NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Testi

Il Covid-19 è un nemico che tutti conoscono, non ha gambe e quindi non è in grado di muoversi; però corre velocissimo perché gli uomini lo portano dappertutto. Ricordo come si muove. Come tutti i virus è un parassita che vive dentro alle cellule dell’uomo, quindi non ha una capacità di muoversi da solo. Provoca una sindrome simil-influenzale che comporta sintomi tipici come la febbre, la tosse e lo starnuto. Può dare anche prima alterazioni e poi perdite dell'olfatto e del gusto. Attraverso la respirazione avviene il passaggio dell’infezione da un uomo ad un altro. Si diffondono nell’aria microscopiche goccioline e tramite queste il Covid-19 si trasmette da una persona ad un’altra. Il punto importante è che nei primi giorni, anche per due settimane, il soggetto contagiato è privo di sintomi, sta bene e continua a fare la sua vita normale. E’ questo il periodo più pericoloso: una persona, senza sapere di essere ammalata, diffonde il virus. Oltre alla trasmissione attraverso l’aria è possibile anche la diffusione attraverso le superfici: sono sempre queste microscopiche goccioline che si depositano su oggetti (maniglie, tavoli, stoviglie, ecc.) e lì il virus non si muove, ma resta vivo per alcune ore. Si ritiene che un contatto con le mani di superfici contaminate e poi un contatto con bocca o naso od occhi costituisca un ulteriore meccanismo di trasmissione.

Cosa dobbiamo fare? Stare isolati, tenere sempre almeno due metri di distanza dalle altre persone. Se abbiamo necessità di avvicinarci ad altre persone dobbiamo usare sempre una mascherina e lavarci spesso le mani con disinfettanti per la pelle. Purtroppo le persone si muovono, camminano, girano con mezzi pubblici. Nei mesi di novembre e dicembre 2019 il virus si manifestava in pochi soggetti residenti nella città di Wuhan (Cina), ma molte persone subito dopo lo hanno fatto arrivare in Europa. E' facile che già ad ottobre il virus fosse presente in Cina. C'è stato un blocco dei voli provenienti dalla Cina (10 febbraio 2020) ma si è arrivati in Italia ugualmente facendo scalo all'estero e cambiando volo. Il 21 febbraio 2020 c'è stato il primo caso di persona infettata in Italia. Oggi è pandemia, il Covid-19 è presente in Europa e in tutti i continenti, eccetto l'Antartide.

Esagerate nelle misure di prevenzione: vivete isolati, autoisolatevi, se non fate un lavoro indispensabile bloccate la vostra attività. E' più importante la salute o la ripresa economica? Rileggete l'articolo: La salute non è tutto, ma senza la salute tutto è niente (Diagnosi & Terapia n.8 - ottobre 2018). Non dimenticate che il Covid-19 non ha gambe, ma corre velocissimo con le gambe degli uomini.

 

Se hai letto questo articolo ti potrebbe interessare anche:

- La sordità 

 

- Come togliere il cerume nelle orecchie da soli. Consigli per cercare di non uscire di casa con la pandemia in corso.

 

 

 

 

Uno dei primi sintomi che presentano il 30/40% dei pazienti affetti da Covid-19 è la diminuzione e poi la perdita dell’olfatto (iposmia ed anosmia).

L'infezione da Covid-19 inizia con un periodo di incubazione che varia da 2 a 14 giorni, mediamente dura 5-6 giorni. In questo periodo il paziente non ha sintomi. E' proprio in questo periodo che occorre porre molta attenzione al gusto e all'olfatto.

E’ questa una evidenza sottolineata in un primo tempo da medici di alcuni stati (Corea del Sud, Cina e Italia), oggi da tutti. E’ noto che al deficit sensoriale olfattivo si associano alterazioni del gusto (disgeusia e ageusia). Ritengo che le alterazioni del gusto siano un segno un poco più tardivo e secondario rispetto alla diminuzione dell’olfatto.

