NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Le malattie delle ghiandole salivari sono rare, sono note affezioni tumorali e non tumorali, queste ultime comprendono soprattutto le forme infiammatorie e la calcolosi.

I fattori di rischio più importanti per i tumori delle ghiandole salivari sono i rischi professionali. Ricordiamo l’esposizione al nichel, al silicio e anche alle sostanze radioattive ha un'influenza sulla genesi di queste malattie. Altro fattore di rischio per i tumori delle ghiandole salivari sono le radiazioni ionizzanti. E' possibile che un paziente che per motivi terapeutici abbia subito diversi trattamenti radianti possa sviluppare una neoformazione delle ghiandole salivari. 
Non dobbiamo dimenticare che siamo di fronte a neoplasie molto rare, meno dell'1% di tutti i tumori dell'uomo.
Una vera azione di prevenzione è difficile da fare. Ritengo più importante riuscire a riconoscere queste neoformazioni al loro esordio.
Il sintomo più tipico è la sensazione di fastidio e tensione. Ci può essere un lieve dolore e anche la presenza di una piccola tumefazione palpabile. Alcuni tumori iniziano proprio con una piccola tumefazione di consistenza aumentata. Ricordo che non tutte le tumefazioni di queste ghiandole celano un tumore. Si presentano con dolore e aumento di volume anche le calcolosi e le infiammazioni.
E' fondamentale che le persone non si trascurino e quando sentono dolore alla deglutizione, soprattutto se ben localizzato ad una ghiandola salivare maggiore (parotide, sottomandibolare o sottolinguale), sappiano porre attenzione al loro sintomo. Sempre da non trascurare è la piccola nodularità sulla guancia (ove è localizzata la parotide) oppure nel collo al di sotto della mandibola (dove c'è la ghiandola salivare sottomandibolare). In tutti questi casi l'otorinolaringoiatra è lo specialista più idoneo per questi tipi di patologia.
Dopo la visita sarà lo specialista a chiedere eventuali esami strumentali ed eventualmente anche un'agobiopsia o FNAB. Trattandosi di ghiandole superficiali spesso l'esame più significativo è l'ecografia. L'ecografia è un esame privo di radiazioni, di semplice esecuzione, che può dare notevoli informazioni nella patologia delle ghiandole salivari.

Per un buon funzionamento delle giandole salivari si suggerisce di bere molta acqua fuori dai pasti.

Nelle persone anziane è facile il riscontro di una bocca secca. Tra le malattie che provocano secchezza della bocca quella più frequente è la sindrome di Sjögren. Non c'è una correlazione precisa tra sindrome di Sjögren e la comparsa di un tumore delle ghiandole salivari.  Non esistono test per valutare la produzione di saliva. Un test interessante è il test di Schirmer che serve per valutare la secrezione lacrimale. Alcune malattie che comportano riduzione delle lacrime, quindi secchezza oculare, portano anche a riduzione della saliva. La bocca secca è anche un effetto collaterale della radioterapia.

Le regole per una buona prevenzione sono semplici.
1 - Bere molta acqua oltre a quella che si beve durante il pasti
 al fine di evitare la secchezza della bocca.
2 - Se c'è sensazione di tensione, fastidio o dolore a cairco di una ghiandola salivare chiedere una visita otorinolaringoiatrica.
3 - Chiedere una visita anche in quei casi dove si apprezza alla palpazione una piccola nodularità di una ghiandola.

o     o     o     O     o     o     o

Altri articoli che potrebbero interessarti sono quello sui tumori delle ghiandole salivari maggiori oppure su come comportarsi se c'è un tumore della parotide.

 

- Intervento di asportazione della ghiandola parotide esofacciale

 


Vai all'indice degli argomenti sulla prevenzione

Fastidioso ronzio

Domenica 14 marzo  

gazzetta di parma giornale intervista carlo govoni
dott. Carlo Govoni
Acufene:
un fastidioso rumore nell'orecchio

pacc informa parma gazzetta 14 03 2021

Per informazioni e prenotazioni visite telefonare  05211682359 - 3358040811

milano clinica columbus liberty sommaruga
COLUMBUS
CLINIC  CENTER 

MILANO
via Buonarroti, 48
Zona Tre Torri

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

per un appuntamento
tel. 02480801
3358040811  NO SMS

 milano columbus clinic center aree cliniche

Visite di otorinolaringoiatria
a Milano

milano corso magenta madonna grazie cdl otorino


CENTRO MEDICO COL DI LANA
MILANO  corso Magenta, 64

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

per un appuntamento
by appointment
tel. 0258103023
3358040811  

milano corso magenta centro medico ottimo otorino

Attento a leggere un libro di medicina: potresti morire per un errore di stampa.

Mark Twain   1835 - 1910

Questa era una raccomandazione del XIX° secolo. Oggi i tempi sono cambiati, siamo evoluti, casualmente possiamo morire per un errore di stampa, ma si può anche morire per gli errori del WEB.


Ronzii nella testa o in un orecchio e uso eccessivo del WEB

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 4251 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 27802 visitatori
fibroendoscopia-nasale-laringeaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. In questi soggetti e nei pazienti in cui si vuole...
Letto da 102231 visitatori
impedenzometriaLa valutazione impedenzometrica serve per studiare la funzione uditiva in modo oggettivo. E' questa una materia strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Essendo una metodica oggettiva consente una valutazione dell'apparato uditivo senza la necessità di avere le risposte del paziente. Nell'ambito della valutazione impedenzometrica si riconoscono alcune tecniche specifiche: le più...
Letto da 58608 visitatori
crenoterapiaLe cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite.  Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:Inalazioni a getto di vapore - L'acqua termale...
Letto da 13005 visitatori
biopsia-prelievoLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 52305 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono molto diversi tra loro.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se alcuni interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale),...
Letto da 23783 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti e permette di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Il medico che si occupa di questi problemi si definisce vestibologo o otoneurologo. Nel senso più completo del termine l'otoneurologia comprende le funzioni vestibolare e uditiva. Quest'ultima non sarà affrontata in questo articolo, ma si rimanderà ad altri articoli...
Letto da 13588 visitatori
chirurgia-ambulatorialeInterventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in anestesia locale in pazienti collaboranti. Le malattie che si possono curare con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di un...
Letto da 24118 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com