NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dott. Carlo Govoni

Medico Chirurgo
Specialista in Otorinolaringoiatria
Chirurgia cervico facciale 

Tel. 3358040811

Riceve per visite ORL ed opera in poliambulatori e cliniche private a Milano e in Emilia.

Si definisce ascolto binaurale la percezione uditiva umana caratterizzata dalla ricezione dei suoni da entrambe le orecchie e la percezione di un unico suono.

I suoni in un soggetto normoacusico raggiungono le orecchie con lievissime differenze di intensità e di fase. Questo si verifica principalmente a causa dell'ostacolo prodotto dalla testa nel propagarsi dell'onda sonora. 

Da ciascuna coclea (destra e sinistra) emergono circa 40.000 fibre nervose che trasportano segnali acustici. Queste fibre si uniscono tra loro e formano il nervo cocleare. Il nervo cocleare, unitamente ad un altro nervo proveniente dal labirinto (nervo vestibolare), costituisce l'ottavo nervo cranico, comunemente chiamato nervo acustico. Come ho illustrato nell'articolo - Definizioni di otologia - utilizzo la dizione nervo vestibolo-cocleare al posto di nervo acustico, proprio per indicare che la trasmissione del suono avviene attraverso vie nervose proprie. Il nervo cocleare penetra nel ponte e raggiunge i nuclei cocleari dorsale e ventrale. Dai nuclei cocleari partono fibre nervose afferenti al nucleo olivare superiore. I nuclei olivari ricevono affrenze (cioè ricevono stimolazioni acustiche) dai nuclei cocleari sia di destra che di sinistra, quindi qui avviene la fusione dei suoni percepiti in un unico segnale elettrico. Ulteriori dettagli sui nuclei olivari superiori mediale e laterale sono presenti nell'articolo dedicato all'apparato uditivo centrale.

La fusione dei suoni provenienti dalle due orecchie è un fenomeno fisiologico importante. Le differenze di un medesimo suono percepito dalle due orecchie sono minime, in particolare c'è una differenza d'intensità. Per esempio se un uomo ha la sorgente sonora alla sua destra il suono percepito nell'orecchio destro avrà una intensità leggermente superiore rispetto all'orecchio controlaterale. Inoltre ci sarà anche un minimo ritardo nella percezione dello stesso suono in orecchio sinistro; si tratta di una differenza minima, di millesimi di secondo. Inoltre sembra che l'orecchio umano sia in grado di analizzare anche la differenza di fase con la quale un suono raggiunge entrambe le orecchie.
Il cervello, per effetto dell'analisi di queste piccole differenze (intensità, tempo e fase) è in grado di capire da quale lato proviene un suono. Il vantaggio principale dell'ascolto binaurale è che i soggetti normoudenti sono in grado di stabilire da quale parte si trova la sorgente sonora.

Andrea 2

HESPERIA  HOSPITAL
via Arquà, 80 - MODENA 

Specialista in Otorinolaringoiatria:
Dott. Carlo Govoni

Chirurgia otorinolaringoiatrica

Esegue visite specialistiche
private solo per appuntamento

(+39) 059449111
(+39) 3358040811 

hesperia modena govoni

Attività chirurgica otorinolaringoiatrica
Dott. Carlo Govoni

Casa di Cura Columbus
via Buonarroti, 48 - MILANO

Hesperia Hospital
via Arquà, 80 - MODENA

hesperia modena govoni

info:  3358040811

If you don't understand italian language,
select a translation in the top right.

DIAGNOSI E TERAPIA

è una rivista sulla salute in distribuzione nelle farmacie
www.det.it

logoDiagnosiTerapiaP2

Nel numero di aprile 2017
c'è un articolo
di Carlo Govoni 
Perforazioni della
membrana timpanica.
http://www.det.it

http://www.det.it/category/articoli/otorinolaringoiatria/

Per fissare un appuntamento
col  dott. Carlo Govoni
otorinolaringoiatra
telefono 
3358040811

