L'epistassi è la perdita di sangue dal naso; si tratta di un problema ricorrente nei bambini.
Quando si assiste ad una perdita di sangue i genitori spesso si spaventano e, a volte, anche alcuni medici. In realtà il sanguinamento dal naso (rinorragia) è un problema clinico che raramente deve preoccupare. La causa più frequente è una debolezza di una piccola regione, denominata Locus Valsalvae, situata nella parte più anteriore del setto. Nella maggioranza dei casi si tratta di una perdita di sangue a partenza da un piccolo vaso venoso (questi sono molto fragili) però il sangue esce a bassa pressione.
Quando il piccolo sanguina dal naso si incontrano genitori molto preoccupati che mettono in atto alcune procedure non sempre corrette.
Posizione della testa. Si consiglia busto eretto e testa diritta. Alcuni dicono al bambino di tenere il capo piegato all'indietro, questo è sbagliato. Il sangue non deve essere ingerito, perchè sarebbe mal tollegato dallo stomaco. Il sangue deve uscire dal naso. Quindi la testa dovrà essere piegata in avanti e lasciare che il piccolo goccioli sangue dal naso. Si deve favorire la perdita ematica e non cercare di nasconderla.
Solo nei casi in cui il bimbo tende a svenire si dovrà sdraiare il piccolo e tenergli la testa reclinata su un fianco.
Ghiaccio sul naso e sulla fronte. Il freddo, quindi il ghiaccio, favorisce la coagulazione. Si tratta di una manovra utile, ma i vantaggi sono limitati. Il ghiaccio sulla fronte raffredda un poco il sangue venoso.
Collare di ghiaccio. Il concetto è simile quello del ghiaccio sul naso o sulla fronte. Qui si vuole raffreddare il sangue che passa nelle arterie carotidi. L'efficacia di questa procedura è scarsa in quanto il sangue transita rapidamente e si distribuisce a zone a temperatura corporea prima di arrivare al naso.
Schiacciare il dorso del naso. Schiacciare la metà superiore non serve a nulla. Un piccolo vantaggio ci potrà essere a schiacciare la punta.
Soffiare il naso. E' questa una manovra semplice e utile.  
Cosa non fare. Non dovete mettere garza, o cotone, o cotone emostatico nelle narici. Questi prodotti fanno cessare il sanguinamento, ma quando si rimuovono si toglie anche il coagulo che si è formato. Il rischio è indebolire la mucosa e rendere quindi il bambino più esposto a successivi sanguinamenti dal naso.
Molti dicono che bisogna insegnare ai bambini a non mettere le dita nel naso. Non sono proprio convinto che questa sia una causa di rinorragia, però ritengo più che corretto insegnare al bambino a non mettere le dita nel naso.

Se l'epistassi non si ferma? E' evidente che in questi casi sarà bene rivolgersi ad un Pronto Soccorso oppure ad un otorino disponibile subito. 


Sanguinamento dal naso