La poliposi nasale è una malattia che spesso si associa alla rinite allergica. E' molto diffusa, soprattutto tra gli adulti. I polipi si formano nei seni paranasali e in particolare nell'etmoide. Si sviluppano per un edema della mucosa che riveste internamente il naso e i seni paranasali. Col passare del tempo i polipi aumentano di volume. Occupano lo spazio respiratorio e determinano una difficoltà respiratoria nasale, una riduzione o perdita dell’olfatto, cefalea frontale ed una alterata risonanza della voce.

poliposi nasale polpo setto carlo govoniPoliposi nasale bilaterale

 

La poliposi nasale è una malattia benigna. Degenerazioni verso la malignità sono estremamente rare.

Nei casi conclamati la diagnosi è semplice e viene fatta con la rinofibroscopia.  E' questa una tecnica di esplorazione nasale molto usata. Si tratta di applicare una videocamera agli strumenti rigidi o flessibili che si utilizzano per l'esplorazione delle fosse nasali.

endoscopio rigido videoendoscopia fibra ottica rinofibroscopia laringofibroscopia govoni specialista naso

Non è chiarissimo il rapporto tra poliposi nasale e malattia allergica, ma molte volte le due patologie si associano. Molte forme di rinite allergica possono, col tempo, peggiorare come poliposi nasale. La terapia della poliposi nasale è in un primo tempo medica. Farmaci molto diffusi sono prodotti che contengono cortisone sotto forma di spray.
Nei casi dove le terapie mediche non danno risultati accettabili si propone la terapia chirurgica. L’asportazione avviene con le tecniche della chirurgia endoscopica naso-sinusale. Negli ultimi anni per il trattamento di questa malattia si utilizzano anche le radiofrequenze ed anche il laser.
Lo scopo della chirurgia è rimuovere tutti i polipi. Le tecniche endoscopiche consentono l'utilizzo di strumenti con visioni angolate, in particolare retta, 30° e 45°, che permettono di vedere anfrattuosità che nella chirurgia tradizionale era impossibile visionare.
Purtroppo i polipi nasali hanno una spiccata tendenza a recidivare e pertanto, anche con gli strumenti più moderni, non sono rari i pazienti che dopo l’intervento ripresentano il problema.
La chirurgia di revisione delle poliposi nasali è uno dei principali argomenti che si affrontano con le tecniche di chirurgia videoendoscopica.

olfatto fiore odorato govoni otoneurolaringologia

Il rischio di recidiva per un paziente affetto da poliposi è elevato. E' fondamentale che il paziente operato non abbandoni il medico, anche se sta bene. Dopo la chirurgia si devono riprendere i controlli periodici. E' compito del medico intervenire con farmaci ed anche con suggerimenti dietetici al fine di prevenire il ripresentarsi della patologia.

Il dott. Carlo Govoni esegue interventi di chirurgia nasale in videoendoscopia nelle seguenti cliniche:
Casa di Cura Columbus,  via Buonarroti, 48 - Milano
Hesperia Hospital, via Arquà, 80 - Modena