Non è noto il meccanismo d’azione del Covid-19 a carico delle mucose nasali, sappiamo però che la porta di entrata del virus nel corpo umano è nella grande maggioranza dei casi il naso e la bocca. Può penetrare anche dagli occhi, ma questa via di contagio la considero più rara. E' quindi facile che penetri nelle cellule della mucosa nasale e lì porti ad alterazioni dei recettori olfattivi.

Tutte le volte che respiriamo noi introduciamo piccolissime goccioline emesse nell'aria dalle persone che ci stanno vicino. Se ci siamo avvicinati ad una persona portatore del nuovo Coronavirus (anche se privo di sintomi e ignaro di avere la malattia) esiste la possibilità che anche noi ci infettiamo. Queste invisibili goccioline si chiamano goccioline di Flügge. Sono state scoperte dal batteriologo Carl Flügge (1847 – 1923), egli ha individuato queste microscopiche goccioline che, quando un soggetto espira o quando parla, escono dal cavo orale e dal naso e sono il veicolo attraverso il quale un soggetto infetto trasmette l’infezione ad altre persone che stanno accanto a lui.

Oggi sono diversi gli otorinolaringoiatri nel mondo e anche in ITALIA che nella loro casistica personale riferiscono di persone affette da iposmia o anosmia e contemporaneamente sono Covid-19 positivi. I riscontri sono dati dai medici dei tre stati più colpiti: Cina, Corea del Sud, Italia (in particolare Italia settentrionale). C’è una pubblicazione su ENT UK del prof. Claire Hopkins dove riferisce osservazioni personali di iposmia in Covid-19 positivi e si è consultato anche con otorinolaringoiatri francesi e nordamericani, i quali hanno avuto gli stessi riscontri.

Secondo un virologo tedesco attivo nel distretto di Heisberg, il prof. Hendrick Streeck, l'anosmia e la disgeusia sono molto importanti. Egli ha interrogato molte persone Covid-19 positive in trattamento domiciliare e nella sua ricerca due terzi dei pazienti esaminati hanno riferito turbe olfattive e gustative. Mi è stato riferito che diverse persone della zona di Codogno hanno presentato questo segno.

La diminuzione dell’olfatto è un segno molto importante. Sono un otorinolaringoiatra che ha sempre avuto interesse verso la funzione olfattiva, ma prima della pandemia da Covid-19 le persone che si rivolgevano a me per un problema olfattivo erano molto poche. Penso che i sintomi dell'iposmia, dell'anosmia e della disgeusia, proprio perché sono molto rari, siano da tenere nella massima considerazione. 
Ritengo IMPORTANTE:
1 - FATE AUTOVALUTAZIONI DELL'OLFATTO E SE RISCONTRATE UN DEFICIT RIFERITELO AL MEDICO.
2 - AI MEDICI: INTERROGATE I PAZIENTI SULLE PERDITE OLFATTIVE. PROVATE L'OLFATTO. SE C'E' IL SOSPETTO E' BENE FARE UN TAMPONE

E’ difficile fare una prova olfattiva seria senza farsi condizionare, comunque provare da soli il proprio olfatto in questo difficile momento lo ritengo importante. Le prove più semplici sono aprire il boccetto di un profumo e verificare se siamo in grado di percepirne la fragranza, oppure fare lo stesso con un pacchetto di caffè macinato. Quando si fanno queste prove è bene che il locale sia stato precedentemente areato, ci sia assenza di odore ambientale e il soggetto non abbia malattie nasali tali da compromettere l'olfatto (per esempio la poliposi nasale). Il caffè lo ritengo più importante per fare una autodiagnosi, perché si può tenere il contenitore del caffè a distanza, per esempio a 30 cm dal naso, e capire se ne avvertiamo l’aroma. Questa prova dipende dalle dimensioni del pacchetto o della scatola nella quale conserviamo il caffè. Pertanto occorre che ciascuno cerchi di individuare la distanza dal contenitore al naso, che è necessaria per riconoscere uno sfumato odore del caffè.

