NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

Col termine russare s'intende l'emissione di rumori più o meno intensi durante il sonno in concomitanza degli atti respiratori. In queste pagine cercherò di spiegare perchè avviene questo fenomeno che colpisce tutti gli essere umani, di qualsiasi età.

Il meccanismo fondamentale per il quale una persona russa è che l'aria inspirata passa per vie aeree superiori ristrette e, durante l'espirazione, si crea un flusso turbolento che mette in vibrazione i tessuti molli (base lingua, tonsille palatine, pilastri palatini, ugola e palato molle). Da queste vibrazioni si genera un suono: il rumore russatorio.

Il restringemento delle vie aeree superiori può avvenire a diversi livelli.
Naso - Contribuiscono le deviazioni del setto, le ipertrofie dei turbinati, la presenza di eventuali polipi nasali o altri processi espansivi.
Rinofaringe - Nel bambino l'ostruzione è provocata soprattutto dall'ipertrofia adenoidea. Nell'adulto eventuali processi espansivi.
Faringe - E' l'unico tratto delle vie aeree superiori sprovvisto di scheletro rigido, pertanto non c'è un naturale supporto che contrasta l'eventuale collabimento. Qui ci sono le tonsille palatine che riducono lo spazio respiratorio e, in alcune situazioni specifiche, la base della lingua provoca lo stesso effetto.
Laringe - E' un organo dotato di un robusto scheletro cartilagineo. Contiene al suo interno le corde vocali che è il punto più stretto di tutto il tratto respiratorio. Alcune malattie delle corde vocali possono determinare importanti disturbi respiratori e anche essere causa di russamento. 

Fattori che favoriscono il russare durante il sonno.
- Dormire in posizione supina, cioè a pancia in su. In questo modo si facilita la caduta all'indietro della lingua e si provoca un restringimento faringeo. Sempre in questa posizione si facilita l'aumento di volume dei turbinati inferiori per un maggior richiamo di sangue.
- La fase REM del sonno. E' questa la fase del sonno di maggiore rilassamento, c'è quindi una riduzione fisiologica del tono di tutti i muscoli, in particolare di quelli che interessano la faringe.  Sono muscoli dilatatori della faringe lo stilofaringeo, il genioglosso e il genioioideo. Questi muscoli, quando si rilasciano, provocano un restringimento faringeo. 
- La flaccidità della faringe. Occorre ricordare che la faringe è l'unico segmento delle vie aeree superiori che è privo di uno scheletro rigido.

In conclusione l'uomo russa per due fondamentali motivi.
1 - Presenza di una ristrettezza nelle vie aeree superiori
2 - Durante l'espirazione si genera un flusso d'aria turbolento che mette in vibrazione i tessuti molli e determina il rumore russatorio.

 Il russamento è quindi espressione di una ostruzione parziale delle alte vie aeree. Può non essere espressione di una malattia, ... ma può essere il primo segno di manifestazioni cliniche significative.

Sulle manifestazioni cliniche vedi l'articolo sulle apnee ostruttive nel sonno OSAS

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

ECCELLENZE ITALIANE

su ODEON TV
e sul canale 177 del digitale terrestre
il 5 marzo 2020 - ore 18:15
la giornalista Elena Tubertini ha intervistato il dott. Carlo Govoni
che ha parlato di vertigine
e di orientamento spaziale

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista


nel numero di giugno 2019
c'è stato un articolo di rinologia

scritto da Carlo Govoni 

Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico che merita di essere affrontato correttamente. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età pediatrica sono gli sforzi vocali. I bimbi, soprattutto i maschietti, per imporsi...
Letto da 3621 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 27127 visitatori
consulenze-otorinoLa consulenza tecnica giudiziaria è una fase fondamentale dei processi sia penali che civili. In queste righe farò riferimento soprattutto alla Consulenza Tecnica in ambito Civile. E' questa che vede più spesso le persone interessate. Le situazioni più frequenti sono gli incidenti stradali e non, gli infortuni sul lavoro, le malattie professionali, le violenze fisiche.  Normalmente nei processi quando ci sono...
Letto da 20215 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti, in ambulatorio, e consente di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Nel senso più ampio del termine l'otoneurologia comprende anche la funzione uditiva, che non affronteremo in questa pagina. Per la valutazione dell'udito si rimanda ad altri articoli come l'esame audiometrico e l'impedenzometria. A - Anamnesi. Un esame otoneurologico...
Letto da 13048 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono numerosi.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se gli interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale), cioè il...
Letto da 23199 visitatori
crenoterapia-dolomia-govoniLe cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite.  Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:Inalazioni a getto di vapore - L'acqua termale...
Letto da 12730 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 26590 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-per-bambiniLa maggior parte dei bambini possono soffrire di parecchie malattie, quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita medica serve per affrontare i problemi clinici. La visita otorinolaringoiatrica eseguita per un bambino è molto simile a quella dell'adulto. Per certi aspetti è più semplice perchè si tratta di una visita ridotta alle manovre essenziali. L'importante è...
Letto da 14099 visitatori
valutazione-vestibolareValutazione vestibolare o esame vestibolare, detto anche esame cocleovestibolare o otovestibolare, è un insieme di manovre semeiologiche rivolte a valutare il senso dell'equilibrio. E' noto che l'orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto complesso, dotato di recettori e di vie nervose proprie,...
Letto da 70529 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com