Le cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite. 

Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:
Inalazioni a getto di vapore -
L'acqua termale per mezzo di questi apparecchi viene frammentata e riscaldata a 37-39° C. Il paziente si pone a circa 30 cm dall'erogatore e respira con la bocca e col naso. Questa cura è utile per malattie infiammatorie croniche del naso e della gola ed è anche utilizzata come cura preparatoria alle cure successive.
Humages -
Con questa metodica l'apparecchio estrae dall'acqua termale solo i gas. Viene definita una cura a secco. Il vantaggio di questa metodica è che la micronizzazione è molto fine e pertanto la penetrazione nell'organismo è elevata. Con questa tecnica si possono raggiungere i seni paranasali. 

dolomia-areosolterapia
Areosol micronizzati -
E' da considerare una evoluzione delle inalazioni a getto. L'acqua termale viene micronizzata per migliorarne la penetrazione al fine di raggiungere tutto l'albero respiratorio, anche nelle sue più fini diramazioni.
Doccie nasali -
Si utilizza acqua termale a 37° C in particelle di medie dimensioni. Attraverso un apposito strumento si introduce l'acqua in una narice e la si fa uscire dall'altra. E' molto utile nelle riniti crostose, nell'avanazato post-operatorio di interventi nasali come la settoplastica, la rinosettoplastica, gli interventi per poliposi o per decongestione dei turbinati. Questa metodica è pure utile come tecnica preparatoria ad altri trattamenti termali, in particolare agli areosol micronizzati e all'humages.

Le cure termali sono indicate per bambini, adulti ed anziani.

Il dott. Carlo Govoni collabora con le Terme Dolomia di Pozza di Fassa (provincia di Trento). Le acque delle Terme di Dolomia sono di tipo solfureo (o sulfureo). Sono poche le sorgenti di acqua solfurea e questa è la sola nella provincia di Trento. La composizione di queste acque è solfureo-solfato-calcico-magnesiaca-fluorata. Dagli antichi documenti sappiamo che nel 1493 il Vescovo di Trento si sottoponeva a cicli di cure termali proprio con queste acque della val di Fassa.
Oggi è possibile beneficiare di queste cure sia privatamente e sia col Servizio Sanitario Nazionale.
Le cure inalatorie sono praticamente senza limiti di età. Si possono utilizzare con alcune precauzioni, fin dai primi anni di vita. Le cure termali inalatorie sono utili per contrastare gli effetti delle malattie croniche, in particolare riducono le riacutizzazioni.  
Per accedere alle cure termali è indispensabile sottoporsi a visita medica. Il medico con esperienza termale sarà in grado di indicarvi le terapie più idonee al vostro caso.  Queste cure sono un rimedio naturale per rendere più tollerabili le malattie croniche rino-sinusali, le faringo-laringiti e alcune otiti.

dolomia-inalazioni-pediatriche

Le cure inalatorie termali sono molto adatte in età pediatrica.

dolomia-terme-tn-govoni

TERME DOLOMIA srl - 38036 Pozza di Fassa (TN) -
Strada di Bagnes n. 25 - Tel 0462762567
www.termedolomia.it 



Bibliografia:
La crenoterapia nelle affezioni di natura otorinolaringoiatrica. Terme di Monticelli, 1-20, 1986.  (R. Turchi, C. Govoni, G. Gainotti, G. Bortesi)


Naviga tra le altre pagine della sezione "attività"

Visita specialistica otorinolaringoiatrica

Esame otoneurologico