I medici potrebbero preparare due o tre provette uguali con sostanze diluite odorose e aggiungere una o due, sempre uguali, e far riconoscere quelle con le sostanze odorose.

Curriculum vitae del dott. Carlo Govoni, medico chirurgo, specialista in otorinolaringoiatria e chirurgia cervico-facciale.

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Parma il 16 luglio 1981.

Specializzazione in Otorinolaringoiatria conseguita il 2 luglio 1984 presso l’Università degli Studi di Parma.

Abilitato alla professione di medico-chirurgo nell'anno 1981 a Parma.
Iscritto all'Albo dell'Ordine dei Medici-Chirurghi della provincia di Reggio nell'Emilia dal 17 dicembre 1981 al n.1908.

1982 - Corso complementare d'igiene pratica presso l'Università degli Studi di Parma.
1989/1990 - Perfezionamento in Metodologia Clinica delle Cefalee presso l’Università degli Studi di Torino.
1991 Corso di perfezionamento in Rinologia presso l'ospedale di Castel San Pietro Terme (BO).
2014/2015 - Perfezionamento in: "Settorinoplastica open, pratica in sala operatoria" presso Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma. 
2017/2018 - Master di secondo livello in Vestibologia, Università "La Sapienza", Roma

Carlo chiaro

 

Ha iniziato l'attività lavorando come specialista ambulatoriale in diverse citta'. Dal 1987 al 1989 ha lavorato a Cuneo, Fossano e Mondovì. Poi, per un breve periodo, ha lavorato per la USSL di Cernusco sul Naviglio (MI).

Ha svolto periodi di frequenza e studio in micro-chirurgia otologica presso la Fondation Georges Portmann a Bordeaux nel 1991 e presso University of Nijmegen, the Netherlands nel 1992.


Ha svolto periodi di frequenza e studio in Rinologia e chirurgia estetica del naso nelle divisioni di otorinolaringoiatria degli ospedali di Piacenza e Castel San Pietro Terme (BO). 

Aiuto corresponsabile ospedaliero di otorinolaringoiatria nell’ospedale di Verbania dal 1989, poi Dirigente Medico di Otorinolaringoiatria a rapporto non esclusivo fino al dicembre 2011.

Dal 2012 svolge attività chirurgica di otorinolaringoiatra libero professionista presso la casa di cura privata accreditata: Hesperia Hospital di Modena.
E' attivo anche come libero professionista presso il Columbus Clinic Center di Milano. Inoltre ha uno studio medico privato in Milano, via Pietro Ogliari, 3. 

milano columbus clinic center otorino ent

Ingresso del Columbus Clinic Center di Milano.

Ha eseguito come primo operatore parecchi interventi nell’ambito della specialità, anche di chirurgia maggiore ed oncologica.
Inoltre si occupa di settoplastica e rinosettoplastica, Functional Endoscopic Sinus Surgery (Chirurgia endoscopia funzionale dei seni paranasali), microchirurgia otologica, dermochirurgia e chirurgia estetica del volto. Chirurgia della parotide e altre ghiandole salivari, chirurgia del cavo orale, della laringe e del collo. Per maggiori dettagli sull'attività chirurgica vedi casistica operaoria.

Come clinico si interessa di audiologia e vestibologia (vertigine labirintica), acufeni, rinofibroscopia e laringofibroscopia. Visita in diverse città della Lombardia e dell'Emilia.

E' iscritto all'albo dei Consulenti Tecnici presso il Tribunale di Reggio nell'Emilia. Esegue consulenze tecniche di parte o d'Ufficio (perizie) per la valutazione del danno alla persona in caso di infortunio o malattia professionale nell'ambito della propria specializzazione.

