NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale 
Otoneurologia  Vestibologia 

Tel. 3358040811

Carlo Govoni visita ed opera in poliambulatori e cliniche private a Milano e in Emilia.

Contattami

In questa sezione è stata pubblicata l'intervista del 4 dicembre 2011 al Dott. Carlo Govoni effettuata da  una  giornalista della Gazzetta di Reggio.

D: Buongiorno Dottor Govoni, Lei svolge libera professione in diverse città italiane, da quanti anni fa quest'attività?
R: Da circa trent'anni. Ho sempre lavorato a Reggio Emilia ed anche in Piemonte, prima a Cuneo e poi a Verbania. Per un breve periodo ho lavorato anche a Milano e di recente vi sono ritornato.

D: Cosa ritiene importante nell'attività specialistica ambulatoriale?
R: Ritengo che la disponibilità sia il fattore principale. Quando chi ha bisogno ha un problema il medico deve cercare di risolverlo presto.

D: Le visite specialistiche di otorinolaringoiatria sono importanti nella medicina preventiva?
R: Sì, per tutti. I pazienti quando presentano un sintomo che riguarda l'orecchio, il naso o la gola e si accorgono che non si risolve devono pensare alla visita da uno specialista. In alcune malattie, in particolare mi riferisco ad alcune patologie otologiche, una visita tempestiva è fondamentale per la guarigione.

D: Ci sono settori dove ritiene importanti le visite otorino?
R: Un settore dove le persone spesso non comprendono l'importanza della visita di un otorinolaringoiatra sono gli infortuni che coinvolgono la testa e il collo. Le occasioni sono più frequenti di quello che comunemente si pensa. Ricordo i traumi cranici, i colpi di frusta cervicali, le fratture ossa nasali, mandibola o altre ossa del volto, i traumi distorsivi del rachide cervicale. Queste sono tutte situazioni che spesso si complicano con vertigini, ipoacusie, difficoltà respiratorie nasali, turbe della masticazione, acufeni. Anche qui è importante una visita alla prima comparsa dei sintomi perchè nel settore assicurativo diventa difficile farsi risarcire se la prestazione specialistica è stata richiesta con ritardo.

D: Il Suo impegno è anche sociale, ci può spiegare meglio il suo interesse per le disabilità in campo otorinolaringoiatrico?
R: Ho sempre cercato di aiutare, per quanto mi è stato possibile, i pazienti sordomuti. Secondo la letteratura medica degli ultimi anni la parola sordomuto dovrebbe essere cancellata dal vocabolario e sostituita da sordo, perché queste persone hanno un solo danno: la sordità. Purtroppo, nonostante i progressi che si sono registrati nelle proposte terapeutiche (protesi acustiche, impianti cocleari) e nell'educazione specifica i pazienti affetti da grave sordità infantile presentano importanti turbe della comunicazione e vivono in condizioni di isolamento sociale.

D: Che cosa auspica per i bambini affetti da sordità?
R: Vorrei vedere sancito il diritto del bambino ipoacusico grave ad essere diagnosticato precocemente e a ricevere una educazione specifica.

D: Quali sono gli aspetti più importanti che un paziente non deve dimenticare?
R: Per prima cosa non si devono sottovalutare i sintomi. Una visita effettuata poco dopo la comparsa dei primi sintomi permette di agire in modo molto più efficace e spesso portare ad una soluzione prima che le condizioni del paziente si possano aggravare. Inoltre il paziente deve ricordarsi di portare con sè tutta la documentazione medica e gli esiti degli esami effettuati anche in passato.