To reserve an appointment
call  (+39) 3358040811 

Pour prendre un rendez-vous
(+39) 3358040811

Rinite cronica ostruttiva

Coloro che hanno difficoltà
a respirare dal naso
possono trovare beneficio
da interventi mini-invasivi
sui turbinati inferiori 

otorino-visita-otorinolaringoiatricaLa visita otorinolaringoiatrica - visita ORL - è una visita medica specialistica che valuta il distretto testa-collo con l'eccezione dei denti, degli occhi e del cervello. Appartengono all'otorinolaringoiatria anche lo studio di quattro funzioni sensoriali importanti: udito, equilibrio, olfatto e gusto. Le possibili malattie sono molte. Si ritiene che ogni persona che gode di buona salute dovrebbe affrontare nella sua vita questa visita ogni...
Letto da 18527 visitatori
biopsia-otorino-govoniLa biopsia o prelievo bioptico è una tecnica semplice che viene utilizzata sia in ambulatorio che in corso d'intervento. Le finalità sono diverse. Biopsia ambulatoriale.Lo scopo della biopsia ambulatoriale è quello di togliere un pezzetto di tessuto e farlo analizzare allo scopo di capire la natura della malattia. Nell'ambito della testa e del collo le biopsie ambulatoriali si eseguono su ogni parte della pelle della testa e del collo, nella...
Letto da 22406 visitatori
valutazione-audiometrica-audiologica-bilancioLe prove audiometriche rivestono un ruolo ezzenziale nell'ambito della visita otorinolaringoiatrica per malattie otologiche. Raramente consentono di arrivare ad una diagnosi, ma sono essenziali per arrivare ad una diagnosi di sede, cioè per comprendere in quale parte dell'orecchio è presente la malattia. L’udito è un organo di senso fondamentale nella vita di relazione.  Ricordo la famosa frase di Helen...
Letto da 36043 visitatori
valutazione-vestibolareL'equilibrio è un senso molto importante e viene studiato con le prove vestibolari. Valutazione vestibolare o esame vestibolare, detto anche esame cocleovestibolare o otovestibolare sono tutte procedure molto simili. L’orecchio non è solo l’organo dell’udito, ma anche l'organo dell’equilibrio. La parte posteriore dell’apparato uditivo si unisce ad un apparato molto complesso, dotato di...
Letto da 43670 visitatori
visita-otorinolaringoiatrica-per-bambiniLa visita medica specialistica è utile per risolvere molti problemi clinici. La maggior parte dei bambini, intendo quelli da un giorno a dodici anni, possono soffrire di parecchie malattie, ma quelle più frequenti sono le patologie dell'orecchio, del naso e della gola. La visita otorinolaringoiatrica per un bambino è simile a quella dell'adulto, semplicemente più semplice. Dico più semplice perchè è importante ottenere il risultato diagnostico...
Letto da 7753 visitatori
crenoterapia-dolomia-govoniLe cure inalatorie sono le cure dove l'acqua termale per l'effetto di apposite apparecchiature viene frammentata e nebulizzata per trasformarsi in un efficace trattamento per le vie respiratorie superiori. Le principali cure di carattere otorinolaringoiatrico sono indicate per le malattie rino-sinusali e per alcune forme di otite.  Le principali cure d'interesse otorinolaringoiatrico sono:Inalazioni a getto di vapore - L'acqua termale...
Letto da 6814 visitatori
esame-clinico-otoneurologicoL'esame clinico otoneurologico è quell'esame che si esegue senza particolari strumenti, in ambulatorio, e consente di inquadrare il paziente affetto da crisi vertiginose. Nel senso più ampio del termine l'otoneurologia comprende anche la funzione uditiva, che non affronteremo in questa pagina. Per la valutazione dell'udito si rimanda ad altri articoli come l'esame audiometrico e l'impedenzometria. A - Anamnesi. Un esame otoneurologico...
Letto da 2426 visitatori
fibrorinoscopia-laringofibroscopiaLa fibroendoscopia laringea e la fibroendoscopia nasale sono esami clinici finalizzati all'osservazione della laringe e delle cavità interne del naso. Altri sinonimi sono laringofibroscopia e rinofibroscopia o nasofibroscopia o videorinoscopia. Non sempre la rinoscopia e la laringoscopia descritte nella visita otorinolaringoiatrica permettono di inquadrare perfettamente il paziente. In questi soggetti e nei pazienti in cui si vuole...
Letto da 65317 visitatori
olfattometria-govoniL’olfattometria è una metodica che consiste nell’impiego di sostanze odorose di svariata natura che vengono presentate al paziente. Esiste una standardizzazione degli odori e nella registrazione ed elaborazione statistica delle risposte. Lo scopo è ottenere una valutazione della capacità olfattiva. I test olfattometrici sono sostanzialmente soggettivi, cioè si basano sulle risposte del paziente. Interessanti sono i test psicometrici che consentono...
Letto da 15803 visitatori
JSN Epic template designed by JoomlaShine.com