E’ autore di circa 40 pubblicazioni scientifiche, principalmente di otologia, audiologia e chirurgia dell’orecchio, pubblicate su riviste italiane e straniere. E' co-autore di cinque capitoli del "Trattato di Tecnica Chirurgica", volume XII° - Chirurgia otorinolaringologica - UTET, Torino, 1989. Quattro capitoli riguardano l'otoneurochirurgia ed uno è dedicato ai tumori maligni dell'orecchio.
  Ha scritto due libri.
"L’importanza della diagnosi audiologica precoce nell’educazione al linguaggio e nell’integrazione scolastica dei bambini sordi."  Prefazione di Guerrino Giocolieri. Istituto Regionale per i ciechi "G. Garibaldi". AGE Grafico-editoriale, Reggio Emilia, 1993, pagg. 80.
La sordità infantile”, Edizioni Scientifiche Oppici, Parma, 1994, pagg.242.

Ha tenuto diverse relazioni scientifiche in congressi medici.
E' stato docente di  fisica del suono, sussidi tecnici e protesici, clinica della minorazione uditiva  nei corsi per insegnanti per alunni portatori di handicap uditivo. 
Ha svolto prestazioni a tutela dei pazienti sordi preverbali come medico fiduciario dell'Associzione Nazionale Sordomuti, provincia del Verbano Cusio Ossola (VCO).
Collabora come consulente di otorinolaringoiatria per la rivista nazionale "Diagnosi & Terapia" che si stampa a Genova.

E' socio dell'Associazione Italiana ORL di Chirurgia Estetica Funzionale della Faccia AICEFF (website: www.aicef-chirurgiaplasticafacciale.it  ); della Società Italiana di Audiologia e Foniatria (SIAF).

 

Vedi anche: 

Curriculum vitae dott. Carlo Govoni in lingua francese

 

http://www.hesperia.it/carlogovoni

 

http://www.reteimprese.it/105834

 

 

Il Columbus Clinic Center è un centro specialistico d’avanguardia di Milano molto conosciuto per la qualità dei servizi, per erogare visite di secondo livello ed anche per indagini audiologiche e vestibolari. Da alcuni anni è stato ampliato il settore dedicato alle prestazioni ambulatoriali. Oggi le prestazioni offerte sono numerose.

Per chi soffre di disturbi dell'udito e dell'equilibrio c’è un ambulatorio ben attrezzato per prestazioni di carattere audiologico e vestibolare.

Gli esami più richiesti sono l’audiometria, l’impedenzometria e le prove cliniche vestibolari.

audiometria trauma acustico cronico

L'esame audiometrico (qui sopra il grafico di un audiogramma) è un esame semplice, che si esegue in pochi minuti, ma è fondamentale per l'inquadramento diagnostico di molte malattie dell'orecchio. Proprio dalla visita e da questo esame inizia l'iter diagnostico.

Nell'immagine seguente si vede un impedenzometro, strumento importante e poco conosciuto, utile per capire la flessibilità della membrana timpanica, per avere informazioni sull'orecchio medio, sulla catena ossiculare e per studiare i riflessi stapediali. Pochi sanno che il test dei riflessi stapediali è utile per il monitoraggio delle paralisi del nervo facciale (VII° nervo cranico).

impedenzometro timpanogramma riflessi stapediali milanoImpedenzometro

 

Molto interessanti per le numerose ripercussioni cliniche sono le prove vestibolari. Con queste si valuta l'equilibrio, la coordinazione motoria e il nistagmo. La ricerca del nistagmo si avvale di appositi occhiali, occhiali di Frenzel, come quelli della foto seguente.

occhiali vertigine nistagmo frenzel carlo govoni

16 juillet 1981 Licence en Médecine et Chirurgie de l'Université de Parme.

1981 Admis au médecin-chirurgien, réalisé à Parme à la deuxième session.
17 décembre 1981 L'inscription à l'Ordre des médecins de la province de Reggio Emilia au nombre de 1908.

2 juillet 1984 Spécialisation en otorhinolaryngologie (O.R.L) à l'Université de Parme. 

