NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale 

Tel. 3358040811   NO SMS

Riceve solo per appuntamento in poliambulatori e cliniche private

Alcuni pazienti mi chiedono se sia importante stipulare un contratto di assicurazione per ricevere una assistenza sanitaria integrativa. 
Mi sono sempre espresso a favore per queste forme di assitenza e spiego i motivi.
In Italia con la legge n. 833 del 23 dicembre 1978 è stato istituito il Servizio Sanitario Nazionale. Questa riforma sanitaria è stata un progetto molto ambizioso e venne attuata a partire dal 1° luglio 1980. Pochi ricorderanno che uno dei principi fondamentali di questa riforma è stato che l'assistenza sanitaria è un diritto (art. 32 della Costituzione) e pertanto doveva essere gratuita per tutti. Dopo pochi anni la gratuità delle prestazione fu limitata ai meno abbienti. Quindi da prestazioni completamente gratuite si passò presto a prestazioni con una compartecipazione alla spesa (introduzione dei tickets).

Col passare degli anni questa compartecipazione diventò sempre più onerosa per il cittadino di medio reddito. Poi aumentarono i tipi di farmaci e gli esami diagnostici posti a totale carico dell'assistito. Oggi esistono dei laboratori di analisi cliniche che sono molto concorrenziali col SSN. Ci sono prestazioni dove persone che pagherebbero il massimo del ticket spendono meno a fare gli esami a pagamento e non con la prescrizione del medico di base. E' evidente che la prescrizione da parte del medico di base è un limite per il cittadino in quanto spesso deve fare attese non brevi e, a volte, non si ottiene nemmeno la prescrizione richiesta perchè il medico non è obbligato a prescrivere tutto ciò che il paziente chiede. Questo principio è giusto, ma in parecchi casi sono i pazienti stessi ad autoprescriversi esami e il medico si trova frenato da limiti che gli vengono imposti.

Alle prestazioni onerose si aggiunge un altro problema di non facile soluzione, cioè quello delle liste di attesa.
Il Servizio Sanitario Nazionale lo vedo come un sistema gigantesco, poco flessibile in rapporto alle esigenze degli utenti. La richiesta di prestazioni ha sempre avuto per molte specialità un andamento variabile, è molto elevata nel periodo autunno - inverno e inizio primavera per poi calare sensibilmente durante l'estate. Il Servizio Pubblico è poco incline ad accogliere questo fenomeno e spesso capita che nei mesi di alta morbilità come Dicembre - Gennaio le liste di attesa si allungano. Gli utenti con disponibilità economiche cercano di rimediare rivolgendosi alla sanità privata.
Le forme di Assistenza Sanitaria Integrativa hanno proprio questo scopo, cercare di rendere meno oneroso il rivolgersi a medici liberi professionisti privati.
Si sono sviluppate molte forme di assicurazione le quali stipulano per i loro assistiti dei contratti di convenzione con le principali strutture sanitarie private.

L'accesso alle prestazioni (visite ed esami) ed anche agli interventi chirurgici può essere in forma diretta o indiretta.
Per accesso diretto s'intende che la prestazione sanitaria sarà pagato direttamente dalla Compagnia Assicuratrice al Centro Specialistico o alla Casa di Cura convenzionata.
L'accesso indiretto è stabilito sulla base di un tariffario formulato dalla Compagnia. Faccio un esempio: ipotizzo che l'assicurazione X abbia stabilito che rimborserà per una rinosettoplastica fino ad euro 5.000,00. Se voi vi sottoporrete ad una rinosettoplastica con l'accordo di pagare euro 4.700,00 presentando la parcella sanitaria la Compagnia X vi rimborserà integralmente. Se vi farete operare in un altra struttura, da un altro chirurgo, dove pagherete € 8.000,00 voi sarete rimborsati solo per € 5.000,00. In quest'ultima ipotesi tremila euro resteranno a vostro carico. Questi tremila euro non saranno proprio un costo perchè le quote non rimborsate dalle assicurazioni potranno essere detratte come spese sanitarie nella denuncia dei redditi.

Oggi tutte le principali Compagnie di Assicurazione ed anche molti istituti bancari hanno un servizio dedicato alla gestione dell'assistenza sanitaria integrativa.
Ritengo che questa assistenza sia utile, soprattutto per coloro che non vogliono perdere tempo in inutili attese e che non vogliono entrare in un labirinto burocratico dove non sempre si ottiene agevolmente ciò di cui si ha bisogno. Il mio orientamento è che in un prossimo futuro la situazione tenderà ad essere sempre più sfavorevole per i cittadini con reddito medio-alto, soprattutto per le prestazioni chirurgiche.
Credo che l'esigenza di molti sia quella di poter ricevere una prestazione specialistica nell'arco di una settimana e se c'è la necessità di un intervento elettivo questo dovrebbe essere eseguito in meno di tre/quattro mesi. Purtroppo questi tempi non sono realizzabili per il SSN, se non in poche e circoscritte attività.

Sul futuro della sanità incidono problemi importanti di macroeconomia. La spesa sanitaria è la maggior spesa del bilancio dello Stato, l'insicurezza economica è un argomento di cui si parla tutti i giorni. Ritengo logico prevedere un inasprimento dei costi ed una riduzione delle prestazioni offerte ai cittadini. Per questi motivi penso che avere un'assicurazione per ricevere una assistenza sanitaria integrativa sia un passo necessario.
Esistono parecchie forme di assicurazione sanitaria, ricordo le organizzazioni più importanti per numero di assistiti: FASI, FASDAC, Previmedical, UniSalute, CAMPA, FASCHIM.

