pediatrico govoni specialista otorino

Esempio di fibrolaringoscopio flessibile.

 

Lo strumento più antico che ritengo tutt'ora utile è lo specchietto laringeo. Uno strumento utilizzato per la prima volta per vedere le corde vocali da un maestro di canto spagnolo: Manuel Garcia nel 1854. Dopo pochi anni venne adottato da tutti gli otorinolaringoiatri. Nella foto sottostante alcuni specchietti.

specchietti laringei laringoscopia indiretta govoni

Specchietti laringei

 

Qualcuno potrebbe chiedersi se ci sono limiti di età. La laringoscopia con fibroscopio flessibile si esegue anche nei bambini con età superiore a 5 anni. Ovviamente le narici del bambino sono molto strette e si dovrà utilizzare uno strumento particolarmente sottile. Io ritengo che nei bambini sia sempre possibile la laringoscopia indiretta con lo specchietto laringeo di piccolo diametro (da 5 a 10 mm).

Per chi è interessato alla laringoscopia in età pediatrica rimando a specifico articolo.

 

Alcuni pazienti che avvertono un nodo in gola non si rivolgono all'otorinolaringoiatra e percorrono strade diverse. Ad alcuni vengono prescritte visite oncologiche, altri si rivolgono ai chirurghi generali. Altri ancora affrontano sofisticati esami radiologici come TAC e RMN con mezzo di contrasto. A volte capita di visitare pazienti che hanno eseguito esami del sangue per ricercare strane patologie. Queste strade sono dispersive. La strada maestra per i disturbi laringei è vedere la laringe, quindi sottoporsi ad una visita otorinolaringoiatrica. Molte volte lo specialista riesce a visualizzare patologie molto fini (es. noduli, polipi, edemi delle corde vocali) o piccoli processi espansivi che non devono preoccupare (es. cisti dell'epiglottide) o malattie infiammatorie (es. segni di reflusso gastro-esofageo). Per la patologia endolaringea la visita otorinolaringoiatrica deve essere eseguita prima degli esami radiologici citati. Dovrà essere lo specialista ad indicare quali esami sono necessari. La radiologia è utile, ma va riservata ai casi dove si sospetta una patologia che non aggetta nel lume laringeo, o, quando si vede un processo patologico, la radiologia serve per studiarne i limiti e soprattutto la diffusione verso il basso.

Molti problemi di questo tipo si risolvono con la visita otorino e relativo trattamento medico. Casi più complessi si affrontano con la chirurgia endolaringea, cioè con una chirurgia eseguita attraverso la bocca e senza nessun taglio esteriore. La chirurgia del collo con accesso dall'esterno, oggi, è limitata a pochi casi.

Ti potrebbe interessare:
- Edema di Reinke, noluli e polipi corde vocali 

- La laringoscopia in età pediatrica nei sospetti di malattie della laringe

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 4305 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 27834 visitatori
visita-specialistica-domicilio-pazienteQuando una persona per motivi di salute è impossibilitata a venire in studio sono disponibile per eseguire visite otorinolaringoiatriche a domicilio del paziente. Le visite a domicilio sono particolarmente indicate per bambini molto piccoli e persone anziane. A domicilio posso eseguire anche esami audiometrici, impedenzometria, esami vestibolari ed indagini fibroendoscopiche. Per prenotare una visita domiciliare telefonate al ...
Letto da 20172 visitatori
crenoterapiaLe cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite.  Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:Inalazioni a getto di vapore - L'acqua termale...
Letto da 13027 visitatori
esame-vestibolare-visita-vestibologicaLa visita vestibologica è quella visita che comprende l'esame vestibolare o esame otovestibolare ed è finalizzata a curare i soggetti affetti da vertigine. La vertigine è l'alterazione del senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma è anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto...
Letto da 71905 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 26982 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti e permette di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Il medico che si occupa di questi problemi si definisce vestibologo o otoneurologo. Nel senso più completo del termine l'otoneurologia comprende le funzioni vestibolare e uditiva. Quest'ultima non sarà affrontata in questo articolo, ma si rimanderà ad altri articoli...
Letto da 13608 visitatori
impedenzometriaLa valutazione impedenzometrica serve per studiare la funzione uditiva in modo oggettivo. E' questa una materia strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Essendo una metodica oggettiva consente una valutazione dell'apparato uditivo senza la necessità di avere le risposte del paziente. Nell'ambito della valutazione impedenzometrica si riconoscono alcune tecniche specifiche: le più...
Letto da 58682 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono molto diversi tra loro.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se alcuni interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale),...
Letto da 23818 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com