NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Per iperacusia s'intende un disturbo dell'udito dove la capacità di percepire i suoni è migliore rispetto alla media. E' un disturbo della sensibilità uditiva dove quasi sempre c'è una intolleranza a suoni intensi. Nel nostro apparato uditivo si riconoscono tre soglie: soglia minima uditiva, soglia del fastidio e soglia del solore. La soglia uditiva è quella che ricerchiamo con l'esame audiometrico tonale. Si tratta della minima sonorità che viene percepita dal soggetto. Nelle persone di 20 anni che non hanno malattie dell'orecchio (normoacusici) la soglia uditiva è tra 0 e 10 dB. Se il suono si eleva di molto, normalmente 90 - 100 dB, abbiamo la soglia del fastidio. Se si incrementa ulteriormente l'intensità sonora si raggiunge la soglia del dolore. Nelle persone normoacusiche la soglia del dolore si raggiunge a 120 - 130 dB.
Gli iperacusici sono persone giovani che sentono i suoni anche ad intensità inferiori a 0 dB come - 5 dB. Si definiscono iperacusici anche quelle persone che hanno 40 - 50 anni e percepiscono ancora i 10 dB. Se esaminate con la semplice audiometria tonale queste persone appaiono normali. Il disturbo lo si rileva aumentando l'intensità dei suoni e andando a ricercare la soglia del fastidio. Spesso accade che queste persone hanno una soglia del fastidio inferiore a 80 dB ed una soglia del dolore minore di 110 dB. Quindi suoni intensi però tollerati per la maggiorparte della popolazione, per queste persone diventano insopportabili.  

Il disturbo è un disturbo della percezione cerebrale acustica. L'orecchio inteso come apparato uditivo (membrana timpanica, ossicini dell'udito, coclea e nervo acustico) è normale. Si tratta di un disturbo nell'elaborazione dei suoni da parte della corteccia uditiva. I problemi si complicano perchè molte di queste persone soffrono di acufeni. In questo caso si tratta di acufeni di natura centrale.

 

Bibliografia.

- Richard S. Tyler et al. A Review of Hyperacusis and Future Directions: Part I. Definitions and Manifestaions. American Journal of Audiology (AJA) August 7, 2014, 1-18
- Martin Pienkowski et al. A Review of Hyperacusis and Future Directions: Part II. Mesaurement, Mechanisms and Treatment. American Journal of Audiology (AJA) August 7, 2014, 1-16

po fiume riva lombardia emilia otorino carlo govoni

Sono attinenti a questo argomento anche molti articoli che si trovano nel menù acufeni.  Gli acufeni, in alcuni casi, sono espressione di una aumentata sensibilità uditiva.

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

ECCELLENZE ITALIANE

su ODEON TV
e sul canale 177 del digitale terrestre
il 5 marzo 2020 - ore 18:15
la giornalista Elena Tubertini ha intervistato il dott. Carlo Govoni
che ha parlato di vertigine
e di orientamento spaziale

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di giugno 2019
c'è stato un articolo di rinologia

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 3319 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 26818 visitatori
libera-professione-otorinoL’attività libero professionale dei medici è una parte fondamentale e insostituibile nell’assistenza sanitaria di tutti gli italiani. L’assistenza, come è noto, è fornita dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN) che risponde al dettato dell’articolo 32 della Costituzione “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce...
Letto da 2615 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-per-bambiniLa maggior parte dei bambini possono soffrire di parecchie malattie, quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita medica serve per affrontare i problemi clinici. La visita otorinolaringoiatrica eseguita per un bambino è molto simile a quella dell'adulto. Per certi aspetti è più semplice perchè si tratta di una visita ridotta alle manovre essenziali. L'importante è...
Letto da 13902 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 13098 visitatori
esame-impedenzometricoLa valutazione impedenzometrica serve per studiare la funzione uditiva in modo oggettivo. E' questa una materia strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Essendo una metodica oggettiva consente una valutazione dell'apparato uditivo senza la necessità di avere le risposte del paziente. Nell'ambito della valutazione impedenzometrica si riconoscono alcune tecniche specifiche: le più...
Letto da 56748 visitatori
olfattometria-govoniL’olfattometria è una metodica che valuta la capacità di percepire gli odori utilizzando sostanze odorose di svariata natura che vengono presentate al paziente. Esiste una standardizzazione degli odori e nella registrazione ed elaborazione statistica delle risposte. Lo scopo è ottenere una valutazione della capacità olfattiva. I test olfattometrici sono sostanzialmente soggettivi, cioè si basano sulle risposte...
Letto da 33767 visitatori
visita-specialistica-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica è rivolta a pazienti di ogni età: dal neonato di un giorno al anziano ultracentenario; le manovre che lo specialista utilizza non provocano dolore.Attraverso la visita si valutano le orecchie (otoscopia o se eseguita al microscopio: otomicroscopia), le fosse nasali (rinoscopia anteriore e posteriore) e la laringe (laringoscopia indiretta). La visita si completa con la palpazione del collo, la...
Letto da 74193 visitatori
chirurgia-ambulatoriale Interventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in meno di mezz'ora e in anestesia locale. Le malattie che si curano con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di...
Letto da 23383 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com