Ricordo che molte forme di Assistenza Sanitaria Integrativa sono inserite nei contratti nazionali di lavoro di molte categorie; non è raro che qualche lavoratore sia già titolare di una assicurazione sanitaria e non sa di averla.

 

Andrea 1

Il dott. Carlo Govoni è attivo per visite specialistiche di otorinolaringoiatria e per interventi chirurgici in diverse Case di Cura e Centri Polispecialistici convenzionati con le principali compagnie di assicurazione private.

Columbus Clinic Center, via Buonarroti, 48 - 20145 Milano
Casa di Cura Hesperia Hospital, via Arquà, 80 - 41125 Modena - Tel. 059449111 e 059393101 
Casa di Cura Polispecialistica Villa Verde, via Lelio Basso, 1 - Reggio Emilia

Medical Center - via B. Gigli, 7 - Reggio Emilia - 0522282828
Centro Medico Specialistico, Corso Magenta, 64 - Milano
- 0258103023 
Medical Service - San Polo d'Enza (Reggio E.) - 0522874524 
Nuovo Centro Salute Castelnovese - Castelnovo di Sotto (RE)  

 

Ti suggeriamo anche:

oltre agli argomenti e approfondimenti, puoi trovare informazioni importanti sulle prestazioni offerte nelle sezioni:

Nel sito sono inoltre disponibilil'elenco degli studi medici, delle cliniche e varie altre sezioni.

 

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

DIAGNOSI & TERAPIA è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

diagnosi e terapia rivista

Nel numero di settembre 2017
c'è un articolo
di Carlo Govoni 
sulla perdita
dell'olfatto.
Lo potete trovare anche al sito
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

CASA di CURA
VILLA VERDE 

REGGIO EMILIA
viale Lelio Basso, 1

Specialista otorinolaringoiatra 
dott. Carlo Govoni

Visite specialistiche
il venerdì mattina

solo per appuntamento
tel. 0522328611
3358040811
reggio emilia villa verde casa di cura otorino govoni 

otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 20772 visitatori
visita-specialistica-domicilio-paziente-govoniQuando una persona per motivi di salute è impossibilitata a venire in studio sono disponibile per eseguire visite otorinolaringoiatriche a domicilio del paziente. Le visite a domicilio sono particolarmente indicate per bambini molto piccoli e persone anziane. A domicilio posso eseguire anche esami audiometrici, impedenzometria, esami vestibolari ed indagini fibroendoscopiche. Per prenotare una visita domiciliare telefonate al...
Letto da 14182 visitatori
esame-impedenzometricoLa valutazione impedenzometrica serve per studiare la funzione uditiva in modo oggettivo. E' questa una materia strettamente specialistica di competenza degli otorinolaringoiatri. Essendo una metodica oggettiva consente una valutazione dell'apparato uditivo senza la necessità di avere le risposte del paziente. Nell'ambito della valutazione impedenzometrica si riconoscono alcune tecniche specifiche: le più...
Letto da 39718 visitatori
biopsia-otorino-govoniLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa...
Letto da 28978 visitatori
chirurgia-otorinolaringoiatricaL'otorinolaringoiatria è principalmente una branca chirurgica e gli interventi effettuabili sul distretto testa-collo sono numerosi.  Ci sono molte parti del distretto testa collo (cavo orale e laringe) dove a causa degli spiccati riflessi del paziente non è possibile intervenire in anestesia locale. Anche se gli interventi sono di breve durata è indispensabile la narcosi (anestesia generale), cioè il...
Letto da 15919 visitatori
olfattometria-govoniL’olfattometria è una metodica che valuta la capacità di percepire gli odori utilizzando sostanze odorose di svariata natura che vengono presentate al paziente. Esiste una standardizzazione degli odori e nella registrazione ed elaborazione statistica delle risposte. Lo scopo è ottenere una valutazione della capacità olfattiva. I test olfattometrici sono sostanzialmente soggettivi, cioè si basano sulle risposte...
Letto da 19430 visitatori
chirurgia-oncologicaSi espongono le caratteristiche generali della chirurgia dei tumori maligni o chirurgia oncologica, ovviamente limitata ai tumori di competenza otorinolaringoiatrica.I pazienti affetti da tumore maligno sono sempre pazienti molto complessi e richiedono attenzioni particolari, sia per gli aspetti psicologici e sia per le difficoltà tecniche. Il vero problema è che la patologia neoplastica spesso non si risolve con il solo intervento...
Letto da 14035 visitatori
chirurgia-ambulatorialeInterventi chirurgici ambulatoriali sono quelli che si possono eseguire in meno di mezz'ora e in anestesia locale. Le malattie che si curano con questi trattamenti sono numerose. Non si deve pensare che gli interventi in anestesia locale siano meno importanti degli interventi che si eseguono col paziente completamente addormentato. Si ricorda che una semplice biopsia, cioè l’asportazione di un...
Letto da 17180 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche (o esame dell'udito) sono numerose e sono fondamentali per lo studio delle malattie otologiche e di molte malattie del labirinto. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la...
Letto da 41395 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com