NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Testi

Lo stamponamento nasale è una manovra che molti pazienti riferiscono come atto dolorosissimo; in realtà, se eseguita con molta delicatezza, non provoca dolore. E’ questo un argomento che preoccupa molte persone alle quali è stato proposto un intervento al naso. Non sono pochi i pazienti che hanno un amico o un parente che è stato già sottoposto ad un intervento di chirurgia nasale ed è uscito dalla sala operatoria col naso tamponato.
I tamponi nasali sono garze o altri materiali appositamente studiati per essere posizionati nel naso dopo gli interventi. Il loro scopo è bloccare l’eventuale sanguinamento, favorire l’accollamento della mucosa e stabilizzare le parti osteocartilaginee che sono state mobilizzate con l’operazione chirurgica. Molti pazienti raccontano che quando sono usciti dalla sala operatoria stavano bene mentre hanno avuto un dolore intenso quando sono stati stamponati (cioè quando i tamponi sono stati rimossi).
Occorre precisare che il numero dei tamponi è proporzionato all’atto chirurgico. Nel caso di una rinoplastica (cioè un intervento finalizzato a modificare l'estetica del naso) l’atto chirurgico sarà finalizzato al particolare che si deve correggere. L’intervento può essere una plastica del dorso, una correzione dell'asse della piramide, una plastica della punta oppure una plastica delle narici. Se l’intervento è limitato i tamponi possono essere semplici garze grasse che si sfilano agevolmente. In molti casi l’operatore è chiamato a correggere due o più problemi clinici, quindi la necessità di un buon sostegno con i tamponi aumenta. La situazione è più complicata quando oltre ad una correzione estetica si deve modificare il setto (l'intervento - o meglio il duplice intervento - si chiama rinosettoplastica).
Quando l'intervento è solo estetico (rinoplastica) i tamponi possono essere semplici, ricoperti da unguenti e si rimuovono con facilità. Quando si esegue una settoplastica o una rinosettoplastica il tamponamento ha una maggiore consistenza. Questo non dovrà preoccupare, si usano materiali appositi che non aderiscono alle pareti nasali. Inoltre esistono delle varianti di tecnica chirurgica sul setto che riducono i rischio di ematoma del setto e anche in questi casi i tamponi si riducono a due semplici garze grasse.
Come ho detto alcuni pazienti descrivono un dolore intenso durante la loro estrazione. Il dolore dipende dal tipo di tampone utilizzato e dalla manualità di chi li toglie.
Il mio consiglio è di non preoccuparsi eccessivamente del tampone. Lo stamponamento è la fase che chiude l'atto chirurgico, ma non deve essere fonte di preoccupazione. Lo stamponamento è una manovra che se eseguita con delicatezza non è particolarmente dolorosa.

pinza a baionetta e garza grassa

Nella foto una garza grassa arrotolata e montata su una pinza a baionetta.

 

Alcune malattie nasali come la poliposi tendono a recidivare. Ho operato persone che alcuni anni prima del mio intervento lo hanno fatto da altri chirurghi. Queste persone ricordano con paura il loro primo stamponamento. Li ho convinti a farsi operare una seconda volta e mi hanno detto che lo stamponamento eseguito da me è un'altra cosa. Non è una manovra terribile, non hanno sanguinato, non hanno sentito dolore.

E' molto morbido il tampone utilizzato nella chirurgia dei turbinati con radiofrequenze. Si tratta di una semplice garza grassa che si rimuove senza alcun problema. In alcuni casi non è nemmeno necessaria. Sempre su questo argomento in questo sito c'è l'articolo che descrive l'intervento e parla del CelonLab, l'apparecchio per le radiofrequenze.

celonlab radiofrequenze turbinati govoni chirurgia otorino

 

 

Ti potrebbe anche interessare:

