Il cancro della laringe è un tumore maligno non raro da cui è possibile guarire. Spesso la guarigione comporta importanti mutilazioni o deficit funzionali che modificano in modo significativo la qualità della vita.

Vediamo quali sono i fattori di rischio. I più importanti sono il fumo di sigaretta e l'alcool. L'associazione di fumo e alcool aumenta il rischio di malattia. Il fumo di pipa, che normalmente non viene aspirato, è riconosciuto come meno rischioso rispetto a quello di sigaretta. Un fattore ambientale lavorativo che aumenta l'incidenza del cancro della laringe è l'esposizione ad idrocarburi policiclici aromatici (IPA). Gli idrocarburi policiclici aromatici sono molto diffusi e colpiscono i lavoratori delle industrie pterolchimiche. E' noto che gli IPA possono indurre anche tumori al polmone e alla pelle. Esistono altri fattori di rischio come l'esposizione alle sostanze bituminose - sono interessati i lavoratori che usano il catrame e realizzano asfaltature. La masticazione del betel (o paan) aumenta il rischio di questo tumore maligno. Il betel sono foglie di una qualità di pepe che vengono masticate da africani od orientali.  Altro fattore di rischio importante è la dieta povera di frutta e verdura.

La prevenzione del tumore della laringe è relativamente semplice: sottoporsi periodicamente a visite otorinolaringoiatriche. Ritengo che coloro che per motivi professionali o voluttuari sono a rischio dovrebbero, dopo i 40 anni, sottoporsi ad una visita otorino una volta all'anno. La visita è semplice. La manovra fondamentale è la laringoscopia.
Il segno
 più caratteristico è la disfonia, cioè un abbassamento o un'alterazione persistente della voce. Se si vuole fare della prevenzione e si è soggetti a rischio è bene non aspettare la comparsa di una disfonia.
Altro punto fondamentale il cancro della laringe colpisce in prevalenza i maschi (rapporto di 7 / 1). Occorre prestare attenzione, perchè le donne esposte a rischio non devono pensare di essere protette dalla natura, una visita otorinolaringoiatrica preventiva è importante anche per le femmine.

Che cosa deve fare chi pensa di essere un soggetto a rischio? La risposta è semplice: sottoporsi ad una visita otorinolaringoiatrica. Nella visita ogni otorino esegue una anamnesi ed una laringoscopia. Sulla base di questi due elementi vi consiglierà altri accertamenti oppure vi dirà di stare tranquilli e di ritornare a controllo dopo un determinato periodo (di solito uno o due o tre anni).
In quest'ultima ipotesi dovrete essere voi a ricordarvi di sottoporvi a visita di controllo.  


Altri articoli in tema di prevenzione:
- prevenzione dei carcinomi del naso
- prevenzione dei tumori maligni della testa e del collo
- prevenzione della sordità