1982 - cours complémentaire de bonnes pratiques d'hygiène. Université de Parme.

Année académique 1989/1990 - Cours avancé "Méthodologie clinique Maux de tête - Recherche et Thérapie", Université de Turin.

2014/2015 - Cours avancé rino-septoplastie ouvert, Université catholique du Sacré-Cœur, Rome.

Année académique 2017/2018  Deuxième niveau master en vestibologie. Université "La Sapienza", Rome

roma universita cattolica sacro cuore rinosettoplastica

Université catholique du Sacré-Cœur, Rome

 

Cours de micro-chirurgie en otologie et otoneurologie – Fondation Georges Portmann – Bordeaux -  année 1991.

bordeaux place de la bourse fondation portmann govoni otorhinolaryngologisteMiroir d'eau - Place de la Bourse, Bordeaux

 


Postgraduate course in ear surgery  -  Université de Nijmegen, Hollande – année 1992.

Cours Rhinologie, Hôpital de Castel San Pietro Terme (Bologne). 

 

Université de "La Sapienza" - année 2018 - Rome
roma policlinico umberto miglior ospedale govoni audiologo vestibologo otorinolaringoiatria

 

Activités professionelles comme specialist en otorhinolaryngologie. 

1982 - 1984 Docteur ORL volontarie, Clinique universitaire d'ORL de Parme. 1982 hôpital formation pratique à la département d'ORL de Reggio Emilia, USL 9. 1985 Service comme un médecin-assistant en charge, à temps plein dans le départment d'otorhinolaryngologie de Reggio Emilia, USL 9.

À partir du 1er Août 1989 au 31 Octobre 1992 en Chef de Clinique Assistant co-responsable, à temps défini dans le département d'otorhinolaryngologie Hôpital Verbania, USSL 55.  A partir du 1er Novembre 1992 au 31 Décembre 1994 en tant que service hospitalier assistant co-responsable, à temps plein dans le département d'otorhinolaryngologie Hôpital Verbania, USSL 55.  A partir du 1er Janvier 1995 au 30 Décembre 2011 Service comme directeur médical d'otorhinolaryngologie, emploi à temps plein dans le département d'otorhinolaryngologie avec une licence non exclusive, à l'ASL 14 de Omegna. Le Service a mis fin à la retraite demande volontaire.

J'ai travaillé avec la Ente National sourd et muet et je suis le médecin spécialiste du Comité pour les handicapés surdi-mutité de la province de Verbano-Cusio-Ossola.

Depuis 1984, il l'a toujours fait le travail indépendant comme otorhinolaryngologiste. Du 31 Décembre 2011 (le jour de départ à la retraite de l'hôpital) exercer une activité professionnelle exclusivement.

De 2012 à aujourd'hui effectue chirurgie O.R.L à l'Hesperia Hospital de Modène, et clinique privée Columbus Clinic Center de Milan.
Je travaille actuellement dans diverses cliniques privées à Milan, Modène, Reggio Emilia et Parma.

milano columbus clinic center otorino ent

Milan - Columbus Clinic Center - Clinique privée

 

Il est membre de l'Association Italien ORL des Chirurgia Estetica Funzionale della Faccia  AICEFF  (site Web: aicef-chirurgiaplasticafacciale ); membre de la Sociétè Italienne de Audiologie et Phoniatrie (SIAF).  



Activités chirurgical

Je cours comme les  interventions premiers opérateurs dans plusieurs de mes spécialités (O.R.L.). Chirurgie du larynx: total et partielle laringectomie. Interventions du larynx en microchirurgie endoscopique. Chirurgie des glandes salivaires. Cervicotomie et les différents types de vidange lymphatique cervical. Chirurgie des tumeurs de la cavité buccale bénigne et maligne. Amygdalectomie et adénoïdectomie. Chirurgie plastique de la cloison du nez, de rhinocéros en plastique et la décongestion des cornets. Décongestion des turbinates (cornets) radiofrequences [chirurgie mini-invasive]Sinuscopie et fonctionnelle chirurgie endoscopique des sinus de la face. Chirurgie des tumeurs cutanées bénignes et malignes de la tête et du cou et de reconstructions possibles avec rabats. Myringoplastie. Otoplastie. Septoplastie. Rinoseptoplastie. J'ai effectué une chirurgie maxillo-faciale que la réduction des fractures de la mâchoire et la réduction des fractures de la mâchoire avec les plaques application.

