NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale
Master in vestibologia

Tel. 3358040811   NO SMS

L'aumento di volume delle adenoidi nei bambini determina difficoltà respiratorie nasali ed altre conseguenze. L'ipertrofia delle adenoidi è un problema molto frequente nei bambini. 

Che cosa sono le adenoidi?
Sono tessuto linfatico situato nella parte più profonda del naso (rinofaringe). Sono molto simili alle adenoidi le tonsille palatine (comunemente denominate tonsille) e altre due tonsille meno note situate alla radice della lingua (tonsille linguali). Se osserviamo la disposizione di questo tessuto linfatico vediamo che in alto ci sono le adenoidi, scendendo in basso, ai lati, troviamo le tonsille palatine e ancora più in basso ci sono le tonsille linguali. Questo tessuto linfatico prende il nome di anello di Waldayer. La funzione di questi organi è una funzione di difesa. Se osserviamo meglio tutto ciò che introduciamo nel nostro organismo, sia aria che cibo, passa attraverso l'anello di Waldayer. Il tessuto linfatico di questo anello ha importanza come organo di difesa nei bambini. Nell'adulto le difese immunitarie sono determinate dagli antocorpi circolanti nel sangue e il tessuto linfatico ha scarsa importanza.
Nel normale sviluppo di un bambino le tonsille palatine e le adenoidi sono importanti organi di difesa nei primi mesi di vita e fino a tre / quattro anni di età. Mano a mano che gli anni passano la loro funzione si riduce questi organi vanno incontro a fenomeni di atrofia (cioè si riducono spontaneamente). Normalmente l'atrofia inizia attorno ai 12 anni di vita.

adenoidi tonsille palatine linguali anello waldayer otorino govoni

Che cos'è l'ipertrofia adenoidea?
E' il problema più frequente provocato dalle adenoidi. Per svariate ragioni: freddo, infezioni nasali, ecc. il tessuto linfatico adenoideo aumenta di volume (ipertrofia) e provoca difficoltà respiratoria nasale, ristagno di secrezioni catarrali nel naso. Tutto questo determina risonanza nasale della voce, frequenti raffreddori, respiro a bocca aperta ed anche riduzione dell'udito. L'udito si ridurrà perchè l'ipertrofia adenoidea provoca un ostacolo al deflusso delle secrezioni dell'orecchio medio dalle tube di Eustachio. Le tube si aprono nel rinofaringe proprio dove si trovano le adenoidi. 
Alcuni Autori hanno descritto il quadro clinico dell'ipertrofia adenoidea col termine adenoidismo, altri parlano di adenoidite. Tutti questi termini sono sinonimi, il problema è sempre l'aumento di volume delle adenoidi che ostacola la respirazione nasale e il buon funzionamento della tuba di Eustachio. 
L'ipertrofia adenoidea è anche una causa della sindrome delle apnee nel sonno nel bambino (OSAS)

Che cos'è la colla nell'orecchio?
Una disfunzione che si collega all'ipertrofia adenoidea è la cosidetta "colla nell'orecchio" o, in inglese "glue ear". Si tratta di una sierosità densa che va ad occupare l'orecchio medio, cioè quella parte dell'orecchio al di là della membrana timpanica, che contiene gli ossicini dell'udito. Il termine medico è otite media sieromucosa (OMS). E' questa una malattia molto frequente nei bambini e soprattutto in quelli con ipertrofia adenoidea. La tuba di Eustachio per effetto delle adenoidi che ne stringono il lume non funziona correttamente ed arriva a chiudersi. Le secrezioni che si formano nell'orecchio medio sono particolarmente dense e non defluiscono; da qui il nome colla dell'orecchio. Si instaura un quadro clinico caratterizzato da difficoltà respiratoria nasale e otalgie ricorrenti. All'otoscopia si vede per trasparenza un orecchio medio colmo di secrezioni. All'impedenzometria il timpanogramma è piatto.

