La visita medica specialistica è utile per risolvere molti problemi clinici. La maggior parte dei bambini, intendo quelli da un giorno a dodici anni, possono soffrire di parecchie malattie, ma quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita otorinolaringoiatrica per un bambino è simile a quella dell'adulto, semplicemente più semplice. Dico più semplice perchè è importante ottenere il risultato diagnostico e pertanto la visita va ridotta alle manovre essenziali allo scopo di ottenere la diagnosi. Occorre spiegare al bambino ogni manovra che si intende fare e soprattutto far capire che non sentirà dolore.

In alcuni casi i genitori temono che il proprio figlio abbia problemi uditivi. I primi sospetti si hanno quando il piccolo manifesta scarse reazioni ai suoni, oppure si osserva un ritardo nel linguaggio. In questi casi, dopo il pediatra, la visita otorinolaringoiatrica con l'aiuto dell'esame impedenzometrico diventa un passo indispensabile. Con questo strumento sarà possibile ricavare un giudizio sulla capacità uditiva anche di bambini molto piccoli e scarsamente collaboranti. Ricordo che l'unica collaborazione richiesta per un esame impedenzometrico è star fermi per poco più di un minuto. 
Per ulteriori informazioni sulla sordità infantile si rimanda ad altri articoli:
- La sordità infantile.
- L'importanza della diagnosi audiologica precoce nell'educazione nell'educazione al linguaggio e nell'integrazione scolastica dei bambini sordi.
- Milano: sordità infantile e otorino pediatrica. 

La visita otorinolaringoiatrica può essere richiesta direttamente dai genitori oppure prescritta dai pediatri. 

Se il piccolo ha la febbre o ci sono altri motivi che impediscono di accompagnarlo in ambulatorio potete prenotare una visita domiciliare.  

dolomia-inalazioni-pediatriche