- Rinosinusiti allergiche

- Rinofibroscopia o Fibroscopia Nasale

- Se sei interessato alle difficoltà respiratorie nasali puoi leggere questo articolo sul sito del Columbus Clinic Center di Milano:   https://www.columbus3c.com/difficolta-respiratorie-nasali/

--

- Rinosettoplastica

Valutazione vestibolare o esame vestibolare, detto anche esame cocleovestibolare o otovestibolare, è un insieme di manovre semeiologiche rivolte a valutare il senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto complesso, dotato di recettori e di vie nervose proprie, denominato apparato vestibolare. L’apparato vestibolare comprende il labirinto, il sacculo e l'utricolo. Questo apparato, in modo coordinato con altri organi, ci permette di mantenere la posizione eretta e fornisce al cervello molte informazioni sulla nostra posizione nell'ambiente che ci circonda. Attraverso l'esame vestibolare si valuta solo l'equilibrio, mentre con l'esame cocleovestibolare si valutano entrambe le funzioni dell'orecchio: equilibrio e funzione uditiva.

orecchio esterno medio interno in sezione

Il labirinto si trova nell'orecchio interno (internal ear)
ed è indicato col numero 7.  Col n. 9 è indicato il nervo vestibolare.

Il melanoma è un tumore cutaneo maligno che si può sviluppare su qualsiasi parte del corpo, in questa pagina farò riferimento ai melanomi che si sviluppano nella testa e nel collo.
Il melanoma va distinto da molte alterazioni della pelle di carattere benigno o anche maligno. Ulteriori notizie sono presenti in un altro articolo di questo sito.
Il melanoma è un tumore a partenza dai melanociti. Queste sono cellule presenti nella parte basale dell'epidermide che sintetizzano la melanina. La melanina è quella sostanza che si produce sotto l'azione dei raggi ultravioletti e conferisce il colore della pelle di una persona. La melanina ha un'azione protettiva contro gli effetti dannosi delle radiazioni ultraviolette del Sole.

Il melanoma è un tumore della pelle che può insorgere in qualsiasi sede, anche nel distretto testa-collo.

 

 

ambulatorio poltrona otorino otoiatra ottorino govoni

 Qui sopra un ambulatorio di otorinolaringoiatria.
La visita è il primo atto per arrivare ad una diagnosi.

Per prenotare una visita col dott. Carlo Govoni è possibile farlo
anche semplicemente facendo click su una delle due immagini

carlo govoni otorino esperto migliore prenotazioni telefono online

 

 

Ti potrebbe anche interessare:

- Columbus Clinic Center, una casa di cura nella zona Tre Torri di Milano ove si possono eseguire numerosi interventi di carattere otorinolaringoiatrico.

- Giovanni Battista Mangioni Hospital di Lecco 

 

 

 

Una macchia sulla pelle del viso o del collo può essere un'inestetismo o una malattia più grave come un carcinoma, cosa fare?

Le macchie cutanee sono di competenza dermatologica, ma quando si tratta di macchie del volto e del collo, dove può essere importante intervenire chirurgicamente per l'asportazione, l'otorinolaringoiatra è uno specialista che deve essere consultato. Sappiamo che queste alterazioni cutanee possono celare un carcinoma basocellulare o un carcinoma spinocellulare. 

Molto spesso sulla pelle del viso o del collo compaiono piccole macchie di colore scuro o ispessimenti strani. Sono lesioni molto piccole e col passare dei mesi e degli anni aumentano di estensione. Quando sono localizzate su parti facilmente visibili i pazienti le seguono con molta attenzione. Invece possono passare inosservate quando si trovano in zone più nascoste, per esempio sulla nuca o sul retro del padiglione auricolare. Non tutte le persone sono uguali, alcune ne hanno parecchie. Si è visto che esiste una predisposizione familiare a queste lesioni. Un’altra caratteristica è che spesso le lesioni epidermiche sono favorite dall’esposizione ai raggi solari per lunghi periodi senza protezioni.

