NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

IN QUESTO SITO NON C'E' PUBBLICITA'

L'uso delle armi da fuoco danneggia l'udito. E' questa una considerazione certa. Le armi più diffuse sono senza dubbio le pistole ed i fucili. Occorre distinguere l'uso ai fini sportivi che si effettua all'interno dei poligoni di tiro rispetto all'uso all'aperto nelle battute di caccia.
Chi utilizza le armi all'interno dei poligoni e usa sistemi di otoprotezione difficilmente subisce traumi acustici. Per esempio molti militari utilizzano le armi solo all'interno dei poligoni e non hanno deficit uditivi.


Molto diverso è l'uso delle armi in campo libero, per esempio i cacciatori, che non possono certo usare cuffie o tappi antirumore.
Occorre anche tenere presente che pistole e fucili incidono diversamente sull'udito.
Le pistole si impugnano con due mani o con una e pertanto chi usa queste armi tendezialmente espone le due orecchie al medesimo modo. Una minima differenza la si può osservare per chi impugna sempre la pistola con una mano sola. Il destrimane espone maggiormente l'orecchio destro. Il mancino il sinistro.
Chi utilizza solo il fucile subisce effetti diversi. Il destrimane appoggia sempre il calcio contro la spalla destra e il mancino fa il contrario. In questa posizione chi è destro espone al rumore esplosivo dello sparo l'orecchio sinistro e protegge il destro.

Il tracciato audiometrico di coloro che utilizzano armi da fuoco e non hanno altre esposizioni a rumore avrà una morfologia tipica. Negli esempi che seguono farò riferimento ad un cacciatore destrimane. Nel caso di cacciatore mancino gli esempi saranno identici, ma si dovranno invertire le due orecchie. Nel destrimane l'orecchio destro peggiorerà un poco più lentamente del sinistro, nel mancino avverrà il contrario. Per quanto attiene al comportamento uditivo di chi utilizza la pistola potremo avere tracciati molto simili. Se il tiratore impugnerà sempre la pistola con una mano (es. la destra) l'udito peggiore sarà il destro. Il suo tracciato sarà simile a quello di un cacciatore mancino. Se chi utilizza la pistola la impugnerà con entrambe le mani o utilizzerà modi di tiro diversi il danno sarà uguale tra le due orecchie.  

Nel primo grafico ho indicato una perdita uditiva iniziale in un cacciatore destrimane. La differenza tra le orecchie è praticamente nulla e la perdita è massima per la frequenza di 4000 Hz.

audiogram sensorineural mild hearing loss

Esame audiometrico di un cacciatore destrimane in attività da pochi anni.
Appoggiando il fucile sulla spalla destra espone di più al danno da rumore l'orecchio sinistro.


 

Nel secondo grafico ho indicato sempre la perdita uditiva di un cacciatore destrimane che ha avuto parecchi anni di esposizione al rumore. Come si può vedere fino alla frequenza di 2000 Hz c'è un udito normale, poi si osserva una rapida deflessione a 3000 Hz che si mantiene per tutte le frequenze acute. Queste persone fanno ancora una vita sociale normale in quanto la funzione uditiva fino a 2000 Hz è buona.

 audiometria trauma acustico cronico

Esame audiometrico di un cacciatore destrimane dopo diversi anni di attività, in questo esempio la perdita uditiva è notevole e si osserva che l'orecchio sinistro è peggiore del destro. 

 

L'evoluzione della perdita uditiva può andare oltre rispetto a quanto raffigurato nel grafico soprastante. Col passare degli anni, per effetto dell'età e soprattutto se il soggetto continua a utilizzare armi da fuoco l'udito peggiorerà ulteriormente. Si abbasserà la soglia dei 2000 Hz e poi quella dei 1000 Hz. In questi casi si avrà un peggioramento progressivo e il danno intaccherà le frequenze sociali. La persona farà fatica a comprendere le domande e quindi si troverà in difficoltà nel socializzare con altre persone.

L'evoluzione della perdita uditiva che ho descritto è denominata anche  Trauma Acustico Cronico (TAC).

 

 

Se hai letto questo articolo ti potrebbe interessare:

- L'ipoacusia improvvisa e l'ossigenoterapia iperbarica

 

 

 

 

 

COLUMBUS CLINIC CENTER è una prestigiosa casa di cura privata di Milano. Si trova in via Michelangelo Buonarroti, 48. Qui il dott. Carlo Govoni esegue visite specialistiche e interventi chirurgici. Il Centro è convenzionato con le più importanti assicurazioni private.

milano columbus clinic center aree cliniche

Nei giorni o negli orari in cui l'ufficio prenotazioni è chiuso potete chiamare 3358040811   NO SMS  

 

 

Covid-19

ha sconvolto la nostra vita

Fate attenzione all'olfatto e al gusto, una loro perdita può essere un primo segnale di una infezione.

Covid 19 Govoni Carlo otorinolaringoiatra Milano Modena Reggio Emilia

articolo:  La perdita dell'olfatto da Covid-19 nei lavoratori della sanità

 Questo sito contiene informazioni di carattere sanitario scritte solo da medici. Non c'è pubblicità. Non ci sono sezioni a pagamento.

Visite di otorinolaringoiatria
a Milano

milano corso magenta madonna grazie cdl otorino


CENTRO MEDICO COL DI LANA
MILANO  corso Magenta, 64

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

per un appuntamento
by appointment
tel. 0258103023
3358040811  

milano corso magenta centro medico ottimo otorino

 

 

Questo sito contiene informazioni di carattere sanitario, non c'è pubblicità

Per fissare un appuntamento
col  dott. Carlo Govoni
otorinolaringoiatra
telefono 
3358040811  NO SMS

centralinista ascolto voce cuffia musica lavoro esame audiologia govoni otoneurolaringologia

To reserve an appointment
call  (+39) 3358040811 
NO SMS

call calling cell cellphone 41541 modi

Pour prendre un rendez-vous
(+39) 3358040811
NO SMS

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 5468 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 29068 visitatori
visita-specialistica-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica è rivolta a pazienti di ogni età: dal neonato di un giorno al anziano ultracentenario; le manovre che lo specialista utilizza non provocano dolore.Con la visita si valutano le orecchie (otoscopia o se eseguita al microscopio: otomicroscopia), le fosse nasali (rinoscopia anteriore e posteriore) e la laringe (laringoscopia indiretta). La visita si completa con la palpazione del collo, la valutazione...
Letto da 77583 visitatori
crenoterapiaLe cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite.  Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:Inalazioni a getto di vapore - L'acqua termale...
Letto da 13833 visitatori
fibroendoscopia-nasale-laringeaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. In questi soggetti e nei pazienti in cui si vuole...
Letto da 104972 visitatori
chirurgia-ambulatorialeInterventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in anestesia locale in pazienti collaboranti. Le malattie che si possono curare con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di un...
Letto da 25209 visitatori
libera-professione-otorinoL’attività libero professionale dei medici è una parte fondamentale e insostituibile nell’assistenza sanitaria di tutti gli italiani. L’assistenza, come è noto, è fornita dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che risponde al dettato dell’articolo 32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce...
Letto da 4159 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 27435 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti e permette di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Il medico che si occupa di questi problemi si definisce vestibologo o otoneurologo. Nel senso più completo del termine l'otoneurologia comprende le funzioni vestibolare e uditiva. Quest'ultima non sarà affrontata in questo articolo, ma si rimanderà ad altri articoli...
Letto da 14842 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com