Sono stati fatti studi importanti sugli effetti del cioccolato fondente nell'ambito della prevenzione delle malattie cardiovascolari. Un breve articolo in proposito è stato pubblicato sull'Harvard Health Letter - edizione italiana - del mese di luglio 2013 - edizione a cura dell'Hesperia Hospital. La conclusione è che un consumo di 30-50 grammi di cioccolato fondente con un costo dai 30 ai 40 euro l'anno aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari.
Il dott. Eric Rimm, professore associato di epidemiologia e nutrizione presso la Harvard School of Public Health sostiene che specifici flavonoidi presenti nel cioccolato fondente mantengono il rivestimento delle arterie più reattivo alle sollecitazioni e ai mutamenti del flusso sanguigno. La ricerca ha dimostrato che una dieta ricca in cioccolato nelle quantità indicate può portare a benefici anche nel breve periodo: per esempio riducendo la pressione arteriosa.
La quantità di flavonoidi contenuta in 100 g di cioccolato fondente è circa di 50-60 grammi. Questa percentuale è quasi nulla nel cioccolato bianco, mentre è di circa 10-15 grammi nel cioccolato al latte.
E' evidente che questo sfizioso alimento introduce molte calorie e grassi saturi; pertanto occorre assumerlo e contemporaneamente ridurre l'apporto di altri cibi molto calorici. Il dott. Rimm conclude che un poco di cioccolato fondente al giorno può far bene alla salute, ma non può sostituire un'adeguata prevenzione delle malattie cardiovascolari.


In ambito otorinolaringoiatrico ci sono alcune malattie che risentono molto dei difetti di circolazione: in particolare le vertigini periferiche labirintiche e le ipoacusie. Diagnosi e trattamenti per vertigini si possono eseguire in parecchi centri medici. Riconoscere che una vertigine è determinata da difetti di circolazione non è semplice. Si deve anche tener presente che alcune patologie, in particolare le cefalee e le vertigini, possono essere secondarie alla depressione e il cioccolato funziona come sostanza antistress (fa aumentare il livello di serotonina). Penso che in questi selezionati casi 30 grammi di cioccolato fondente al giorno possa essere utile.

Il dott. Carlo Govoni tratta con particolare interesse le malattie vertiginose. In particolare lavora presso l'Hesperia Hospital di Modena e il Columbus Clinic Center di Milano. 

modena hesperia hospital ospedale privato accreditato logo

 modena rosone del duomo

Modena: il Duomo. Particolare del rosone della facciata
Il Duomo di Modena è uno dei più importanti edifici in stile romanico
giunto perfettamente integro fino ai nostri giorni. 

 

Ti potrebbe anche interessare:

- mal di testa

- felicemente stressati

-Columbus Clinic Center, via Buonarroti 48, Milano  tel (+39)02480801

Hesperia Hospital, via Arquà 80, Modena  tel (+39)059449111.