 

Pubblication scientifique

 C'est l'auteur en collaboration avec d'autres médecins sur quarante publications scientifiques.

Cinq chapitres du "Traité de technique chirurgicale", réalisé par A.E. Paletto volume, XII - Chirurgie O.R.L. - UTET, Turin, 1989. - Carlo Zini et Carlo Govoni -
- Chirurgie des vertiges. Pages 64-85 
- Chirurgie de la paralysie du nerf facial: endotemporale et intracrânienne. Pages 86-100
-
 Chirurgie du neurinome acoustique. . Pages 101-113 
- La chirurgie des tumeurs du glomus de veines tympaniques et jugulaires.  Pages 114-131
-
 La chirurgie des tumeurs malignes de l'oreille. Pages 132-139. 

C'est l'auteur de deux livres: 
- L'importance du diagnostic audiologique au début de l'enseignement de l'intégration linguistique et scolaire des enfants sourds.  - Institut Régional pour les aveugles "G. Garibaldi ", AGE, Reggio Emilia, 1993, pages 79.
-  La surdité de l'enfant - Edizioni scientifique Oppici, Parme, 1994, pages 240.

Collabore en tant que consultant en Oto-Rhino-Laryngologie pour la revue "Diagnosi & Terapia" de Gênes 

 

Vous pourriez être intéressé : 

http://www.reteimprese.it/105834

 

Curriculun en anglais 

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

ECCELLENZE ITALIANE

su ODEON TV
e sul canale 177 del digitale terrestre
il 5 marzo 2020 - ore 18:15
la giornalista Elena Tubertini ha intervistato il dott. Carlo Govoni
che ha parlato di vertigine
e di orientamento spaziale

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di giugno 2019
c'è stato un articolo di rinologia

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 3180 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 26665 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 54387 visitatori
chirurgia-oncologicaSi espongono le caratteristiche generali della chirurgia dei tumori maligni o chirurgia oncologica, ovviamente limitata ai tumori di competenza otorinolaringoiatrica.I pazienti affetti da tumore maligno sono sempre pazienti molto complessi e richiedono attenzioni particolari, sia per gli aspetti psicologici e sia per le difficoltà tecniche. Il vero problema è che la patologia neoplastica spesso non si risolve con il solo intervento...
Letto da 16476 visitatori
libera-professione-otorinoL’attività libero professionale dei medici è una parte fondamentale e insostituibile nell’assistenza sanitaria di tutti gli italiani. L’assistenza, come è noto, è fornita dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che risponde al dettato dell’articolo 32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce...
Letto da 2446 visitatori
consulenze-otorinoLa consulenza tecnica giudiziaria è una fase fondamentale dei processi sia penali che civili. In queste righe farò riferimento soprattutto alla Consulenza Tecnica in ambito Civile. E' questa che vede più spesso le persone interessate. Le situazioni più frequenti sono gli incidenti stradali e non, gli infortuni sul lavoro, le malattie professionali, le violenze fisiche.  Normalmente nei processi quando ci sono...
Letto da 19758 visitatori
valutazione-vestibolareValutazione vestibolare o esame vestibolare, detto anche esame cocleovestibolare o otovestibolare, è un insieme di manovre semeiologiche rivolte a valutare il senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto complesso, dotato di recettori e di vie nervose proprie,...
Letto da 69510 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 13047 visitatori
biopsia-otorino-govoniLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 48412 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com