Cosa fare in caso d'ipertrofia adenoidea?
La visita otorinolaringoiatrica è fondamentale. Il bambino che ha le adenoidi ingrossate presenta risonanza nasale della voce (parla come se avesse il naso chiuso), il secreto nasale è sempre presente nelle narici, è spesso a bocca aperta. Questo è logico perchè respirando male dal naso deve necessariamente respirare dalla bocca.
Le terapie proposte sono mediche e chirurgiche. Consiglio sempre di iniziare con terapia medica concentrando l'attenzione sui mucolitici, sui decongestionanti nasali e sull'areosolterapia (mucolitici e cortisonici). In alcuni casi possono essere utili farmaci antiflogistici. E' doveroso porre anche l'attenzione sulle terapie termali: le acque più indicate sono quelle sulfuree e salsobromojodiche. Stabilimenti termali che dispongono di questi tipi di acque sono molti, ricordo qui alcuni centri: Salsomaggiore (PR), Sirmione (BS), Tabiano (PR), Salvarola (MO), Dolomia - Vigo di Fassa (TN).

dolomia inalazioni pediatriche 2

Nella fotografia un bambino che fa cure termali inalatorie presso le Terme Dolomia
dove vi sono acque solfureo solfato calcico magnesiache fluorate.

Non sempre tutti i bambini, anche se adeguatamente trattati con terapia medica arrivano a guarigione. In questi casi si consiglia l'intervento chirurgico di asportazione delle adenoidi (adenoidectomia). L'intervento è bene farlo quando le adenoidi hanno cessato la loro funzione difensiva. L'intervento si esegue in anestesia generale (cioè col piccolo totalmente addormentato). Normalmente la degenza è breve, si tratta di un intervento in day surgery. Oggi sono pochi i casi in cui eseguo intervento di sole adenoidi. L'ipertrofia adenoidea è quasi sempre curabile con terapia medica. E' più facile vedere bambini che soffrono di tonsilliti ricorrenti ed hanno anche i segni di ipertrofia adenoidea. In questi casi, se le cure con farmaci o termali sono inefficaci, c'è l'indicazione a togliere sia le tonsille che le adenoidi (adenotonsillectomia).

Ricordo che il problema adenoideo viene sempre tenuto in considerazione nella visita otorinolaringoiatrica nei bambini.

 

 Vedi anche:
- quando togliere le tonsille (e le adenoidi)?

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

carlo govoni camice bianco milano

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

esame-corde-vocali-bambinoI bambini, soprattutto i maschi, vanno incontro a problemi di voce bassa e non sempre pediatri e genitori si rendono conto che questo è un problema specialistico. Il medico specialista più competente ad affrontare problemi nella emissione della voce è l'otorinolaringoiatra. L'abbassamento di voce o qualsiasi altra alterazione vocale prende il nome di disfonia. La causa più frequente di disfonia nei soggetti in età...
Letto da 4243 visitatori
otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 27781 visitatori
chirurgia-ambulatorialeInterventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in anestesia locale in pazienti collaboranti. Le malattie che si possono curare con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di un...
Letto da 24102 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 13383 visitatori
fibroendoscopia-nasale-laringeaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. In questi soggetti e nei pazienti in cui si vuole...
Letto da 102205 visitatori
visita-specialistica-domicilio-pazienteQuando una persona per motivi di salute è impossibilitata a venire in studio sono disponibile per eseguire visite otorinolaringoiatriche a domicilio del paziente. Le visite a domicilio sono particolarmente indicate per bambini molto piccoli e persone anziane. A domicilio posso eseguire anche esami audiometrici, impedenzometria, esami vestibolari ed indagini fibroendoscopiche. Per prenotare una visita domiciliare telefonate al ...
Letto da 20120 visitatori
impedenzometriaLa valutazione impedenzometrica serve per studiare la funzione uditiva in modo oggettivo. E' questa una materia strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Essendo una metodica oggettiva consente una valutazione dell'apparato uditivo senza la necessità di avere le risposte del paziente. Nell'ambito della valutazione impedenzometrica si riconoscono alcune tecniche specifiche: le più...
Letto da 58570 visitatori
biopsia-prelievoLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 52266 visitatori
stabilometriaLa stabilometria statica computerizzata è un esame oggettivo rivolto allo studio quantitativo delle oscillazioni posturali. E' un test che misura la stabilità di un uomo ed è una versione computerizzata della prova di Romberg. La prova di Romberg è inserita tra le prove cliniche che esegue abitualmente l'otoneurologo. Questo esame valuta le oscillazioni compiute dalla persona quando sta in piedi, in condizioni di...
Letto da 26970 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com