Il 1° febbraio 2020 a Sesto Fiorentino in provincia di Firenze si terrà un convegno dove si parlerà della fuga all'estero dei medici laureati in Italia. L'argomento è insolito per un convegno ed è anche di particolare interesse. E' rilevante il fatto che a questa riunione interverranno quattro medici che lavorano stabilmente all'estero.

Da diversi anni la sanità italiana è in difficoltà, c'è carenza di medici e carenza di specialisti. Per formare un medico e soprattutto per formare uno specialista sono necessari più di dieci anni. Il problema andrebbe affrontato con una programmazione per lo meno decennale e credo che questa non ci sia mai stata. Una parola che spesso riempie la bocca di molti politici e operatori sanitari è "meritocrazia". Questa parola vorrebbe dire che i migliori devono emergere. E' questa una condizione inesistente.

Per poter affrontare con un minimo di serietà il problema occorrerebbero selezioni e concorsi in doppio cieco, situazione che in Italia, in Europa e nel mondo non si è mai vista. Spiego cos'è un concorso in doppio cieco. Si tratta di un concorso dove i partecipanti non sono in nessun modo riconoscibili dagli esaminatori e gli esaminatori non sono conosciuti dai partecipanti. Le domande vengono formulate al momento e viene bloccato qualsiasi meccanismo che porta alcuni candidati a conoscere le domande prima del concorso. Ricordo che nelle legislazioni concorsuali esiste il diritto del candidato a conoscere il nome dei membri della commissione. Una situazione che sembra scritta apposta per consolidare l'istituto della raccomandazione.

Un gruppo di dirigenti sanitari italiani (1) ha pubblicato su THE LANCET Public Health, december 01,2019 un articolo dal titolo "Health-care inequalities in Italy: challenges for the government" dove affermano che, secondo loro, la qualità e l'attrattiva per i medici del sistema sanitario italiano possono essere migliorate solo coniugando l'assistenza medica e la ricerca, con un approccio etico e meritocratico.

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

ECCELLENZE ITALIANE

su ODEON TV
e sul canale 177 del digitale terrestre
il 5 marzo 2020 - ore 18:15
la giornalista Elena Tubertini ha intervistato il dott. Carlo Govoni
che ha parlato di vertigine
e di orientamento spaziale

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di giugno 2019
c'è stato un articolo di rinologia

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 3344 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 26849 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-per-bambiniLa maggior parte dei bambini possono soffrire di parecchie malattie, quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita medica serve per affrontare i problemi clinici. La visita otorinolaringoiatrica eseguita per un bambino è molto simile a quella dell'adulto. Per certi aspetti è più semplice perchè si tratta di una visita ridotta alle manovre essenziali. L'importante è...
Letto da 13920 visitatori
visita-specialistica-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica è rivolta a pazienti di ogni età: dal neonato di un giorno al anziano ultracentenario; le manovre che lo specialista utilizza non provocano dolore.Attraverso la visita si valutano le orecchie (otoscopia o se eseguita al microscopio: otomicroscopia), le fosse nasali (rinoscopia anteriore e posteriore) e la laringe (laringoscopia indiretta). La visita si completa con la palpazione del collo, la...
Letto da 74250 visitatori
fibrorinoscopia-laringofibroscopiaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. In questi soggetti e nei pazienti in cui si vuole...
Letto da 100192 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono numerosi.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se gli interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale), cioè il...
Letto da 22893 visitatori
biopsia-otorino-govoniLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 49235 visitatori
esame-impedenzometricoLa valutazione impedenzometrica serve per studiare la funzione uditiva in modo oggettivo. E' questa una materia strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Essendo una metodica oggettiva consente una valutazione dell'apparato uditivo senza la necessità di avere le risposte del paziente. Nell'ambito della valutazione impedenzometrica si riconoscono alcune tecniche specifiche: le più...
Letto da 56843 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 13113 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com