D: Come si deve comportare il paziente per agevolare il lavoro del medico ed avere maggiori possibilità di guarigione?
R: Molto importante è portare la documentazione e gli esami clinici che sono stati effettuati. Poi non parlerei di maggiori possibilità di guarigione, ma il paziente, se collabora bene, potrà accorciare i tempi di guarigione. Un pericolo è rappresentato dalla cronicizzazione dei sintomi. Poter effettuare la terapia presto è importante. Un esempio tipico sono le ipoacusie improvvise. Se si può iniziare la terapia entro 2 o 3 settimane dall'evento ci sono possibilità di guarigione. Se il paziente si presenta a prima visita dopo 30-60 gg è facile che la terapia dia scarsissimi risultati.

HESPERIA  HOSPITAL
via Arquà, 80 - MODENA 

Otorinolaringoiatra:
Dott. Carlo Govoni

chirurgia otorinolaringoiatrica
e visite specialistiche
per appuntamento
059449111
3358040811 

hesperia modena govoni

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

DIAGNOSI E TERAPIA

è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

logoDiagnosiTerapiaP2

Nel numero di aprile 2017
c'è un articolo
di Carlo Govoni 
Perforazioni della
membrana timpanica.
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

Per fissare un appuntamento
col  dott. Carlo Govoni
otorinolaringoiatra
telefono 
3358040811

To reserve an appointment
call  (+39) 3358040811 

Pour prendre un rendez-vous
(+39) 3358040811

Rinite cronica ostruttiva

Coloro che hanno difficoltà
a respirare dal naso
possono trovare beneficio
da interventi mini-invasivi
sui turbinati inferiori 

otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 18139 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti, in ambulatorio, e consente di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Nel senso più ampio del termine l'otoneurologia comprende anche la funzione uditiva, che non affronteremo in questa pagina. Per la valutazione dell'udito si rimanda ad altri articoli come l'esame audiometrico e l'impedenzometria. A - Anamnesi. Un esame otoneurologico...
Letto da 2086 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono numerosi.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se gli interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale), cioè il paziente dovrà essere...
Letto da 13304 visitatori
visita-specialistica-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica permette di valutare pazienti di ogni età: dal neonato di un giorno al anziano ultracentenario. Le manovre che lo specialista esegue non provocano dolore.Attraverso la visita si valutano le orecchie (otoscopia), le fosse nasali (rinoscopia anteriore e posteriore) e la laringe (laringoscopia indiretta). La visita si completa con la palpazione del collo, la valutazione dei movimenti delle articolazioni...
Letto da 51377 visitatori
valutazione-vestibolareL'equilibrio è un senso molto importante e viene studiato con le prove vestibolari. Valutazione vestibolare o esame vestibolare, detto anche esame cocleovestibolare o otovestibolare sono tutte procedure molto simili. L’orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto complesso, dotato di...
Letto da 42647 visitatori
chirurgia-videoendoscopicaLa chirurgia videoendscopica è una branca della chirurgia che si realizza per mezzo di strumenti a fibre ottiche che permettono di vedere il campo operatorio su un video. Questa chirurgia trova la sua massima applicazione negli interventi sul naso e sui seni paranasali. Questi interventi si fanno esclusivamente col paziente addormentato: "in narcosi". Per poter operare è necessaria l'immobilizzazione e l'assenza di riflessi. Si...
Letto da 10090 visitatori
olfattometria-govoniL’olfattometria è una metodica che consiste nell’impiego di sostanze odorose di svariata natura che vengono presentate al paziente. Esiste una standardizzazione degli odori e nella registrazione ed elaborazione statistica delle risposte. Lo scopo è ottenere una valutazione della capacità olfattiva. I test olfattometrici sono sostanzialmente soggettivi, cioè si basano sulle risposte del paziente. Interessanti sono i test psicometrici che consentono...
Letto da 15215 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche rivestono un ruolo ezzenziale nell'ambito della visita otorinolaringoiatrica per malattie otologiche. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la famosa frase di Helen...
Letto da 35163 visitatori
chirurgia-ambulatorialeInterventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in meno di mezz'ora e in anestesia locale. Le malattie che si curano con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di un piccolo frammento...
Letto da 14461 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com